FOCUS VN – Simeone: torna titolare e con la giusta garra, è pronto per mercoledì

FOCUS VN – Simeone: torna titolare e con la giusta garra, è pronto per mercoledì

Lente di ingrandimento su Simeone, al ritorno in campo da titolare contro l’ Inter

di Iacopo Nathan

Giovanni Simeone ha ritrovato una maglia da titolare contro l’ Inter, al centro di un tridente formato dal Cholito, Gerson e Chiesa, per cercare di continuare una buona serie di risultati e prestazioni, contro l’ Inter. Dopo un periodo non semplicissimo per l’attaccante argentino, ritrovare una maglia da titolare a tre giorni dall’andata di semifinale di Coppa Italia è stato sicuramente uno stimolo in più per fare bene.

LA GARA

Incredibile partenza per il Cholito Simeone, che pronti via torna subito al gol dopo solo 21′ secondi. Ceccherini trova Chiesa nello spazio, che brucia Dalbert e mette in mezzo un cioccolatino che Simeone, con l’aiuto di De Vrij, converte subito in gol. Non ci poteva essere inizio migliore per il numero 9 della Fiorentina, che pone fine al suo digiuno dopo meno di un minuto. Nonostante la Fiorentina subisca gol, il Cholito rimane pimpante e si muove bene, cercato e trovato dai compagni. Il bottino di Simeone si poteva arricchire già al minuto 30′, quando Gerson in una bella progressione decide di provare a concludere, calciando male, invece di servire il Cholito, da solo in area avversaria. Con il passare dei minuti scende la presenza viola in attacco e anche Simeone cala di tono, rimanendo comunque un punto di riferimento e appoggio per la squadra. Il primo tempo si chiude sostanzialmente con il gol di Politano, che ribalta il risultato, dopo qualche minuto di sofferenza viola. Il secondo tempo del Cholito dura poco più di dieci minuti, probabilmente in previsione della Coppa Italia di mercoledì. L’attaccante argentino gioca una gara tutto sommato sufficiente, regalando ai viola un vantaggio insperato, che la squadra non ha poi saputo mantenere, trovandosi al 60′ sotto per 3-1. Il contestato pareggio allevia il dispiacere per una sostituzione arrivata forse troppo presto, che carica ancora di più il Cholito per l’importante gara di mercoledì contro l’Atalanta

LA PARTITA IN NUMERI

SIMEONE Tot.
Palloni toccati 13
Tiri 2
Tiri in porta  1
Occasioni create 1
Assist  /
Falli subiti  /
Contrasti vinti 2
Minuti giocati  56′
3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Gerber - 3 mesi fa

    Simeone ha di buono solo la garra, ma che palle!
    Giocatore mediocre, senza fondamentali da scuola calcio.
    E’ solo figlio del su’ babbo.
    Un pacco da 18mio, fumo negli occhi (i nostri) della precedente campagna acquisti e vendite di Corvino e Cognigni.
    Giocatore da serie B, forse!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. jibox - 3 mesi fa

    E’ incredibile come qualcuno possa attribuire a Simeone tutti i meriti di De Vrij.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. bati - 3 mesi fa

    Prima di tutto la “garra” l’avevano anche Sella e Derticya tanto per dirne due che si impegnavano alla morte. Simeone il goal se l’era mangiato se non era per De Vry. Ma si può fare giornalismo obiettivo, prescindendo da una amicizia o ammirazione personale? Questa squadra se il prossimo anno vuole fare il salto di qualità deve rinforzare i tre ruoli fino ad ora occupati da Simeone, Gerson e Benassi. Che vi piaccia o meno. Razionalità, non amore.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy