Tocca a Callejon, l’uomo-provvidenza per Iachini

Con Ribery in dubbio, Callejon si candida ad essere la guida della Fiorentina contro l’Udinese

di Redazione VN
Callejon

Vigilia della gara contro l’Udinese. Giuseppe Iachini potrebbe affidarsi dal primo minuto a José Maria Callejon. E proprio sullo spagnolo si concentra La Nazione. Riportiamo una parte del pezzo. L’articolo integrale nel quotidiano in edicola:

Non gli piacerebbe essere chiamato l’uomo della provvidenza, perché lo spessore umano di Callejon gli impone di avere rispetto per i compagni e la squadra, nel senso più profondo del temine. Troppo scontato dire che si vince e si perde tutti insieme, ma nell’insieme c’è comunque qualcuno più determinante di altri.

(…)

Questa settimana è stata utile all’ex azzurro per alzare ulteriormente il livello della sua condizione. Per sua stessa ammissione il numero 77 aveva detto di essere ancora indietro rispetto ai compagni. Ha lavorato per colmare il gap e chi lo ha seguito ha parlato di un atleta esemplare e un ragazzo disponibile e che non fa pesare il suo status di giocatore d’alto livello. Insomma, il compagno che tutti vorrebbero; non c’erano sospetti su questo. Se mai c’è la curiosità di vedere quale sarà il suo impatto. La Fiorentina, come detto, e Iachini, come auspicato, hanno la necessità di avere prima possibile un Callejon in versione napoletana. Uomo collante, ma anche determinante nella fase offensiva. L’intesa è già a buon punto, ritrovando magari la sua posizione in campo. E’ questo il vero interrogativo che anima la vigilia di una sfida delicata.

Ribery in dubbio: ha dolore alla caviglia, oggi test decisivo

Callejon
Photo by Giuseppe Bellini/Getty Images
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy