Kouamé/1: “Sarebbe bellissimo andare in doppia cifra. Iachini? Un martello”

Parla l’attaccante ivoriano

di Redazione VN

La Gazzetta dello Sport propone oggi un’intervista con Christian Kouamé, della quale vi proponiamo alcuni passaggi: il numero 11 della Fiorentina avrebbe voluto segnare contro il Torino, ma tra il colpo di testa troppo schiacciato e la bravura di Sirigu non ci è riuscito. Il ragazzo ha elogi per Amrabat (“visione di gioco eccezionale”) e, ovviamente, per Ribery, che fa sempre la scelta giusta e rende tutto più facile. Obiettivi personali? “Andare in doppia cifra sarebbe bellissimo”. Ma Kouamé si accontenterebbe di star bene e di aiutare la squadra a raggiungere traguardi importanti. Un dribbling perfetto sulla domanda di mercato riguardo a Chiesa, definito un grande calciatore capace di strappi incredibili, mentre sui compagni di reparto: “Cutrone è più uomo d’area, Vlahovic svaria. Ma il nostro obiettivo comune è il bene della Fiorentina”. Come quello di Iachini, che cura in maniera certosina la fase offensiva e insiste come un martello sui movimenti giusti da effettuare. Infine, una battuta sul presidente: “Commisso è fondamentale, dà una carica incredibile e trova sempre le parole giuste”.

CHIESA VERSO LA JUVE, ECCO LA POSSIBILE OFFERTA BIANCONERA

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. MolisanoViola - 1 mese fa

    Kouame é molto forte, a me piace tanto quanto prima esploderà

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Eziogòl - 1 mese fa

    Sarà difficile. Non è una macchina da gol. Mi contenterei se ne facesse 5

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy