“Il Franchi preoccupa: criticità in caso di terremoto e problemi di stabilità”. Ma Pessina…

Emergono nuovi dubbi sul Franchi

di Redazione VN

Secondo quanto riportato su La Repubblica, emergono nuove preoccupazioni riguardo allo stadio Franchi. La facoltà di ingegneria dell’Università di Firenze ha rilevato tutte le proprie criticità riguardo all’attuale casa viola. Esisterebbe un forte pericolo in caso di terremoto, oltre a dei noti problemi di stabilità e delle parti dell’impianto fiorentino che sarebbero ormai logorate dalla pioggia. Non si placano dunque la polemiche e il caos intorno al Franchi. Nei giorni scorsi Pessina ha trasmesso un’integrazione alla sua relazione inviata al Ministero dei beni culturali, il dossier sottolinea la presenza di problemi di manutenzione ma niente di insuperabile. Tesi che di fatto non giustifica il messaggio: “O si butta giù tutto il Franchi oppure cade a pezzi”.

Pessina: “Franchi monumento conservato benissimo”. Fond. Nervi: “Un gioiello”

10 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Barsineee - 1 mese fa

    certo perché nella storia millenaria di Firenze ci sono stati centinaia di terremoti che hanno distrutto il teatro di fiesole, il campanil di giotto, la cupola del brunelleschi, palazzo vecchio e tirato giu il ponte vecchio. Via lo stadio sarà un catorcio ma non sapete proprio cosa scrivere … certo se cade un asteroide sul franchi la gente potrebbe morire, se finisce il covid, se torniamo a giocare bene … se se se … bonaaaa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. jackfi1 - 1 mese fa

      Ad influire sulla resistenza al terremoto non è solo l’età della struttura ma può essere anche la forma (se rapportata alle varie tipologie di terremoto) ma soprattutto il materiale da costruzione. Ma concordo che il terremoto non sia la problematica principale. Il problema principale è che non è più stabile staticamente e di conseguenza richiede la riduzione degli ingressi

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. SPIRITO VIOLA - 1 mese fa

    Ma la caserma Predieri no?
    Visto che è vicina all’Autostrada di Firenze Sud alla stazione dei treni di Rovezzano volendo anche alla Tranvia e al nuovo centro sportivo della Fiorentina, e che è un area di 15 ettari circa quindi ci può stare anche un parcheggio, sarebbe proprio una brutta idea?
    Così sono tutti contenti le belle arti si tengono il Franchi o così com’è oppure visto che è una opera d’arte se la ristrutturano e la sfruttano come museo d’arte moderna o per quello che credono meglio.
    SFV

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Dellone68 - 1 mese fa

    La cosa più incredibile è continuare a rincorrere personaggi di questa natura che, per ragioni di ufficio, sono costretti a ragionare sulla tutela. C’è una nuova legge approvata, il Soprintendente parli con gli atti ed i giornalisti lo lascino perdere, continuano a dargli una vetrina che non deve avere. Poi il ministero dirà quello che c’è da dire. E’ tutta ridicola questa storia. Rocco si scoccerà e ci lascerà alla svelta, stufo di tutto il ridicolo teatrino che si fa in questa città dove l’unica cosa importante per Firenze è non fare nulla e polemizzare su tutto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. fornamas63 - 1 mese fa

    Non c’è dialogo con personaggi del genere, lui vede il Franchi come Orsanmichele e noi come un’impianto da frequentare in sicurezza e comodità.
    Se anche dal ministero arrivasse l’ok a procedere tutti i sodali di quello schieramento combatterebbero una strenua battaglia a colpi di ricorsi al TAR e il rifacimento del Franchi sarebbe possibile solo tra un paio di generazione ad andare bene.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Superviola - 1 mese fa

    Un paio di giorni fa c’è stato un terremoto di scala 3.8 a Milano. La gente si è molto spaventata ed è uscita nelle strade. E’ stato avvertito bene anche ai piani bassi dei palazzi.
    Tenete conto che Milano non è considerata zona sismica.
    Provate ad immaginare cosa succederebbe se a Firenze ci fosse un terremoto di scala,non dico 6 o 7, ma anche anche 5. Secondo voi il Franchi reggerebbe? E se ci fosse la gente sugli spalti?
    Guardate che non sono considerazioni campate in aria, i terremoti purtroppo ci sono e, lo dico da profano, a me sembra che si stiano anche intensificando negli ultimi decenni…
    Continuare a ritenere il Franchi come intoccabile e allo stesso tempo ancora lo stadio della Fiorentina, oltre che sbagliato dal punto di vista funzionale, è totalmente folle dal punto di vista della sicurezza degli spettatori.
    Puoi stuccare il cemento quanto vuoi ma la struttura resta sempre quella…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. jackfi1 - 1 mese fa

      Paradossalmente in questo paese se il problema del Franchi fosse solo dinamico, ossia legato ai terremoti, probabilmente non fregherebbe nulla a nessuno. Il problema vero è che c’è una minaccia maggiore del terremoto (dovrebbe essere una combinazione eccezionale avere un terremoto durante una partita) che è la staticità della struttura. Ad oggi quello stadio non permette di ospitare il quantitativo di persone per le quali è stato progettato perchè sottopongono la struttura ad un carico che non regge più. Non ci fosse il Covid molto probabilmente il Franchi sarebbe ad ingressi ridotti

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. jackfi1 - 1 mese fa

    Dovremmo chiamare la Treccani per cambiare la definizione di “ottima conservazione”. Dicasi ottimo stato di conservazione, uno stato in cui basta un soffio per crollare

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Lore97 - 1 mese fa

    Ditelo a Pessina, ma quello dell’Atalanta eh… tanto quell’altro mi pare non ci senta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Larry_Smith - 1 mese fa

    Non si esprimono le criticità (orrenda parola), caso mai le si rilevano

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy