Agnelli su Report: “Responsabile sicurezza non ha aiutato a far entrare striscioni contro Superga”

La smentita di Andrea Agnelli all’assemblea dei soci

di Redazione VN
Agnelli-Juventus

Sta facendo scalpore l’inchiesta di Report sull’ingresso allo Stadium degli striscioni contro la tragedia di Superga nel derby contro il Torino nel 2013. In occasione dell’assemblea degli azionisti il presidente bianconero Andrea Agnelli ha parlato anche di questo tema (parole riportate da TMW):

Desidero fare un chiarimento sui fatti esposti da Report: Una trasmissione televisiva ha riportato attenzione su fatti acclarati in ogni sede. La Juve è stata sanzionata dalla giustizia sportiva per due motivi: il primo, aver venduto biglietti superiori al limite consentito dalla legge Pisanu: quattro a persona. Il secondo, aver fatto entrare striscioni all’interno dello stadio. Il security manager Alessandro D’Angelo non ha mai fatto entrare striscioni allo stadio nel derby del 2013. Dopo i fatti in questione, Juve rispetta alla lettera la legge e non accetto altre insinuazioni. Alessandro D’Angelo non ha aiutato ad inserire striscioni canaglia sulla tragedia di Superga, lo prova la sentenza della corte d’Appello del 22 gennaio 2018. I responsabili sono stati consegnati alla giustizia anche grazie ai sistemi di sicurezza messi a disposizione della Juventus. Ogni altra considerazione deve essere ritenuta falsa e infondata, perché non tiene conto dei fatti delle prove e delle sentenze.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Il Viola di Gallipoli - 2 anni fa

    Ma se lo ha detto lui stesso che è stato beccato dalle telecamere mentre lo faceva entrare…

    Senza vergogna, è il dna juve.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy