Possesso palla e velocità: ecco il nuovo corso targato Vincenzo Montella (bis)

Nessun dogma, come suggeriscono i tanti moduli che Montella ha adottato nel corso della sua carriera, ma qualcosa si può già ipotizzare

di Redazione VN
Vincenzo-Montella

All’interno dell’edizione odierna di Stadio si analizza lo stile di gioco del neo tecnico viola Vincenzo Montella. I concetti base dell’Aeroplanino non sono cambiati rispetto a quattro anni fa. Li ha aggiornati, li ha adattati, li ha rinfrescati, però possesso e circolazione del pallone, presenza attiva sul campo, fraseggi tecnici, comando del gioco e verticalizzazioni restano il suo marchio di fabbrica.

Nessun dogma, come suggeriscono i tanti moduli che Montella ha adottato nel corso della sua carriera, ma di sicuro si può immaginare una Fiorentina con i centrali che sappiano far partire l’azione e un regista che dia tempi e idee all’azione stessa, con gli interni chiamati ad un doppio lavoro per garantire interdizione e inserimenti, con gli attaccanti che alternino gli scambi stretti alle giocate in profondità.

Altrettanto di sicuro Montella non metterà in atto stravolgimenti strutturali, perché i giorni che mancano alla semifinale contro l’Atalanta sono pochi. Quindi, l’approccio può essere il 4-3-3, chiudendo gli occhi e immaginando che Edimilson sia Badelj, Veretout e Benassi (o Gerson) vestano i panni rispettivamente di Mati e Borja, e che Simeone faccia il Gilardino contando ai lati su Chiesa (Salah) e Muriel (Ilicic). LA GAZZETTA DELLO SPORT LA VEDE COSI’

Violanews consiglia

“Inizia un nuovo ciclo”: prestiti da valutare, da capire l’idea di Montella su tre promessi sposi

Montella si presenta: “Convinto da Della Valle e Corvino, ora voglio entusiasmo. Possiamo fare un’annata storica”

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. bekri - 2 anni fa

    Con il centrocampo che abbiamo non possiamo pretendere di impostare gioco ma dovremmo giocare come il Parma. In fase difensiva almeno 9 dietro il pallone e poi sfruttare la velocità di Muriel e Chiesa davanti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. bati - 2 anni fa

    Possesso palla con Benassi, Gerson, Dabo e Norgaard…..che spasso….Auguri per questi due mesi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Il Viola di Gallipoli - 2 anni fa

    Sarebbe la ricetta per fare davvero schifo.

    Non abbiamo gli uomini per fare quel gioco.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. CippoViola - 2 anni fa

      Infatti non ha un asse alla “Pizarro-Borja” anche perché altrimenti andava bene pure la formazione di Pioli con Edimilson/Norgaard regista arretrato per liberare Veretout e Gerson/Mirallas a fare da “sponda” in avanti.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy