Basta Salah, parola d’ordine ripartire

Basta Salah, parola d’ordine ripartire

La società non perda tempo con beghe legali e cerchi la riscossa sul campo

di Redazione VN

Ormai è andata, Salah non è voluto restare qui e allora per dirla come il compianto Mario Ciuffi VECCI VECCI VECCI ma senza medaglina… Battaglie legali, grane burocratiche a cosa servono se non a disperdere le forze non certo eclatanti della società viola. Se Mencucci, per conto di ACF, ha firmato la clausola lo avrà fatto perché altrimenti il giocatore non avrebbe accettato di venire qui. Ora dunque, depositata o no, valida o meno, vi prego Pradè, Rogg, Cognigni e Della valle lasciate perdere e concentratevi sulla squadra da consegnare a Sousa.

Siamo a pochi giorni dal ritiro e il solo Vecino può essere considerato come un rinforzo. Troppo poco a fronte di contratti conclusi per estinzione dello stesso. Rinnovo il mio invito: buttatevi sul mercato e cercate di far del vostro meglio perché delle liti con Montella e con Salah non ce ne facciamo più di nulla. Adesso servono giocatori, rinforzi, giovani o collaudati, italiani o stranieri non importa.

Vi aspettiamo come sempre appassionati per le sorti della nostra amata Fiorentina. Non deludeteci, non deludete FIRENZE.

 

SAVERIO PESTUGGIA

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy