Viola News
I migliori video scelti dal nostro canale

altre news

Nardella e Casini: “Minacce da condannare. Le nostre ragioni nelle sedi opportune”

GERMOGLI PH: 24 OTTOBRE 2020

I sindaci di Firenze e Bagno a Ripoli prendono posizione riguardo alle minacce arrivate al presidente dell'associazione politica

Redazione VN

Dopo la notizia sulle minacce ricevute dal presidente Fiorentino di Italia Nostra, Leonardo Rombai, sono arrivate le immediate risposte di Dario Nardella e di Francesco Casini a riguardo. "Non è con le minacce e la violenza che si ottiene ragione". Ha commentato il primo, che ha aggiunto anche come il comune di Firenze condanni queste intimidazioni che non fanno bene né alla città, né alla Fiorentina. Infine un buono appello: "Mi auguro che tutti prendano le distanze da questi gesti e dichiarazioni. Come istituzione della Città Metropolitana porteremo le nostre ragioni a favore della realizzazione del Viola Park nelle sedi competenti e nel pieno rispetto delle leggi". Pronta anche la presa di posizione del sindaco di Bagno a Ripoli. Francesco Casini, che si "unisce" all'appello del primocittadino di Firenze:  Le minacce e le intimidazioni arrivate in queste ore al rappresentante di Italia Nostra sono assolutamente da condannare, non esiste giustificazione per nessuna forma di violenza, sia fisica che verbale. Naturalmente la nostra posizione di contrarietà al ricorso non cambia: siamo convinti della bontà del procedimento amministrativo, approvato da tutti gli enti preposti nell’ambito di un iter che si è svolto nel rigoroso rispetto delle normative vigenti, e con il parere favorevole della quasi totalità del Consiglio comunale. Ci difenderemo nelle sedi opportune per far valere le nostre ragioni e l’interesse pubblico. Ma ci dissociamo totalmente e prendiamo le distanze da qualsiasi inaccettabile attacco personalistico, auspicando che il confronto prosegua con toni civili e rispettosi”.

 GERMOGLI PH
tutte le notizie di

Potresti esserti perso