Montella e quelle parole al veleno post esonero. Tutto risolto? Il precedente con i DV

Il Montella pensiero, almeno a fine dicembre, era chiarissimo. Ma il tempo e la reciproca convenienza, a volte, leniscono le ferite…

di Redazione VN

Le sue ultime parole “pubbliche”, quelle pronunciate ad aprile scorso (LEGGI), era state decisamente più concilianti rispetto allo sfogo a caldo sui social (LEGGI), ma resta comunque qualche punto interrogativo sui rapporti tra Vincenzo Montella ed una parte della Fiorentina. Da un lato il feeling con la squadra (anche se, in questo senso, prendiamo atto del chiarimento tra il tecnico campano e Ribery: LEGGI), dall’altro la scia polemica post esonero.

“Ci sarebbero tantissime cose da dire, perché sono stati commessi degli errori ma non solo da noi. Avrei voluto una squadra di calciatori fatti, mista a giovani di talento, ma l’indicazione era di puntare sui ‘nostri’ giovani e su calciatori esperti. E forse proprio alla luce di questo nessuno mi ha mai chiesto nulla, nessuno ha mai posto un obiettivo stagionale: né la proprietà, né i dirigenti”. Il Montella pensiero, almeno a fine dicembre, era chiarissimo. Un atto di accusa (e allo stesso tempo di difesa) che lascia spazio a poche interpretazioni.

Posizione conciabile con l’ipotesi di un suo ritorno sulla panchina viola al posto Iachini? Il tempo, si sa, lenisce le ferite. A volte anche quelle più profonde. E lo stesso può fare la reciproca convenienza, se davvero la Fiorentina stesse pensando ad un Montella ter e lo stesso Aeroplanino fosse disposto ad intraprendere con il giusto entusiasmo questa nuova sfida. Per lui non sarebbe una novità: già con i Della Valle le distanze, che sembravano incolmabili dopo il burrascoso addio dell’estate 2015, vennero ridotte a zero. Succederà di nuovo?

20 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Gasgas - 4 settimane fa

    Dai meravigliosi, dopo la conferma di Montella, il ritorno di Prade’, la sua riconferma e la riconferma di Iachini…. continuate a non beccarne una… riprendete Montella!!! Dai rdgalateci la B!!!! Dai che Vincenzino riprende subito il suo trend…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Lusoviola - 4 settimane fa

    La situazione è grave e il campionato anomalo, con il pubblico allo stadio iachini sarebbe già esonerato, altra cosa che si nota è che molte squadre come Bologna Verona Cagliari etc in questo momento sono più forti o al nostro pari, si rischia grosso se non si decidono,
    Aquilani nemmeno pensarlo, ci vuole uno che faccia giocare a 4 dietro e uno con esperienza da vendere,

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Cosimo de' Medici - 4 settimane fa

    Qua stiamo davanti ad una delle isterie più grandi della storia della Fiorentina.
    Montella è un ex allenatore (prova ne è che soltanto noi possiamo affidargli una panchina dopo i disastri combinati a Genova, Milano e Siviglia).
    Una parte della tifoseria ha il cervello annebbiato, o probabilmente è solo bipolare: a dicembre dell’anno scorso eravamo, tutti, a dire che “Qualsiasi allenatore purché non Montella”. Ora viene fuori che questa squadra è fatta su misura per lui.
    Da un altro lato, ad ogni modo, c’è la bipolarità di Mr. Okkey, che prima passa da “ho commesso un solo errore: riprendere Montella” alla possibilità di riprendersi un allenatore che ha sì fatto bene a Firenze, ma anche basta.
    Allenatore scarso, presuntuoso e permaloso.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Staffa - 4 settimane fa

      illuminaci allora…chi prenderesti?

      con i soldi di commisso è facile sparare sarri, spalletti ecc…e non è per difenderlo..ha sbagliato e alla grande a fare di testa sua..ma pensi davvero che montella potrebbe fare peggio di iachini?
      qui si tratta, x l’ennesimo anno, si salvarsi..non di vincere lo scudetto.

      per me montella va meglio di iachini…non accetta? bene, ci siamo levati uno stipendio dal groppone…accetta…vivacchiamo fino a fine stagione e poi si vedrà se il doppio scivolone avrà convinto commisso ad affidarsi a gente COMPETENTE che sa fare calcio, allenatore e dirigenti…non figurine da mettere in tribuna(antognoni), ne portaborse a seguire la squadra(dainelli)..ne tantomeno dirigenti che hanno ampiamente dimostrato di non essere all’altezza(pradè)..

      purtroppo, ormai, solo a fine campionato si capiranno le reali ambizioni di commisso..per adesso non ci rimane che scegliere il male minore..

      ma se continuiamo con iachini la disfatta è sicura, nemmeno i giocatori ci credono piu basta guardarli in faccia…con altri.. possibile ma non certa.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Cosimo de' Medici - 4 settimane fa

        Amico mio, te che parli tanto di dirigenti: chi aveva in mano il sì di Juric?
        Poi Mr Okkey ha fatto di testa sua e ha optato per tenere Iachini, commettendo, di fatto, lo stesso errore fatto con Montella.
        Amico mio, io non chiedo Sarri, mi accontenterei di Semplici: contratto di 6 mesi con rinnovo automatico se arrivi in Europa.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Violaviola - 4 settimane fa

    Riprendiamoci montella.. Proviamo questo brivido lungo la schiena, non si dica che non lo s’era detto fra un po… Quest’omo è stato cacciato dalla fiorentina e non era colpa sua. Da siviglia lo hanno cacciato cos’era successo li, ed al milan invece?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. giusetex7_9905901 - 4 settimane fa

      Quarti di Champions con il Siviglia battendo il Manch. United agli ottavi cosa mai accaduta e finale di Coppa di Spagna, anche questo mai successo nella loro storia. Ovviamente, non essendo Barca o Real, in campionato visto la rosa hanno sofferto un po’. Al Milan è arrivato con Mr Li presidente e con Fassone e Mirabelli, guarda tu se vedi che fine hanno fatto tutti loro. Era in mezzo ad una rivoluzione societaria. Così come arrivò da noi dopo le dimissioni di Pioli con tutta la squadra contro perché legata al vecchio mister e rischiammo di retrocedere. Alla Samp arrivò in corsa con giocatori completamente inadatti al suo gioco. Ha sbagliato a salire su treni in corsa con alto rischio di fallimento. I giornalisti fanno in fretta a dare del bollito ad un tecnico, i tifosi ci mettono ancora meno tempo se possibile.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Cosimo de' Medici - 4 settimane fa

        Mi sa che te segui poco il Sevilla: ti passo i quarti di Champions League.
        Ma la Copa del Rey l’hanno vinta diverse volte, Montella ci è arrivato partendo dalle semifinali (un po’ come con noi, dove però abbiamo perso con l’Atalanta).
        Disclaimer: la finale di Copa del Rey, Montella l’ha persa 5-0.
        Vai a chiedere che opinione hanno i Sevillisti di Montella…solo qui viene incensato quello scarso…fino a pochi mesi fa tutti a infamarlo, ora a richiederlo di nuovo…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. giusetex7_9905901 - 4 settimane fa

          Sarebbe come chiedere ai fiorentini. Tre quarti posti consecutivi e i tifosi dicono che non ne capisce. Hai proprio ragione, i tifosi vanno dove tira il vento ed io non dimentico il calcio spettacolare visto con lui. Sulle vittorie in coppa del re ho sbagliato,in effetti ne hanno vinte un paio negli ultimi settanta anni ma lui c’era già ai quarti quando eliminarono l’Atletico Madrid.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Cosimo de' Medici - 4 settimane fa

            Se un allenatore venisse giudicato, davvero, in base ai risultati, Di Matteo allenerebbe il Brasile.
            Amico mio, il calcio è molto volatile, e i risultati di 4 anni fa stanno a 0 adesso, specialmente dopo esperienze in cui ha dimostrato il suo vero valore.
            Ma una squadra con Gonzalo Rodriguez, Savic, Cuadrado, Joaquín, Salah, Gomez, Rossi, Borja Valero, Aquilani, Pizarro ecc. come doveva arrivare? Per me ha fatto pure troppo poco con quella squadra. Cmq, sei contento del ritorno di Montella? Bon per te.

            Mi piace Non mi piace
      2. Violaviola - 4 settimane fa

        Noi a momenti si retrocede con questo lo scorso anno!!!!!! Tu mi parli di 4 anni fa!!! Dove sei stato nel frattempo?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. bati - 4 settimane fa

    rosa ricca di giocatori “montelliani” per affetto, Cutrone, Bonaventura, Lirola, Borja Valero e per affinità di gioco Castrovilli, Ribery, Callejon, Martin Quarta, Kouamè, Amrabat, Igor. E’ la squadra che deve dire si perchè in campo ci vanno loro; di sicuro gli allenamenti di Montella sono i più divertenti per i giocatori.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. BVLGARO - 4 settimane fa

      mi ricordo che pezzella a parma giocava contro al suo allenatore Montella. vogliamo riprovare questo esperimento e il brivido della B? io non mi scordo….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. giusetex7_9905901 - 4 settimane fa

        Me lo ricordo anche io. Eppure è il capitano e tiene la fascia di capitano di Astori e il suo procuratore ha parlato con il Milan l’ultimo giorno del mercato. Per me il capitano gioca per la maglia, a prescindere da qualsiasi allenatore. Forse sarebbe il caso che la società gli rinfrescasse la memoria.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. bati - 4 settimane fa

        infatti Pezzella non l’ho proprio menzionato. La squadra deve dire si e se la squadra dice si siamo a posto. Comunque ti ricordo, se tu non l’avessi capito da solo, che Pezzella non giocava contro Montella ma come tutti i giocatori della Fiorentina in quel momento, a favore di Pioli. Non è una differenza da poco se uno lo capisce.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. 29agosto1926 - 4 settimane fa

    Ci sarebbero tantissime cose da dire, perché sono stati commessi degli errori ma non solo da noi. Avrei voluto una squadra di calciatori fatti, mista a giovani di talento, ma l’indicazione era di puntare sui ‘nostri’ giovani e su calciatori esperti. E forse proprio alla luce di questo nessuno mi ha mai chiesto nulla, nessuno ha mai posto un obiettivo stagionale: né la proprietà, né i dirigenti.

    Questa non è polemica è la pura verità su quanto è successo. Il problema è che eravamo tutti infatuati da CAPA TOSTA e vedevamo in lui il salvatore della patria ed allora guai a criticare.
    Purtroppo aveva ragione Montella su tutta la linea e lo dimostra il fatto che, successivamente è stata fatta la squadra con quel misto di esperienza e gioventù.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. bati - 4 settimane fa

      Bravo. Tra gli errori clamorosi mi sembra giusto ricordare i tanti ruoli scoperti che Montella ha dovuto fronteggiare in quei mesi. Ruoli parzialmente coperti in fretta e furia per Iachini.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. BVLGARO - 4 settimane fa

      Montella ha toppato clamorosamente con uno squadrone da Champions e andava a comandare in Italia grazie a squadre materasso affrontate e spesso prendendo gol da polli. Cambiare please nel futuro viola solo Sarri, Mazzarri o Dan Petrescu con una rosa di giocatori fatti e qualche giovane top player. Stile Ajax o Atalanta. Come dici tu poche chiacchiere. Il nostro Commisso deve agire in fretta, è in gioco la sua credibilità.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. El Gringo - 4 settimane fa

    Mah

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. jameslabriexxx - 4 settimane fa

      Boh…

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy