Juric: “Ho ascoltato altre proposte, ma poi ho scelto Verona. Amrabat mostruoso”

Juric: “Ho ascoltato altre proposte, ma poi ho scelto Verona. Amrabat mostruoso”

L’intervista senza filtri della Gazzetta a Ivan Juric, che si ispira a Bielsa

di Redazione VN
Juric

Su La Gazzetta dello Sport troviamo un’interessante intervista a Ivan Juric, tecnico del Verona e (ormai ex) candidato numero uno alla panchina viola per la prossima stagione. L’allenatore croato ha parlato dei dubbi che aveva prima di firmare il rinnovo fino al 2023 con i gialloblu: “A livello economico ci eravamo accordati da mesi, i miei dubbi erano legati all’investimento futuro. Ho ascoltato altre proposte, poi mi è venuto naturale scegliere Verona. Quando ti trovi così bene, vuoi continuare quesa sensazione piacevole: sono strafelice. Molti sottovalutano l’aspetto umano, invece stare bene in un ambiente di lavoro dove non si finge è fondamentale. Non contano solo i soldi, il successo, gli obiettivi sul campo”.

Obiettivi

Obiettivi sul campo che potevano essere diversi se non ci fosse stato lo stop per il Covid-19 “Convinto che avremmo raggiunto l’Europa League” soprattutto per merito dei suoi calciatori, tra cui Amrabat: “Ha una forza mostruosa” e ai modelli, Gasperini e “Bielsa. Sono stato ossessionato da lui per anni e lo sono ancora. Guardate il suo Leeds, è un divertimento”.

NON SOLO JURIC E CO., PRADE’ E BARONE AVEVANO PROPOSTO QUIQUE SETIEN

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Nicco - 2 mesi fa

    Abbiamo fatto un errore madornale a nn prendere Juric , ci voleva coraggio e a Firenze se la sono fatta nelle mutande, meglio giocare sulla difensiva, con questo atteggiamento si va poco lontano , mi sarei aspettato molto di più da commisso, per me fino ad oggi si è rivelato una delusione per quanto riguarda l’aspetto sportivo , nn è cambiato niente dall era della valle Ribery era parte

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy