VIDEO – L’Udinese, ADV e… la camicia: il mondo capovolto in cinque anni

Il 25 agosto Andrea Della Valle esultò come un ultras ai due gol di Jovetic. I tempi sono cambiati. ADV, insieme a Diego, è sull’Aventino. Servirebbe chiarezza, ma non sembrano esserci novità su questo fronte

Dall’inferno al paradiso in meno di quarantacinque minuti. Il gol di Maicosuel al 28’ sembrava la prosecuzione delle sofferenze patite fino a pochi mesi prima. L’Udinese, però, non aveva fatto i conti con Jovetic. Fu il montenegrino a caricarsi sulle spalle la Fiorentina e a ribaltare il risultato tra il 67’ e il 92’. Prima con un tiro di sinistro deviato da Danilo, poi con una conclusione di destro a giro dopo un lancio millimetrico di Aquilani. Risultato capovolto e Franchi in festa. Con un po’ di fortuna, ma anche tanto cuore, Vincenzo Montella conquistò i primi tre punti della sua avventura a Firenze. Era sabato 25 agosto 2012. Sembra passata una vita e, invece, sono trascorsi appena cinque anni. Viviano, Roncaglia, Gonzalo Rodriguez, Nastasic, Cassani (Cuadrado dal 12’ st), Romulo (Aquilani dal 34’ st), Pizarro, Borja Valero, Pasqual, Jovetic, Ljajic (El Hamdaoui dal 21’ st). Di quella formazione, schierata col 3-5-2, non è rimasto più nessuno. Sono i tempi che cambiano. Così com’è cambiato, non è una novità, il rapporto tra la proprietà e la squadra.

Fa, allora, una certa impressione rivedere Andrea Della Valle esultare come un ultras al primo e, soprattutto, al secondo gol di Jovetic. Il patron, bagnato fradicio di sudore tanto era caldo quel 25 agosto, non ce la fece a trattenere le emozioni che stava vivendo. Perché vincere è sempre bello, figuriamoci se la rete da tre punti arriva pochi istanti prima del triplice fischio. Al Franchi c’era anche Matteo Renzi, “strozzato” da ADV in occasione del raddoppio viola.

Altra squadra, altri tempi. Di acqua sotto i ponti, nel frattempo, ne è passata parecchia a Firenze. La contestazione di gran parte dei tifosi nei confronti della proprietà va avanti da mesi. I fratelli Della Valle, dal canto loro, proseguono nell’Aventino. La piazza pretende chiarezza da Diego e Andrea. Su questo fronte, però, non sembrano esserci novità.

3 commenti

3 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Valdemaro - 1 settimana fa

    Chiarezza?? Più chiaro di così Diego cosa deve fare?? Societá messa in vendita il duo gnigni corvino per liquidare anno dopo anno il parco tecnico. Mi sempre talmente chiaro che solo un cieco non riesce a vedere che ormai siamo in ostaggio di un marchigiano e fintanto non venderanno il vendibile dovremo sopportare tutto questo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. il nipote di viola - 1 settimana fa

      solo a vedere jovetic, nastasic e pasqual mi nfa ribollire la rabbia. c`anno venduto anche l`anima sti innominabili.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. G.A unico10 - 1 settimana fa

      Io dico che ci pigliava per il c**o anche quando esultava così

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy