Fiorentina, sei corta a centrocampo. Per un Castrovilli che rientra, un Amrabat out

In questo specifico frangente, una pedina in più avrebbe fatto comodo

di Redazione VN

Dopo la scrematura avvenuta nel mercato invernale, ecco che la Fiorentina si ritrova corta a centrocampo. Lo scrive La Nazione, che concede sì alibi alla squadra per le molte assenze, ma sottolinea come le prossime tre partite siano da non sbagliare. Mancherà Amrabat, tornerà Castrovilli, ma Pulgar non è in buone condizioni e le squadre che stanno dietro hanno mostrato ieri segnali di vitalità. All’inizio della settimana, martedì o mercoledì, è atteso il responso sul ricorso alla squalifica di Milenkovic, intanto si monitoreranno le condizioni di Ribery per capire se potrà tornare in campo a Marassi.

E Bertoni spiega: “Ecco di cosa ha bisogno la Fiorentina”

GERMOGLI PH: 3 GENNAIO 2021 FIRENZE STADIO ARTEMIO FRANCHI SERIE A FIORENTINA VS BOLOGNA NELLA FOTO AMRABAT

 

34 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Bepsviola - 2 settimane fa

    Inutile proseguire , la storia è sempre la stessa ;
    Squadra costruita male , modificata peggio e senza pianificazione per il prossimo anno ! Meritiamo di più
    Sfv

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. andreagille_12426799 - 2 settimane fa

    Io penso che dobbiamo avere tutti pazienza perché il Presidente ha i soldi, sa quello che vuole ed è venuto per vincere. Purtroppo ci vuole tempo e scelte oculate. Sono convinto che l’attuale rosa non sia inferiore a chi ci è davanti ma è un mistero come mai non si esprimano come dovrebbero. Ad esempio continuo a pensare che sia un errore perseverare con la posizione di Amrabat playmaker. Lui è un ottimo incontrista ma non possiede le qualità tecniche per comandare le operazioni a centrocampo. Spesso subiamo ripartenze perché lui si ostina a toccare il pallone più di due volte e spesso lo perde. A mio parere l’unico in grado nell’attuale rosa a ricoprire tale ruolo è Borja Valero che ha qualità tecniche e testa ma tutto dipende dalla sua autonomia. Saluti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. ema - 2 settimane fa

    Lascio una considerazione qui anche se il suo posto sarebbe stato il dibattito tra difensori e critici di Commisso di ieri nell’articolo del corriere della sera. Credo che, senza esasperare la divisione tra fazioni (ricorda già leccavalliani vs antiviola) le critiche di chi non dà più fiducia a Commisso sono in realtà semplici. Per chi critica il tempo del beneficio del dubbio è finito o sta per farlo, ma non lo dice solo per partito preso (almeno questa è la mia posizione), non ci arriva per sadismo ma da ciò che si può trarre dalle dichiarazioni. Se se ne legge un paio si sono lette tutte. Non parla mai di squadra. Solo di stadio, e nemmeno del progetto ma solo dei soldi messi, di quanti in più ne ha dovuti mettere per colpa della Soprintendenza e di quanti ostacoli la politica ecc gli sta mettendo tra le gambe. Anche se può aver ragione o meno, sembrano più sfoghi adolescenziali che dichiarazioni di un Presidente (con la P maiuscola) di una squadra di calcio..ora diamogli pure il beneficio del dubbio. Mettiamo che voglia difendere la squadra come faceva Mourinho con l’Inter, alzando polemiche per evitare di parlare delle sconfitte. Sarebbe incredibile a livello umano, ci sarebbe da esserne felici. Ma in questo ragionamento si scontra il fatto che Commisso rilascia dichiarazioni pro-squadra solo le volte in cui questa vince. MAI in altri momenti, non ci mette MAI la faccia, al contrario di Prandelli. Fino ad adesso ha più e più volte difeso l’autore materiale degli ultimi 4 mercati raccapriccianti. Dando il beneficio del dubbio possiamo comunque pensare che sia un’altra strategia e che a giugno ci sarà un cambio deciso nel settore tecnico. Spero che chi dà fiducia a Commisso abbia ragione, ma ho timore che non sarà così. Perché? Perché credo che, senza voler cadere in dietrologismi, Pradé non sia mai stato uomo che prende decisioni, ma perfetto esecutore di ordini, e dovunque è andato, non ha mai inciso con acquisti “suoi”. Mi spiego. A Udine ha preso quasi solo giocatori del Watford, altra società dei Pozzo. Fondamentalmente ha seguito la politica presidenziale senza incidere più di tanto. Stessa cosa alla Samp, dove c’era e c’è Osti, che fa la veci del proprietario e comanda. Difatti in entrambe le squadre Pradé è stato DT, non DS. In entrambi gli ambienti ha dimostrato solo di saper eseguire, non di saper operare in autonomia. In questo senso, è capibile anche la prima esperienza in viola, se pensiamo che accanto a lui c’era Macia e gli acquisti sono stati per lo più fatti nel mercato spagnolo e inglese (Macia, spagnolo, ha lavorato nel Liverpool e credo sia lecito pensare siano da lui mercati ben conosciuti). Quindi per concludere questi sono alcuni dei motivi per cui chi non dà più molta fiducia a Commisso (ma senza sadismo, spera anzi di essere sbugiardato dai fatti in un futuro prossimo) e invece gli dà delle colpe, pensa che il mercato non sia stato scelto in toto in autonomia dal nostro DS, ma da Barone o Commisso, in un modo non troppo lontano da quello per anni assunto da Cognigni nella precedente proprietà. Inoltre, la logica d’assedio dietro cui si sta nascondendo la società, che nella persona del Presidente è sempre contro tutto e tutti, non mi lascia di nuovo ben sperare e nonostante si provi a pensare che possa essere una strategia per non parlare delle sconfitte sportive, alcune parole di Prandelli che svia e minimizza la “passione” di Commisso, i molti collaboratori della squadra femminile e giovanile che se ne sono andati, fanno pensare che le dichiarazioni abbiano addirittura un effetto destabilizzante nell’ambiente e che molti (Bigica e Comotto tra tutti) si siano accorti della fragilità del progetto Fiorentina da tempo. Personalmente, arrivo quasi a pensare in malafede quando sento le cifre sbandierate da Commisso, perché a conti fatti il mercato è stato quasi totalmente autofinanziato (tra 2019 e oggi si parla di circa 20 milioni di differenza entrate-uscite (fonte transfertmarkt), senza contare però i 50 milioni del riscatto di Chiesa che andranno a pesare sui bilanci futuri). Ecco perché chi critica non è meno tifoso della Fiorentina di chi difende strenuamente Commisso. E’ solo disilluso e evidenzia più gli errori di questi due anni (che se leggete senza preconcetti il commento, credo siano abbastanza evidenti, senza voler peccare di presunzione) che le conquiste avvenute, che sono poche ma importanti (mi viene in mente solo il Viola Park). E fin qui evidenzio che non ho parlato delle offese ai giornalisti e ai “sistemi”, delle minacce di vendere e di cambiare stadi come si fa negli USA (il continuo confronto con una realtà totalmente diversa da quella europea, non solo italiana che senso ha? Vuole forse far aprire gli occhi su problemi? io, personalmente, lo trovo fuori luogo) lotta senza quartiere tanto cara al populismo e che incontra favore nella mentalità di una parte dell’elettorato. Su questo si può essere o no d’accordo e io nonostante credo sia ovvia la mia posizione, non mi esprimo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Eziogòl - 2 settimane fa

    Noto l’assenza dei “grandissimi” tifosi viola (glover/marco2/soloviola/solola viola/superviola) in tutti questi post dove si parla di Fiorentina e di calcio e della drammatica situazione di classifica in cui questi inetti dirigenti l’hanno relagata. Strano. Loro sì che sono veri tifosi, soffrono.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Barsineee - 2 settimane fa

      chissà come mai mi hanno cancellato il commento. Saranno occupati altrove in altre attività … forse Gazebo è una parolaccia non consona al sito … boh … o forse era la parola Volantino / volantinaggio?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Eziogòl - 2 settimane fa

    Non ascoltate gli opinionisti. Perchè: non capiacono nulla di calcio (come se ci fosse qualcosa da capirci, basta osservare,con pazienza, quello che avviene. Si osserva e si valuta). Sono DISINTERESSATI e NON SONO TIFOSI. A loro dei vostri (MIEI) dolori legati alle vicende della NOSTRA squadra, frega un c****o di niente. Ergo: osservate e fatevele da soli, le conclusioni. Siamo la peggiore fra quelle che lottano. Aveta mai visto retrocedere il Cagliari,ultimamemte? Il Parma con la squadra ed i giocatori che ha può retrocedere? Mah.. il Torino? Forse si, ma ne venno 3,eh.. Bologna, Udinese, Genoa, Spezia, Benevento e Sampdoria neanche sono in lotta, sono superiori a noi. Possibile retrocessione Kr, Fi, To.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. folder - 2 settimane fa

      O’ e basta aspettà le prossime 3 partite e poi si vede dove siamo!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Tato - 2 settimane fa

      I conti li faremo tra un pò. Che vuol dire che il Parma con i giocatori che ha non può retrocedere?. La Fiorentina retrocesse con Batistuta, Laudrup, Effemberg…..
      Sembra tu provi piacere a vedere perdere la, Fiorentina. Puoi smettere di seguirla e guardare la Venier la Domenica. Le squadre a tua detta “migliori” di noi, ad oggi sono dietro e dovranno preoccuparsi più di noi, visto che dovranno fare più punti.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. iG - 2 settimane fa

    Voglio sperare che mr fast Comisso abbia deciso di non investire a gennaio temendo che Prade’facesse altri danni. Con l’idea di far fuori tutta dirigenza a giugno, ma fosse cosi’ si e’ preso un gran rischio perche’ non e’ affatto detto che questa squadra in qualche modo si salva.

    inutile girarci intorno, siamo sulla graticola ormai e lo saremo fino a giugno. Penso sia inutile adesso maledire tizio e caio. Il rischio di retrocessione c’e’ eccome e quindi anche chi come me e’ scontento di societa’ e guida tecnica, cerchi un rapporto collaborativo.
    Poi a giugno, luglio, agosto, e sperando di trovarci salvi, vedremo e capiremo davvero chi e’ questo mr. Comisso. Dalla prossima stagione non avra’ piu’ scuse per dimostrarsi capace ricco innamorato e spendaccione.

    se ad agosto 21, non vedro’ finalmente un progetto di alto profilo, nomi eclatanti sia tra giocatori che dirigenti, mr. fast Comisso trovera’ nel sottoscritto un critico implacabile piu’ di quanto lo ero con la Braccini&Braccialetti. Abbiamo spedito a calci quest’ ultimi, sappia Comisso che Firenze non ha remore con nessuno
    FIDUCIA A TEMPO!!! Come nel governo fino ad AGOSTO

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Barsineee - 2 settimane fa

      caro iG fare l’imprenditore vuol dire prendersi dei rischi. Commisso non ha capito bene secondo me com’è firenze. Firenze ama follemente ma odia altrettanto follemente ed è molto veloce e rapida a cambiare idea. Commisso non ha capito che tutte le scene per il Centro Sportivo sono state fatte dai giornalisti e dalla politica ma il tifoso vero è quello che vuole vincere. Se la Fiorentina retrocederà … Commisso non torna più a Firenze come non è più tornato Vittorio … perchè sarà preso a insulti ad ogni angolo. Purtroppo coeme ho già scritto, lui è solo arricchito e come tutti gli arricchiti misurano tutto sul potere che da il loro patrimonio. I soldi però nel calcio non sono tutto e potrebbe avere fatto tremendamente male i calcoli!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Aldo - 2 settimane fa

        Voi sognate. A firenze hanno fin troppa pazienza. Voi credete di essere impazienti o esigenti solo perché c’è qualcuno che borbotta o qualche struscione appeso. I DV ci hanno preso per i fondelli per anni e c’è ancora chi li rimpiange. A napoli De Laurentis viaggia con la scorta. A Roma lotito lo stesso. Tutta gente che gli ha portato risultati, titoli e ottimi giocatori..

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Para73 - 2 settimane fa

    Ci sono da fare le vere battaglie perché la lotta per non retrocede alla fine includerà anche il Benevento perché cagliari Torino udinese genoa giù non vanno mai….avevamo bisogno di muscoli e rabbia e si giocherà con pulgar borja castrovilli e bonaventura biraghi pezzella….dei leoni!
    Una sola parola RIDICOLI

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. iG - 2 settimane fa

    io non so se e’ la societa’ che ha impedito gli acquisti a GENNAIO
    ma se non e’ cosi’ abbiamo la dirigenza tecnica piu’ scacia e ridicola di tutta la Serie A..
    Trovarsi a centrocampo come prima riserva il veramente scarso ( a proposito come mai non hanno dato via anche lui? ) PULGAR e’ da dilettanti puri

    PRADE – ANTOGNONI – DAINELLI mi dispiace ma vanno sostituiti tutti senza se e senza ma, questa squadra ha bisogno di un 90% di volti nuovi sia nella dirigenza che nei calciatori

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. BVLGARO - 2 settimane fa

      chi mette i vaini il primo responsabile. poi vengono loro. mi dispiace ma il pesce puzza sempre dalla testa

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Barsineee - 3 settimane fa

    una serie di considerazioni. Primo: quando si parla di calcio i tifosi veri quelli che tanto scrivono di politica non commentano mai (chissà come mai). Secondo: solamente un Direttore Sportivo incompetente pensa di giocare con 24 giocatori con all’interno almeno 4/5 doppioni. Se vuoi giocare veramente con una rosa di 24 giocatori la devi fare come a FIFA, prendere in maniera certosina ogni volta il doppione di quello che è titolare. Ma noi abbiamo TRE PORTIERI di cui 2 over 30enni. Terzo: abbiamo appena fatto a pugni con il Presidente dell’ECA. Probabilmente vedremo molti più arbitraggi tipo torino (con l’Inter non c’è stata possibilità visto che i nostri giocavano a due metri dall’avversario). Avendo la fama di una squadra rompipallone, con un Presidente Dottor Rocco Commisso che ama mandare a quel paese tutti i poteri forti del calcio, non è da escludere che ci squalificheranno spesso un giocatore a partita e con 24 giocatori e come sostituti Esseryc e Venuti non ci possiamo lamentare di avere la coperta corta.

    Purtroppo la Fiorentina di oggi mescola due pessime qualità: Ignoranza e Supponenza. Un mix che di solito nel mondo del lavoro ti porta al fallimento.

    Mi sono stufato di andare a dire sempre le stesse cose. Grazie Rocco per lo splendido Centro Sportivo. Ci sono un sacco di tifosi che credono che a giugno ci sarà la rivoluzione. Visto che ha promesso mare e monti, ogni domenica sarà una valutazione su questo percorso verso i mari e i monti. Per adesso siamo in una vergognosa situazione di oblio. Dirigenza fallimentare, squadra senza gioco e senza nerbo, situazione di classifica ridicola, promesse al vento, prospettive per il futuro pari a zero.

    Vediamo adesso come ci saprà stupire il Dottor Commisso e il suo fido compare Joe Barone alla dirigenza di questa straordinaria avventura Fiorentina!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. VV - 3 settimane fa

    perche’ e’ stato fatto un articolo sul calcio? credevo che ai tifosi di commisso interessasse solo la cazzuola

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. gerrone - 3 settimane fa

    non sol si è dato via duncan a una concorrente , ma pure in prestito senza monetizzare nulla….con lirola idem.
    e non si è sostituito nessuno tenendo giocatori ad oggi inutilizzati quali: barreca callejon.,.
    gestione folle .
    o mi ero dimenticato sottil sostituto naturale di chiesa se il cagliari si salva a spese nostre vogli la testa di prade!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. pino.guastell_9534945 - 3 settimane fa

    Purtroppo non sono bullshit le lagnanze degli amici tifosi della Viola. L’ho scritta in inglese perchè Commisso capisca meglio cosa pensano della sua gestione della Fiorentina.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. augustosandol_5670139 - 3 settimane fa

    E come accade spesso negli ultimi anni siamo qui a combattere per non retrocedere. Purtroppo mentre noi tifosi, seppur litigiosi e critichi all’accesso ( e lo dico come tifoso viola da oltre 60 anni), meriteremmo, per l’attaccamento alla squadra, molto di più abbiamo invece una dirigenza da serie B senza se e senza ma. Se mai ci fosse anche una classifica per i dirigenti i nostri sarebbero in fondo in fondo. Basti pensare al casino che hanno combinato col calcio mercato invrenale scorso. Avevamo bisogno almeno di un buon esterno che sapesse anche difendere, di un regista e di una seconda punta esperta ma che avesse il senso del gol e possibilmente di gente che avesse militato o militasse nel nostro campionato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Barsineee - 3 settimane fa

      ultimi anni … direi 3 anni e non esageriamo nei ricordi. Con i tanto vituperati Della Valle abbiamo lottato per non retrocedere solo nell’ultimo anno prima della cessione, l’anno prima siamo stati esclusi dalla EL dal TAS e l’anno prima per le discussioni con Sousa (in ogni caso eravamo ottavi). L’anno prima ancora abbiamo fatto la famosa cavalcata di Paulo Souza e siamo arrivati se non erro sesti. Ultimi due anni? ZONA RETROCESSIONE FISSA per tutto l’anno. L’ultimo anno di Pioli a febbraio eravam in EL e poi ci siamo inchiodati per tutto quello che è successo ma con la tanto odiata squadra di raccattati di Corvino a questo punto eravamo in zona EL!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. franceskiell_428 - 3 settimane fa

    Ma Benassi é tornato alla Fiorentina o é rimasto al Verona?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Federico Targetti - 3 settimane fa

      Buongiorno, alla fine è rimasto al Verona, anche se ci sono state lunghe valutazioni da entrambe le parti sul da farsi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. franceskiell_428 - 2 settimane fa

        Grazie

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. L'Omino di Ferro - 3 settimane fa

    Ma il problema principale non era allenare 28 giocatori ? Ora dovrebbe essere tutto ok.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. BVLGARO - 3 settimane fa

      Prandelli ridicolo per tre motivi: non ha preteso l’investimento per un mediano o un regista o entrambi, abbiamo ballerine a centrocampo non calciatori. Poi con il Covid meglio avere sempre qualche calciatore in più non siamo salvi, infine: come è possibile nel 2020 allenare una rosa di pochi calciatori perchè lasci qualcuno fuori durante le partitelle. Mi dispiace ma Gasperini, seppur antipatico gestisce una rosa larghissima e non si fa queste pippe mentali. Anche il Milan ha una rosa enorme, si fa male Bennacer gioca Tonali. Prandelli l’allenatore adatto per questa società di CHIACCHIERONI. Siete peggio dei Della Valle!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. iG - 2 settimane fa

        Voglio sperare che mr fast Comisso abbia deciso di non investire a gennaio temendo che Prade’facesse altri danni. Con l’idea di far fuori tutta dirigenza a giugno, ma fosse cosi’ si e’ preso un gran rischio perche’ non e’ affatto detto che questa squadra in qualche modo si salva.

        inutile girarci intorno, siamo sulla graticola ormai e lo saremo fino a giugno. Penso sia inutile adesso maledire tizio e caio. Il rischio di retrocessione c’e’ eccome e quindi anche chi come me e’ scontento di societa’ e guida tecnica, cerchi un rapporto collaborativo.
        Poi a giugno, luglio, agosto, e sperando di trovarci salvi, vedremo e capiremo davvero chi e’ questo mr. Comisso. Dalla prossima stagione non avra’ piu’ scuse per dimostrarsi capace ricco innamorato e spendaccione.

        se ad agosto 21, non vedro’ finalmente un progetto di alto profilo, nomi eclatanti sia tra giocatori che dirigenti, mr. fast Comisso trovera’ nel sottoscritto un critico implacabile piu’ di quanto lo ero con la Braccini&Braccialetti. Abbiamo spedito a calci quest’ ultimi, sappia Comisso che Firenze non ha remore con nessuno
        FIDUCIA A TEMPO!!! Come nel governo fino ad AGOSTO

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Paolo - 3 settimane fa

    Purtroppo, molte volte, gli errori si pagano cari.

    Cedere Duncan al Cagliari è stato un errore grossolano sia da parte di Pradè sia per il consenso dato da Prandelli e adesso, visto che non abbiamo preso un altro centrocampista per sostituirlo, siamo a corto di uomini a centrocampo.

    Duncan, nonostante non sia un top player, poteva ricoprire degnamente quei ruoli di incontrista, caratteristica che non si ritrova in altri giocatori che abbiamo in rosa.

    Quando tutto questo lo dicevamo io ed altri (prima che Duncan fosse ceduto), ci siamo beccati un sacco di “Dislike” nei nostri commenti, ma lo dicevamo sia considerando il fatto che sarebbe stato necessario non rinforzare una nostra diretta concorrente nella lotta per la salvezza (il Cagliari) sia perché si poteva chiaramente intuire che Pradè non avrebbe preso nessuno per rimpiazzare lo stesso Duncan ed ora, purtroppo, si vedono i risultati di questa grave leggerezza.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. I'Generale - 3 settimane fa

      premesso che anche io lo abrei trattenuto e non lo avrei dato al cagliari, va detto nache che duncan è di nuovo infortunato ed indisponibile…. questo per diee che non sai mai cosa ti riwerva il futuro

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Pierre - 3 settimane fa

    Non si capisce come si possa aver regalato Duncan, sapendo che Pulgar non è in condizioni ottimali. Veramente incredibile. Tutto alla giornata, senza nessuna programmazione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Gasgas - 3 settimane fa

    Ma chi lo avrebbe detto? Forse i tifosi che non capiscono niente di calcio…
    Mica i nostri super dirigenti…
    Abbiamo un dg che crede di avere 4 registi…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. claudio.viola - 3 settimane fa

    Pradè non ci ha capito nulla. Se ne deve andare. Siamo la squadra peggio costruitav del campionato italiano e a gennaio siamo l’unica squadra che non è stata migliorata in modo sostanziale. Abbiamo preso due giocatori da rimettere in forma in una squadra già in fotocopia e che avrebbe avuto bisogno di innesti di qualità e pronti subito. A questo punto rischiamo davvero la serie B. Il Genoa, lo Spezia e il Torino arriveranno prima di noi. Il Genoa ci ha già superato e da quando è arrivato Ballardini sta giocando alla grande e segnando con continuità. Lo Spezia gioca bene da sempre e incredibilmente ha più alternative di noi (pensate solo che Galabinov e Nzola sono stati entrambi infortunati). Il Torino ha quando è arrivato Nicola non ha più perso e ha recuperato per tre volte il risultato in modo incredibile. Hanno forza e voglia e tutte hanno un gioco e gente che fa goal. Noi siamo fermi e non ci possiamo permettere nemmeno le due punte perché altrimenti perdiamo gli equilibri… #pradevattene

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. Niko74 - 3 settimane fa

    Scrivete una mail a Pradè e a Commisso perché noi lo sapevamo già.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. CIRANO - 3 settimane fa

    Corti a centrocampo. Ma va? Lo affermo da ottobre, ora poi che a gennaio ne hanno venduti 2 e comprati 0….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. underdog - 3 settimane fa

    Ma se fino a una settimana fa dicevate tranquillamente che anche Pulgar poteva partire l’ultimo giorno di mercato. Secondo me eravamo già corti allora.
    Forse pensavate che i giocatori della Fiorentina non si possano infortunare o subire squalifiche…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy