Calamai: “Niente di Prandelli in questa Fiorentina, quali sono le idee? Non so se è il tecnico giusto”

L’opinione del giornalista: “La partita di stasera vive di vita propria, ma quello che mi ha fatto vedere la Fiorentina fino ad ora non mi piace per niente”

di Redazione VN
luca-calamai

Luca Calamai è intervenuto a Radio Bruno. Queste le sue dichiarazioni:

Mi aspetto una partita in cui vedremo almeno il 70-80% del reale valore dei giocatori perché le responsabilità le ha tutte la Juventus. Penso che la Fiorentina farà una buona partita, anche se non so se potrà bastare perché la Juve oltre a essere forte sta pure bene. La partita di stasera vive di vita propria, ma quello che mi ha fatto vedere la Fiorentina fino ad ora non mi piace per niente.

Calamai si concentra sul tecnico viola.

Dopo due mesi non ho ancora capito le idee di Prandelli e come gioca la Fiorentina, è stato fatto un giro per poi tornare a Iachini. Non c’è niente di Prandelli in questa Fiorentina. La squadra lotta? E chi se ne frega, ci mancherebbe altro che non lottasse. Mi aspettavo che Prandelli alzasse tutto il livello di calcio della squadra ma questo non è successo, sono preoccupato. Se siamo così spaventati e piccoli non so se Prandelli è l’allenatore giusto per una Fiorentina così. A differenza sua, non sono per niente sereno. Serve restituire a Firenze una squadra degna del suo nome.

GERMOGLI PH 19 DICEMBRE 2020 FIRENZE STADIO ARTEMIO FRANCHI CAMPIONATO DI SERIE A FIORENTINA VS HELLAS VERONA NELLA FOTO PRANDELLI
41 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Claudio58 - 4 settimane fa

    E ora caro “sputa sentenze” Calamai, come la mettiamo?
    FORZA VIOLA SEMPRE!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. dallapadella - 4 settimane fa

    Ma allenatore a parte vogliamo parlare della condizione fisica? Mai abbiamo avuto la sensazione di correre di più o meglio dell’avversario.
    Certo se cambi allenatori come se piovesse è difficile per chiunque organizzare gli schemi o insegnare a correre organizzati.
    Certo se compri attaccanti dalle polveri bagnate e centrocampisti fuori forma magari corri ma vedi che non serve a niente e poi subentra il calo psicofisico.
    Cambiare Prandelli non servirebbe a nulla.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Violapersempre - 4 settimane fa

    Qualche cosa d’importante Prandelli la sta facendo sta prendendo un altro stipendio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Commisso Vattene - 4 settimane fa

    È tutto pilotato da Commisso perché si è reso conto della bischerata fatta acquistando la viola (e noi grulli a crederci).
    La fa retrocedere in b e la rivende a tre soldi levandosi il pensiero.
    Del resto cosa aspettarsi da uno che erano 10 anni che cercava di acquistare una qualsiasi squadra

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Emilio - 4 settimane fa

    Sono ormai 2/3 settimane che Prandelli va ripetendo che al “gioco”, allo “spettacolo” ci si dovrà pensare più avanti, che per il momento c’è da fare legna e ricostruire psicologicamente la squadra e Calamai se ne esce fuori con le “idee”. Non so, forse gli si potrebbe fare avere una lista delle dichiarazioni del mister o qualche filmato/audio delle conferenze, magari non le ha viste/sentite/lette. Ma allora viene da domandarsi per quale motivo si vada a chiedergli un commento. Se è palesemente disinformato, che taccia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. dottgerardobregli_13904243 - 4 settimane fa

    Secondo il mio parare esiste un complotto in casa fiorentina per farla deragliare completamente a fine anno. Non si spiega , diversamente , il silenzio -assenso dello staff dirigenziale di fronte a queste figure meschine che proponiamo ogni settimana . Giustamente si pensava che il buon Cesare potesse dare una scossa e un gioco ma qui nemmeno la sedia elettrica riuscirebbe nell’intendo ! Non oso pensare che ci siano in squadra 12 decerebrati e sarebbe lecito comunque un sano cenno di follia ancor di più da un decerebrato senza alcuna inibizione. Speriamo, ma non stasera !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. violaspento - 4 settimane fa

    violaspento Credo che sarebbe bene fare meno demagogia, ci si sta dimenticando che la squadra non e’ stata rinforzata inoltre con la cessione di Chiesa si e’ anche indebolita quindi prima di fare paragoni con Iachini che solo sapeva far giocare un solo modulo aspettiamo a giudicare Prandelli. Con l’attitudine di questi giocatori non e’ possibile sperare piu’ di evitare la retrocessione. Mi sembra che il grosso problema sia nello spogliatoio troppi malumori e nervosismo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Jermyn st. - 4 settimane fa

    “non so se Prandelli è l’allenatore giusto per una Fiorentina così”

    Per questa banda di raccattati non andrebbe bene neppure il dio del calcio sceso in terra…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. alex9000 - 4 settimane fa

      Quì è dura da capire. E’ la società che DETERMINA, poi vengono i GIOCATORI. Ultimo è l’allenatore. Se non funzionano le prime due componenti, l’allenatore da solo non combina nulla. Pioli ne è l’esempio più evidente !

      I giornalisti, salvo pochi, cavalcano le situazioni: se va bene tutte lodi, peana e complimenti; se va male, danno sempre addosso all’anello più debole della filiera, cioè l’allenatore. Più facile di così !

      Sotto con il prossimo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. El Gringo - 4 settimane fa

    Certo, dopo una manciata di partite siamo subito a tirare le somme e a cercare altri capri espiatori.
    Il problema non è l’allenatore, il problema è l’assortimento della rosa con giocatori che se vogliono giocare devono farlo fuori ruolo, poi anche il loro rendimento che dimostra che tanti sanno che l’anno prossimo sono da un’altra parte…per quanto siano professionisti sapere già di dover (o voler) cambiare aria li fa impegnare di meno.
    C’è poco da girarci intorno il problema è come è stata costruita e chi dirige e decide dovrebbe assumersi le proprie responsabilità (vedremo)…ma tanto ogni 3×2 si torna a parlare del nulla (lo stadio che non c’è e che non ci sarà mai).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Violax - 4 settimane fa

    Basta Perdelli, e nemmeno il ritorno di Iachini va bene .. figuriamoci poi Montella .. ci vuole Nicola.. uno con le palle di fuoco !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. tulliorufin_1219788 - 4 settimane fa

    Ma come! A Rtv38 ha fatto fuoco e fiamme perchè la Fiorentina doveva esonerare Iachini. Al momento dell’arrivo di Prandelli sulla panchina viola era tutto contento perchè l’allenatore era quello giusto. Ora lo vorrebbe mandare via. Ma un po’ di coerenza no eh???

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Rui Viola - 4 settimane fa

    Voglio bene a Prandelli per quello che è stato e per la persona che è.

    Il primo tempo della partita mi fece ben sperare, invece sono alcune partite che siamo davvero inguardabili. Dal punto di vista del gioco siamo ancora meno del quasi zero dell’epoca Iachini.

    L’involuzione nel gioco apertamente voluta da Prandelli (2 o 3 idee chiare e basta) spero che sia solo per queste partite.

    Con tutto ciò io non vedo probabile la B. Si dovrebbe essere effettivamente un po’ più fiduciosi perchè la qualità c’è. Questi giocatori possono giocare molto meglio di così. Dal 2021 però bisogna ricominciare a giocare (per esempio alternando 4 2 3 1 e 4 3 3), altrimenti questa stagione sarà lunghissima e di una sofferenza totale.

    E’ fondamentale poi che a gennaio arrivi un centravanti decenti (va bene anche il 32enne Pavoletti, che potrà rimanere un buon bomber di scorta anche per i prossimi 3 anni)

    L’anno prossimo invece ci vuole un allenatore che reinsegni a giocare a calcio.re

    Mio ordine di preferenze:

    1. Gasperini
    2. Juric
    3. Sarri
    4. De Zerbi
    5. Italiano

    Ma tutti e 5 vanno bene.

    Forza Viola sempre e stasera ci venga concessa una gioia inattesa!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Hatuey - 4 settimane fa

      Ci deve essere anche un minimo di compatibilità con la piazza e Gasperini non può essere il primo della lista. Per il resto sono d’accordo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Hatuey - 4 settimane fa

    L’equazione (tecnicamente proporzione) è sempre la stessa Pioli : allenatori = Ilicic : calciatori (o tanti altri esempi).
    A Firenze il miglior allenatore è sempre il prossimo, ma quando se ne vanno diventano fenomeni.
    Chissà perchè “crisantemo” Pioli come lo chiamavate in tanti, quello che non sapeva dare un gioco alla squadra, quello che non leggeva le partite, quello che non azzeccava mai formazione e cambi, ora guida la classifica di serie A.
    Eppure i grandi intenditori (incluso Calamai) all’epoca adombravano seri dubbi sulla sua capacità di far giocare le sue squadre un buon calcio.
    Ora è la volta di Prandelli, ma fino a un mese fa era Iachini.
    Ancora non avete capito nulla, ma proprio nulla di calcio, compreso Calamai che più che altro mi pare badi a dire quello che pensa la “pancia” del tifo piuttosto che fornire vere opinioni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. flanari69 - 4 settimane fa

    Comunque vada, l’anno prossimo I_TA_LIA_NO

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. claudio.godiol_884 - 4 settimane fa

    Non c’è niente di Prandelli….ma non poteva esserci. Neanche il mago di OZ avrebbe trasformato questa squadra depressa,con giocatori demotivati in una macchina perfetta da guerra con geometrie di gioco degne di questo nome. Se Calamai sperava che in 4 giornate succeddesse tutto questo, poteva darci im anteprima il nome dell’allenatore ideale. Fin dall’inizio avevo previsto anch’io che Prandelli non poteva essere il futuro…ma di fatto è stata una scelta forzata quella di cambiare Iachini, ormai nella graticola da parecchio tempo e malvisto sia da tifosi che dai media i quali pressavano costantemente per sostituirlo. Considerando poi che non c’era la fila di tecnici superdotati per venire alla Fiorentina, Prandelli era l’unica alternativa e va sostenuto da tutti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. alex9000 - 4 settimane fa

    Calamai getta la maschera. A te Prandelli non è mai piaciuto. Io me lo ricordo ancora quell’articolo ….”dica che non va alla Juventus “, suggerito da DDV.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Violaceo - 4 settimane fa

      non c entra nulla Calamai parlano i risultati 6 partite 3 punti e contro che squadre Benevento Genoa Verona ….. gioco da bestie questa è la realtà se cambi un allenatore è per fare meglio non per fare molto peggio non facciamoci condizionare perchè ha detto che lui a firenze ci viene volientieri mica è una gita di piacere …qui si retrocede

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. alex9000 - 4 settimane fa

        Suggerisci te l’allenatore a Commisso e vedi se te lo prende.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Fran 80 - 4 settimane fa

    Secondo il mio modesto parere ci puoi mettere chiunque ora come ora, nel senso che il problema é da un altra parte, guarda le donne ad esempio…anche le giovanili…sempre secondo me siamo solo una societá giovane che ha bisogno di tempo di fiducia e di supporto…ovviamente questo é il mio modesto parere, buone feste a tutti ragazzi e anche alla redazione

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. TintaUnita - 4 settimane fa

    Calamai rilassati, ne hai un gran bisogno.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. bianco - 4 settimane fa

    Due settimane fa’ Calamai disse che Prandelli era l’allenatore ideale x la Fiorentina

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Daniele72 - 4 settimane fa

      è un classico .

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. antonio capo d'orlando - 4 settimane fa

    Calamai, lascia perdere! Non devi parlare per forza. Il 99% dei tifosi Viola gradirebbe tantissimo il tuo silenzio ! FV

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. Nicco - 4 settimane fa

    Redazione, nn ne possiamo più del pessimismo cosmico di Calamai basta per favore basta

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. Claudio50 - 4 settimane fa

    Questo giudizio poteva tenerselo almeno fino a dopo la partita con quelli li. la squadra e’ questa mal costruita e difficile da assemblare. Forza Cesare

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. UKLZ - 4 settimane fa

    Andando avanti con questa negatività SI VA GIÙ DIRETTI IN B.

    Bisogna che sia data più voce a chi ha opinioni positive e incoraggianti, ne abbiamo abbastanza di disfattismi e autolesionismo!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. andrea333 - 4 settimane fa

      Se andiamo in B non è per la negatività ma per la debolezza della squadra e degli allenatori che abbiamo avuto finora. Anch’io credo che prandelli non sia all’altezza del compito .Ma lo vedete il non gioco della Fiorentina? e i risultati ? i numeri parlano chiaro ci dobbiamo rinforzare altrimenti andiamo in B.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. UKLZ - 4 settimane fa

        La squadra è debole, motivo per il quale noi tifosi e chi ha una voce importante (*cough *cough.. giornalisti e opinionisti *cough *cough) bisogna essere forti! Critiche costruttive ok, dire che un maestro del calcio come Prandelli non è all’altezza di allenare una squadra da medio-bassa classifica no, questo a me non va giù.
        Forza Cesare e sveglia dirigenza, facciamo un bel mercato di riparazione.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. andrea333 - 4 settimane fa

          Era un grande maestro di calcio . I numeri nelle ultime stagioni ci dicono una cosa diversa e i numeri non mentono. Spero di essere smentito e che Prandelli, che ritengo una bravissima persona , faccia un grande campionato.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. UKLZ - 4 settimane fa

            Lo spero anche io ed è vero che i numeri non mentono, ma non sono così terribili se uno prende in considerazione il contesto. Secondo me si è scelto le squadre sbagliate purtroppo..! Il Galatasaray era a un punto dalla vetta quando fu licenziato, squadra che poi vinse il campionato. Subentrò al Valencia che era ultimo o giù di lì, risalendo un po’ con una squadra che poi cmq solo arrivò dodicesima. Il Genoa stendiamo un velo pietoso.. la nazionale a parte Euro 2012, poi per diversi anni è stata inguardabile.. dai dai secondo me il Pranda ha ancora le bolas quadrate!

            Mi piace Non mi piace
  24. Tiz973 - 4 settimane fa

    Il problema è semplice, questa squadra è stata costruita in autofinanziamento da un direttore sportivo scarso ed affidata ad allenatori modesti. I giocatori sono stati comprati senza una logica, ma a mio parere è evidente che l’impegno da parte loro non manca.
    Quello da contestare per il poco impegno è solo il presidente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. Nicco - 4 settimane fa

    Calamai vattene a parlare di Milan e Inter , nn ne possiamo più del tuo pessimismo cosmico, sarà mi è che ti rode che prandelli ha sostituito un tuo amico che ti faceva avere diverse informazioni???? Io penso proprio di sì

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. Nelson77 - 4 settimane fa

    Meglio Nedo Sonetti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  27. LoreBBB - 4 settimane fa

    “La squadra lotta? E chi se ne frega”. Era meglio Iachini che dopo che passeggiavano per il campo andava in conferenza e diceva “no ma per i 30 secondi della partita abbiamo dominato”, “no perchè le nazionali”, “no ma gli infortuni”, “…” e forniva alibi continui.

    I risultati non sono arrivati ma l’atteggiamento in campo è cambiato radicalmente, il veleno tienitelo per te Calamai e parla piuttosto di questioni tecniche se ne sei capace.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. andrea_fi - 4 settimane fa

      Me ne fò una sega dell’atteggiamento se poi non se ne vince una

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  28. mannuccigabriele7_14377276 - 4 settimane fa

    Macché Prandelli e Prandelli bisogna spendere per vincere (per vincere). Sono considerazioni inutili in questo momento questa squadra è penosa anche se ci metti guardiola in panchina.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  29. alesquart_3563070 - 4 settimane fa

    Può sembrare pure contraddittorio, però penso che tutti dopo il suo arrivo si aspettassero qualcosa di meglio. Il problema è che ha trovato un gruppo allo sbando,con l’aggiunta che non ha più il giocatore che gli garantiva di fare a volte la differenza. E il risultato è questo. Però pensare di tornare a Iachini è da folli. Ci vuole uno che li faccia correre.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marco 2 - 4 settimane fa

      Dal primo momento ho detto che non mi piaceva, perché è un osso ribollito. Ha smesso di essere un allenatore diversi anni fa, e, comunque, con questa squadra, nemmeno Guardiola o Zidane farebbero granché. Il problema non è Iachini, il problema sono i cavalli di ritorno, ci vuole uno nuovo entro i limiti di spesa che possiamo permetterci, quindi lasciamo stare Sarri e compagnia. Bisogna investire nella sqwuadra acquistando giocatori giovani e decenti, perciò smettiamola con quelli a fine carriera. Una dirigenza decente, contatterebbe ora un allenatore decente e intavolerebbe un discorso sugli acquisti perché possano incastrarsi bene nel suo modulo di gioco. Ma siamo nel mondo dei sogni, ho esagerato col vino anch’io, mi sa, oggi a tavola. Abbiamo una squadra mediocre, un allenatore mediocre, un DS mediocre, un presidente mediocre. Cosa pretendiamo? Triplete?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  30. rumbaviola - 4 settimane fa

    Qui abbiamo cambiato diversi allenatori da Pioli ad oggi ma risultati niente. Sara’ forse altrove il problema? Rimango allibito sentendo queste considerazioni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy