Italia, anno zero. Hanno fallito squadra e classe dirigente. Il cambiamento è indispensabile

Italia, anno zero. Hanno fallito squadra e classe dirigente. Il cambiamento è indispensabile

Niente mondiale in Russia per l’Italia. La squadra di Ventura esce nella maniera peggiore dal doppio confronto contro la Svezia. Il momento più negativo della storia della nazionale azzurra

Tavecchio e LotitoNiente mondiale in Russia per l’Italia. La squadra di Ventura esce nella maniera peggiore dal doppio confronto contro la Svezia: senza vincere e senza segnare neanche un gol. Dopo 60 anni gli appassionati di calcio italiani dovranno accontentarsi di vedere una fase finale della Coppa del Mondo senza l’Italia, proprio come successe nell’estate del 1958, quando la nazionale italiana non riuscì a qualificarsi per la fase finale disputata in… Svezia.
Per il calcio italiano si tratta di uno dei punti più bassi di sempre. Non sono bastate le prestazioni vergognose degli azzurri negli ultimi 2 campionati del mondo, in cui l’Italia è sempre stata eliminata (ed in maniera netta) nel girone eliminatorio, per capire che esisteva un problema “Nazionale”, sotto tutti gli aspetti.
Adesso i nodi sono venuti al pettine tutti insieme e nella maniera peggiore. Non sappiamo chi sia in grado di risollevare le nostre sorti da questa situazione assurda. Sicuramente sappiamo chi non è in grado di farlo, ossia tutti quei dirigenti che hanno gestito i vertici del calcio nostrano in questi ultimi 10 anni.
Signori, per voi è finita, fatevi da parte, il calcio italiano merita di più.

VNCONSIGLIA1 leggi anche– La Svezia si conferma la nostra “Bestia nera”. Nel 1983 ci negò anche l’Europeo
Ranking FIFA – Il pareggio contro la Svezia fa salire di 3 posizioni l’Italia

Italia fuori dal Mondiale, Ventura si dimette? Ore di riflessione per i vertici federali

– Qualificazioni mondiali – Con la Svezia salgono a 29 le nazionali qualificate alla fase finale
Play off Mondiale, Italia-Svezia 0-0 [0-1]: azzurri eliminati, svedesi qualificati
– Nel 1983 la Svezia estromise l’Italia dalla fase finale dell’europeo

23 commenti

23 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. vb - 1 settimana fa

    Quindi l’uomo simbolo del rinnovamento della rosa sarà Bernarchecca??

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Marco Chianti - 1 settimana fa

    Non si dimetteranno. Non hanno la dignità per dimettersi. Diciamo che, più in generale, non hanno proprio dignità.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Freddy - 1 settimana fa

    In un paese normale il toccare il fondo normalmente porta a darsi una spinta per risalire.
    Ma visto che siamo in Italia nel paese dove a niente vine permesso di cambiare.
    Son convinto che sono già a comprare le pale per continuare a scavare.
    Per quanto come scritto nel mio post precedente sostanzialmente la penso come il “vecchio briga” per apprezzare veramente i risultati del cambiamento che occorrerebbe penso sarebbero necessari 10/15 anni.
    Salterà qualche testa forse, ma non cambierà niente come al solito.
    Vista la pessima prova d’attore del Buffone nazionale, con il suo pianto fasullo, non sarà mica che l’ha prodotto Weinstein?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. user-2073653 - 1 settimana fa

    Corvino presidente federale!!!!! Chi meglio di lui per guidare il rinnovamento e scovare giovani?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Claudio - 1 settimana fa

    Dimettersi ? state scherzando ? Chi meglio di Tavecchio e Lotito può guidare il rinnovamento ? Questi, insieme alle regole e personaggi che gli consentiranno di rimanere al loro posto sono lo specchio del paese. Io ho il mal di pancia, non so voi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. vecchio briga - 1 settimana fa

    Meglio di così non poteva andare! Adesso hanno 4 anni di tempo per rifare tutto, format dei campionati, investimenti su settori giovanili e stadi nuovi, redistribuzione dei diritti tv, eccetera. Ma devono anche cambiare le persone. Via i tavecchio, i lotito, i galliani, via tutti. Ci vuole gente che ama il calcio, baggio, baresi, maldini, rivera..ci vuole questa gente qui!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. G.A unico10 - 1 settimana fa

    Apparte che me ne frega il giusto (il male voluto non è mai troppo); ma con gente come tavecchio e lotito (una figura di m***a vagante) c’era da aspettarselo…poi come si fa a definire giocatori quei 10 bimbiminkia con 300 tatuaggi che se volano 2 schiaffi ne prendono 10?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. andrea - 1 settimana fa

    Alan71 Sì chiama autoreferenzialità. È andato davanti ai microfoni a dare l’addio alla nazionale, oltretutto fingendo le lacrime. Ma di cosa parli?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Lk - 1 settimana fa

    Conseguenza della palla lunga !!! Candreva nn è riuscito a saltare mai, mai il terzino sinistro svedese, che gioca cn la Conad ! Via corvino e via DV !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. user-2073653 - 1 settimana fa

    Ma chissenefrega. La mia nazionale gioca in maglia viola.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Freddy - 1 settimana fa

    L’esclusione dal mondiale è la perfetta sintesi dei valori sportivi nel calcio in questo paese.
    Per meglio dire una scorretta distribuzione delle risorse come avviene in Italia, ha prodotto questo schifo di campionato dove da 6 anni vince sempre la stessa squadra praticamente senza avversari.
    Nei nostri vivai s’insegna tattica invece che tecnica di base.
    Come fosse realmente importante vincere un campionato pulcini ecc. ecc.
    Adesso in questo sport abbiamo grandissimi atleti e sportivi ineccepibili che sull’aspetto fisico sono eccezionali, ma molto raramente li vedi in grado di liberarsi dal proprio controllore con un dribbling o una finta.
    Non è più nel loro D.N.A. devono curare la tattica lo schema.
    Non parliamo poi dei difensori, apparte i tre azzurri che sanno il fatto loro a le loro spalle non c’è nessuno all’altezza.
    Nessuno sà più marcare ad uomo.
    Tutto questo nasce dall’ubriacatura da Sacchismo, un tecnico ch’è riuscito ad escludere più volte il miglior calciatore italiano di tutti i tempi ‘Roberto Baggio’ Che poi lo porto immeritatamente in Finale.
    Bisogna ripartire dai bambini.
    Inutile dire che per prima cosa devono saltare tutti i vertici federali.
    Magari sostituendoli con ex calciatori di livello internazionale.
    Es.Baresi, Maldini, Baggio, Pirlo, wierchowod, Buffon o Zola che ha pure avuto un’importante esperienza all’estero.
    Decisioni importanti da imporre alle società sopratutto per i loro settori giovanili.
    Non vedo perché questi campioni dovrebbero fare peggio di questo ragioniere prestato al calcio che risponde al nome di Tavecchio e che col calcio non c’entra niente. Oltre alle vergogne sportive che ha generato ci sono ancor più gravi le vergogne umane di certe sue dichiarazioni.
    A questo punto dovrebbe intervenire lo stesso ministro dello Sport ad imporre delle linee guida.
    Intanto si è dimesso Ventura il quale è l’ultimo dei responsabili e non il primo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. el_sup - 1 settimana fa

      concordo su tutta la linea.
      aggiungerei:
      nuova ripartizione dei diritti tv stile nba. (l’ultima prende + della prima. che tanto c’ha la ciampio’)
      limite agli stranieri in campo, (xenofobia propedeutica)
      primavera tutta italiana (pare una canzone di cutigno)
      seconda squadra societaria (dove possono giocare tutti gli ic, i saponari, gli agi e gli zukkini.)
      topa per tutti i tifosi (sarebbe la ciliegina sulla torta).

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. el_sup - 1 settimana fa

      dimenticavo:
      tetto salariale
      rogo totale, dopo pubblico ludibrio, di tutti i procuratori del mondo. (di molti sarà concesso fare salsicce)
      abolizione coatta dell’uso della sentenza bosman nello sport. (se dare calci alla sfera è equiparabile ad un lavoro c’è qualcosa che non mi torna)
      Ineluttabilità degli accordi contattuali. (Se firmo per tre anni qui o lì… ci sto tre anni. altrimenti sono uno spergiuro e se mi azzardo a chiedere un aumento al terzo gohuls che faccio (di cui due per culo) allora mi frusto come jacopone da todi e ‘un posso andà da nessuna parte per 3 anni.) tiè.
      tutti stadi belli e nuovi con free internet superveloce.
      abbonamento gratuito a youporn per tutti i tifosi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. el_sup - 1 settimana fa

    spiace.
    ma d’altronde se il mercato lo fa corvino…
    icchettuttaspetti?
    lotito t’ha ritinto ‘ittetto
    ma te un te ne intendi di tetti ritinti
    senza considerare che
    gallina tavecchia fa ‘buon brodo.
    purtoppo in russia non sarà una Ventura.
    come diceva Lucio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. vecchio briga - 1 settimana fa

      ..la colpa è anche di corvino e di tutti i suoi colleghi e tutte le società italiane che hanno riempito le squadre di stranieri facendo ricchi i procuratori e impoverendo il calcio italiano..ma è solo uno degli aspetti…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Antonio da Papiano - 1 settimana fa

    Questi non vanno via nemmeno a calci in …

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Miki - 1 settimana fa

    in una sola parola :GODO!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Gasgas - 1 settimana fa

    Ma quale cambiamento? La figc sarà sempre in mano ai soliti, il calcio italiano mafioso più che mai. Il tutto avallato dai signori giornalisti servi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. kk53 - 1 settimana fa

    E ora il ripulisti si impone,via i Tavecchio,i Lotito,via Ventura,Buffon,Bonuc
    ci,via Barzagli,Candreva,Parolo e le altre mezze figure di cui e piena la nos
    tra federazione

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Alan71 - 1 settimana fa

      Hai fatto un calderone in cui il 99% dei citati ci sta, mentre Buffon – il più grande portiere della storia italiana – potrà non piacerti, ma è così, non merita di essere tra quelle da eliminare al pari di Tavecchio, Lotito e Ventura.
      Smette, sì, ma per l’età, non per altro. E con Donnarumma andiamo giù di un paio di livelli.
      Anche stasera, mentre quell’argonauta della panca neanche si presentava ai microfoni, Buffon ci ha messo la faccia davanti a milioni di persone e ha detto la sua.
      Tanto di cappello, in un paese in cui NESSUNO si prende mai la responsabilità.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. bitterbirds - 1 settimana fa

    “il calcio italiano merita di più”
    opinione del tutto discutibile

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. el_sup - 1 settimana fa

      un refrain già sentito.
      come il più generico:
      “quando noi si mangiava con le posate, loro si tingevano la faccia di blu.”
      ancora viviamo di sbalzi temporali.
      Einstain ci fa ‘na pippa a noi ‘taliani.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. bitterbirds - 1 settimana fa

        quasi che il calcio fosse stato calato una mattina dal cielo e non fosse opera di persone. adesso partirà, e andrà avanti per circa 72 ore, cioè fino alla prossima di campionato, una ridicola caccia alle streghe, dopodiche chiamano gli imbianchini e danno una bella rinfrescata sovraverniciando senza neanche grattare via il vecchio strato.

        più esattamente viviamo di sole parole, nel calcio come in tutto il resto della vita pubblica, lo vediamo ogni giorno. il dramma è un altro e non ha soluzione: culturalmente non siamo attrezzati per prendere decisioni risolutive, non ci piace farlo e ci fa paura, necessitiamo di badante

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy