l'inchiesta

Report: “Vucic Jr agente di Vlahovic”. ISO: “Voce messa in giro da ACF”

Report: “Vucic Jr agente di Vlahovic”. ISO: “Voce messa in giro da ACF”

L'inchiesta sul mondo del calcio si occupa anche della procura di Dusan Vlahovic e ai torbidi legami col governo serbo

Redazione VN

Nella sua lunga inchiesta sul mondo del calcio "Report" si è occupato stasera, come anticipato, della situazione relativa a Dusan Vlahovic. Il noto programma, in onda su Rai3, ha ricostruito la trattativa che ha portato alla rottura tra il bomber serbo e la Fiorentina. Nel servizio si racconta, tramite la testimonianza anonima di un procuratore, della prima proposta di rinnovo avanzata dalla Fiorentina.

Un'offerta datata dicembre 2020 che dà inizio alle trattative vere e proprie. La rottura - prosegue la fonte sentita da Report - si consuma sulla richiesta di un compenso esorbitante, un gioco al rialzo che nasconderebbe l'interesse di società italiane e stranieri. Lodovico Spinosi, rappresentante per l'Italia dell'International Sports Office, nega le accuse. E su Dusan Vlahovic, parla di "assurdi retroscena di losche connivenze". Voci - secondo l'agente - "messe in giro dalla Fiorentina che ha paura di perdere il calciatore".

Intrecci con la politica

L'inchiesta prosegue alla volta di Belgrado, dove il programma incontra Ivana Jeremic, direttrice della testata "Balkan Insight". La giornalista rivela: "ISO è una società giovane, nata nel 2015. Vlahovic è stato il primo calciatore tesserato dall'agenzia, ad appena due settimane dalla registrazione alla camera di commercio serba". È la stessa Jeremic a tirare in ballo il Segretario generale del governo Novak Nedic che fa parte del management del Partizan Belgrado. A conferma del fatto che il governo serbo tenti di penetrare nei maggiori club nazionali: Stella Rossa e Partizan. In particolare il presidente Aleksandr Vucic, nel piazzare uomini fidati nel board del club bianconero.

Ed è questo punto che viene presentata la figura Danilo Vucic, figlio del presidente. In passato ritratto con il gruppo dei supporters più estremo del Partizan: "i giannizzeri". Alcuni componenti del suddetto gruppo sono finiti in carcere, accusati di reati molto violenti. La figura del figlio del presidente ricompare accanto a Dusan Vlahovic, nonostante le smentite degli agenti ufficiali dell'attaccante gigliato. Intercettato sotto casa da un inviato di Report, Vlahovic non ha voluto commentare la vicenda.

 BELGRADE, SERBIA - APRIL 02: Serbian President-elect Aleksandar Vucic (R) celebrates with his son Danilo (L) after declaring a victory on April 2, 2017 in Belgrade, Serbia. According to the research Vucic won about 55 percent of the vote, above the 50 percent threshold required to win in the first round. (Photo by Srdjan Stevanovic/Getty Images)
tutte le notizie di