Fiorentina, serve una svolta per ritrovare il gol perduto

La Fiorentina ha il secondo peggior attacco del campionato, deve invertire il trend

di Redazione VN

La Fiorentina ha evidenti problemi in zona gol, visti i soli 21 gol segnati in altrettante giornate. Come racconta La Repubblica, nelle prossime partite, che saranno fondamentali, gli attaccanti viola dovranno invertire la tendenza, con il solo Vlahovic fin qui attivo in zona gol, con 7 marcature. La Fiorentina si aspetta tanto dal nuovo arrivato, Sasha Kokorin, che contro l’Inter ha fatto il suo debutto in maglia viola, giocando circa quindici minuti. Il russo avrà naturalmente bisogno di tempo per adattarsi al calcio italiano, ma può diventare una risorsa preziosissima per Prandelli, vista la sua duttilità e la possibilità di giocare sia prima che seconda punta. Ribery e Kouame, poi, hanno segnato solo un gol a testa, e dovranno dare il loro contributo per la causa, con la Fiorentina che non può più sbagliare.

ANSIA PER IL FUTURO DI MILENKOVIC

TURIN, ITALY – JANUARY 29: Franck Ribery of Fiorentina celebrates with team mates after scoring the first goal during the Serie A match between Torino FC and ACF Fiorentina at Stadio Olimpico di Torino on January 29, 2021 in Turin, Italy. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)
2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. VIKINGO - 4 settimane fa

    la palla la deve portare qualcuno lassu…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Zosima - 4 settimane fa

    Le prossime 8 partite saranno fondamentali perché ci aspettano sei scontri diretti.
    Fino ad ora Prandelli ha goduto dei favori della stampa e di gran parte dei tifosi. L’uomo e la persona non si discutono però, numeri alla mano, il suo apporto non è stato affatto migliorativo. Salverei solo l’aver risollevato Vlahovic che sembrava perso e svogliato mentre adesso è più combattivo e qualche gol lo ha fatto nonostante abbiamo appunto il secondo peggiore attacco. Per il resto non c’è stato affatto un miglioramento rispetto a Iachini. Con Beppe l’anno scorso senza Ribery e con un Chiesa non certamente al massimo da quando era subentrato la media punti era salita. I dati parlano chiaro, c’è poco da fare.
    Prandelli poi ha sempre la tendenza a dare la colpa ad altri degli scarsi risultati ottenuti e su questo non sarebbe male che i giornalisti in conferenza stampa lo incalzassero.
    Tutti chiediamo grinta ai giocatori che hanno la responsabilità maggiore perché scendono in campo, però è arrivato il momento per Prandelli di cambiare passo.
    Dietro abbiamo squadre che hanno organici che sono come o anche meglio del nostro, in particolare Torino e Cagliari ma anche il Parma.
    Bastano due vittorie da parte loro e siamo con l’acqua alla gola.
    Bisogna svegliarsi e rendersene conto! E mi rivolgo in particolare alla pletora di giornalisti, opinionisti e tifosi che con una certa spocchia continuano a ribadire che ci salveremo al cento per cento in virtù del fatto che siamo Firenze…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy