Tra conferme e nuovi innesti: Commisso vuol far grande la Fiorentina

Tra conferme e nuovi innesti: Commisso vuol far grande la Fiorentina

L’obiettivo del presidente viola è chiaro: rinforzare la rosa della Fiorentina per vivere un campionato diverso, già dalla prossima stagione

di Redazione VN

Il Corriere dello Sport-Stadio, in edicola oggi, si concentra anche sulla prossima stagione. La Fiorentina, si legge sul quotidiano, ha giocato d’anticipo per evitare la vera e propria guerra del mercato estivo. Questo il filo conduttore che lega le operazioni per Kouamè, in attesa del suo recupero dall’infortunio, ed Amrabat, lasciato a Verona per crescere ulteriormente ed essere un’arma in più dal prossimo giugno. Il marocchino è, nelle idee del patron viola, il collante in grado di far fare un salto di qualità alla mediana. Insieme a Castrovilli e Duncan andrà a costituire il trio a cui sarà affidata la costruzione del gioco. In attesa di capire cosa ne sarà di Badelj (in prestito con diritto dalla Lazio), la Fiorentina per il ruolo di vice-Pulgar si è messa in casa anche Agudelo, trequartista per il quale Pradè ha detto di avere in mente un percorso alla Pizarro.

E l’attacco? Molto, se non tutto passa dal capitolo rinnovi. Commisso sta lavorando in particolare al prolungamento di Chiesa. L’argomento che Rocco sta usando per convincere Federico rimane lo stesso: la promessa di una Fiorentina vincente e competitiva nel breve periodo. Con la permanenza di Fede e il rinnovo di Vlahovic sempre più vicino, il reparto si completerebbe con Cutrone, Kouamè e Sottil per le corsie esterne. Senza dimenticare Franck Ribèry, vero e proprio direttore d’orchestra delle operazioni offensive.

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Burlamacchi - 4 mesi fa

    A dire il vero secondo me a Sottil farebbe bene un’esperienza in serie A o B. Spero riesca a ritagliarsi dello spazio, ma secondo me a gennaio doveva accettare il prestito per giocare con un po’ di continuità.

    Quindi, essendo giovane, per la prossima stagione ci ragionerei bene se rimanere a contendersi il posto in mezzo a Chiesa (se rimane), Kouamè, Vlahovic, Ribery, Cutrone. Rischia di fare un’altra stagione in panchina e alla sua età è uno spreco. Anche come alternativa a Lirola su tutta la fascia ho molti dubbi, perchè gli manca un po’ la fase di copertura.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. claudio.godiol_884 - 4 mesi fa

    Tre elementi di spessore internazionale (uno per reparto)e poi si può partire.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Elmauri - 4 mesi fa

    La squadra del prossimo anno è già impostata. Ci mancano solo un esterno sinistro e un difensore centrale forte. A sinistra proverei a rilanciare Ghoulam, mentre in difesa riporterei in Italia Andersen del Lione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy