Ancora Barone: “Periodo difficile, ma noi ci siamo entrati e noi ne usciremo”

Non solo stadio, ecco altre parole del dg viola sull’andamento della squadra

di Redazione VN
Prandelli-Barone

Ai microfoni della TGR Rai Toscana, il dg viola Joe Barone (QUI LA PRIMA PARTE DELL’INTERVISTA) ha aggiunto altre parole riguardo l’andamento della squadra: “Ogni giorno i ragazzi danno il massimo e tutti noi stiamo  lavorando per creare un gruppo compatto. La squadra è sempre sotto esame, perché i risultati non ci sono e stiamo attraversando un periodo difficile. Ma noi ci siamo entrati e noi dobbiamo uscirne. Il nostro progetto prevedeva di portare la squadra al livello di Firenze, cioè un livello internazionale; di fare il centro sportivo e lo stadio nuovo”.

18 mesi dopo, riecco il Genoa. Il 26 maggio 2019 fu avvistato per la prima volta Joe Barone

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Eziogòl - 2 mesi fa

    vi dirò di più: ma lo sapete che uno stadio di proprietà di commisso, potrebbe diventare una delle tante “case” che ospitano la Juventus (squadra con più seguito ovunque,in Italia, tranne Napoli) in un ampio progetto di portarla in giro per la penisola? Un pò come se fosse la Nazionale? Lo sapete,questo? Ci avete mai pensato? Lo stadio è di chi ci mette i soldi? (Giustissimo.. se però…) Bene, allora se è di chi ci mette i soldi il proprietario potrà benissimo nominarlo con un nome che ricorda la Juventus e farci giocare/allenare, la Juventus. E farne anche una sede di vendita di materiale, gadgets, prodotti del club bianconero. Riflettete!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. ForzaViolaSempre - 2 mesi fa

    prevedeva, una volta prevedeva………a Firenze fare qualcosa è impossibile se non si fosse esposto in prima persona il sindaco di Bagno a Ripoli non avremmo fatto nemmeno il cs……, anzi se avesse dovuto essere costruito a Firenze non sarebbe mai stato fatto….avrebbe messo bocca anche il presidente del Congo per il quale costruire un centro sportivo diverso dai campini avrebbe significato deturpare i monumenti di Firenze e il franchi cioè il monumento per il quale Firenze è famosa in tutto il mondo….poi tutte le associazioni sorte come tuteliamo i campini no all’abbandono dei campini…..salviamo i campini….. scriviamo al ministero per salvare i campini, anche l’associazione tutela dei prati verdi ha scritto a Nardella affinché i campini non vengano abbandonati…. e già che ci siete lì accanto c’è un troiaio di stadio che basta guardarlo perché stimoli l’atto in precedenza scritto…se un crolla prima…..ma il cesio e l’amianto di italia 90? non li bonifica nessuno?

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy