Gentile: “Prandelli è l’allenatore giusto. La società dovrà spendere”

Così il campione del mondo a Radio Bruno

di Redazione VN

Claudio Gentile, Campione del Mondo nell’82 ed ex viola, è stato ospite al Pentasport. Queste le sue dichiarazioni ai microfoni di Radio Bruno:

Ho sempre simpatizzato per la Fiorentina. Ho apprezzato l’accoglienza che mi è stata riservata nonostante venissi dalla Juve. Dopo i bianconeri seguo sempre le vicende della Fiorentina. La stagione della Fiorentina? Forse certi giocatori non hanno risposto come ci si aspettava. Sul primo gol subito, ad esempio, pesa la leggerezza di Quarta che ha tenuto in gioco Ibra. Una sconfitta che mette in pericolo il prosieguo del campionato. Serviranno meno errori e più risultati. Prandelli? Una persona molto appassionata del suo lavoro, è stato un grande giocatore. Ha voglia di salvare la Fiorentina e dare qualcosa di suo per arrivare a questo risultato. A volte però il calcio dà giudizi severi. La Fiorentina la seguo molto e spero si tiri fuori da questo situazione, ha i giocatori e l’allenatore giusto per farlo. Su una possibile rinascita Viola? A fine campionato sarà compito della società spendere per avere calciatori di un certo livello. Questo lo spero anche per la città. Sui difensori di oggi? Certi difensori non ci sono più, si vedono attaccanti che fanno gol da soli, mi arrabbio molto perché basterebbe poco. In fase difensiva bisogna sempre essere attenti. Questa marcatura a zona non credo possa dare grandi risultati.

Leggi anche – Flachi: “Fiorentina all’altezza del Milan per 60′. Difesa? Troppo leggeri”

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. ottone - 3 settimane fa

    Frasi di circostanza. La situazione è ahimè ben altra. Non siamo più negli anni ’80…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Marco 2 - 3 settimane fa

    Prandelli un grande giocatore? Poerannoi, ha vinto qualcosa negli anni che militava nella Juve, altrimenti ciccia. Sullo spendere siamo d’accordo tutti, ma

    1) la società ha ancora voglia di spendere?

    2) Spendere non significa sperperare, come si è fatto finora con lo sek e altri come lui.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. SOLOROGER - 3 settimane fa

    Ex calciatori come Gentile o Carnasciali o molti altri hanno chiarissimo qual’è il problema! Servono calciatori di livello per risalire la corrente e servono ricambi all’altezza! Squadre come ad esempio l’Atalanta hanno 22 giocatori intercambiabili hanno 5/6 attaccanti molto importanti ed hanno in questi anni creato un nucleo solido e unito.|Finché a Firenze si continua ad aspettare con impazienza ogni sessione di mercato per cedere quel poco di buono che c’è non si possono avere aspettative. Possiamo prendercela con Iachini, Pirandello,Pioli ecc ecc ma se diamo Venuti e Kouame a Klopp cambia niente

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy