Rialti: “Tristezza di base incredibile, ma non si può lasciare sola la squadra”

“Visto che i Della Valle stanno sull’Aventino, proviamo noi a trovare un minimo comune denominatore. Chiediamo noi delle cose”

di Redazione VN

La firma del Corriere dello Sport-Stadio, Alessandro Rialti, è intervenuto ai microfoni di Radio Bruno: “C’è una tristezza di base incredibile. Premesso che chi andava allo stadio domenica prendeva secchiate d’acqua e che c’era uno sciopero dei tifosi in atto, c’erano meno di 20.000 spettatori. Questa è una squadra che nasce con la necessità di recuperare 40 milioni sul mercato, di ridurre del 30% gli ingaggi, di abbassare l’età media e trovare italiani e in questa situazione l’allenatore sta facendo quello che può e la squadra ci prova, ci provano sia i giocatori con qualità come Veretout ma anche i giocatori meno forti, facendo il massimo, anche se per molti è il minimo.

Io sono attonito, uno può essere scontento dei cori contro o convinto di aver fatto il massimo di quello che può, ma non si può lasciare la squadra sola. Ci viene detto che la famiglia Della Valle s’informa via telefono, ma è come mandare un figliolo al mare con le suore: almeno ogni tanto lo chiami. Ci sta che aspettino una decisione sullo stadio. Visto che stanno sull’Aventino, proviamo noi a trovare un minimo comune denominatore. Chiediamo noi delle cose: c’è un problema presidente, vedi gli striscioni. Cognigni potrebbe andare altrove e promuovere Salica e Antognoni, che capisce i tifosi. Prendano poi un dg che curi la parte amministrativa. E tanto che siamo a chiedere, a gennaio con i 42 milioni avanzati diano a Pioli cosa gli serve”.

VNCONSIGLIA1 leggi anche

9 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Ghibellino viola - 3 anni fa

    Il vero problema è che tutti continuate a parlare sempre e solo dei della valle. E sono ciabattini, tirchi, permalosi… però continuate a parlare solo di loro. Ma Firenze? Dov’è Firenze? Mi dispiace per valdemaro e per tutti quelli come lui ma io sono tifoso viola e fino a che le fortune della fiorentina dipendono dai della valle me li tengo stretti. Firenze si muova invece di chiacchierare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. bernard - 3 anni fa

    Andrea Della Valle non viene a Firenze perchè non è disposto a prendere insulti ulteriori . Anche i Pontello non si fecero più vedere allo stadio nella loro seconda fase alla Fiorentina , a decorrere dal campionato 1986/87 . Nè vedo che dagli spalti la domenica si levano cori di tifosi che rivolgano ad Andrea in particolare un invito caloroso a tornare allo stadio . Come dite a Firenze , ” senza lilleri non si lallera ” , ed allora qualcuno li metta fuori i ” lilleri ” ed i ” ciabattini “, come voi li chiamate , toglieranno il disturbo . I 42 milioni avanzati ? Stando alla Gazzetta dello Sport ( 1 settembre 2017 ) il consuntivo del mercato estivo è il seguente : ENTRATE : 109,8 SPESE : 71,55 SALDO : 38,25 + . Considerando che serviranno la prossima estate 15 milioni per i riscatti di Sportiello e Saponara ( obbligo per Saponara a 9 ml , diritto per Sportiello a 6ml ) , 10 milioni per Pezzella ( diritto di riscatto ) , 3ml per Lo Faso , 3ml per riscatti obbligatori di Biraghi e Laurini, 6 per i bonus di Simeone e Benassi , quindi in totale 34ml , resterebbero 4,25 ml !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Gasgas - 3 anni fa

    Si Rialti, aspetta e spera… Il primo da mandare a casa è il tuo amico che viene dal Salento.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Filippo Morandi - 3 anni fa

    Ricordo le parole di Vittorio :” piuttosto che venderla la distruggo”.
    Ci riuscì , ripartimmo con i Della Valle , ricordo il tuffo di Diego nella vasca insieme ai giocatori per la promozione in serie A . Ricordo i cori “ Della Valle alè alè echeggiare in ogni singolo settore del Franchi . Ricordo Della Valle è il mio presidente sulle maglie dei tifosi , ricordo “ male non fare , paura non avere “ in mano a migliaia di persone in curva , ricordo Prandelli , i grandi campioni che ci hanno regalato e quell’amore incondizionato che gli è stato appiccicato addosso da chi ama la Fiorentina .
    Loro di tutto questo ne hanno memoria? Hanno speso e gli sarò sempre grato come fui grato a Vittorio per le coppe Italia , la super coppa e le ciliegine , ma tutto questo amore verso di lui svanì il giorno che decise di distruggerci , io c’ero alla fiaccolata in centro a Firenze .
    Qui le domande sarebbero tante ma vorrei chiedergli una semplice cosa:” i rapporti vengono distrutti quando una delle due parti inizia a mentire, le bugie portano a non fidarsi è come conseguenza portano alla fine della coppia….viviamo da single sotto lo stesso tetto….noi la prima mossa l’abbiamo fatta, ora tocca a loro dirci cosa abbiamo fatto di così terribile , una vendetta non solo calcistica ma sopratutto sentimentale , distruggere una passione che è nata ben prima del loro arrivo , perché godere di questa apatia? Perché voler far morire la passione in una delle città più passionali d’Italia ?
    L’Aventino avrà le sue comodità ed il suo fascino ma al di sotto delle nuvole c’è una piazza che soffre , una squadra fragile e sola.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. unial5_375 - 3 anni fa

      Sono ampiamente d’accordo con te. Ma, te ,lo immagini il grande imprenditore che “vince sempre” che “non vende mai, ma compra” venire a Firenze e dire “non ci possiamo permettere come gruppo, come famiglia, di mantenere una squadra di calcio del livello della Fiorentina? Perchè il problema, la madre di tutte le incomprensioni sta in questo punto. Ammettere che non si hanno soldi sufficienti per portare avanti la squadra. Tutte le dichiarazioni fatte da persone vicine alla società sono andate sempre in questo verso. Non fatturiamo, non siamo cinesi, nè arabi quando era più semplice approcciarsi dicendo a verità, che tra l’altro nelle note di stampa appare molto chiara. Si chiede un bagno di umiltà? Forse, ma non solo quello.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Filippo Morandi - 3 anni fa

        Parliamo la stessa lingua amico mio

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Valdemaro - 3 anni fa

    42 milioni avanzati??? Ma quando mai?? Già finiti nel buho del bilancio quindi avanti così verso il nulla cosmico…risultati sempre più mediocri e stadio sempre più vuoto per la gioia del grande Diego…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Il Drisa - 3 anni fa

    E chi ci dice che non siano proprio queste le intenzioni dei Dv che, come diceva Antognoni, presto rassicureranno l’ambiente?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Dellone68 - 3 anni fa

    Tutte richieste giuste e normali, in una società normale, ma impossibili in questo momento a Firenze. Aveva ragione il Petri questa estate a dire che il calcio a Firenze è stato sospeso.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy