Viola News
I migliori video scelti dal nostro canale

Corriere Fiorentino

Fiorentina, la porta è lontana. E Vlahovic è solo 13° per tiri verso lo specchio

(Photo by Maurizio Lagana/Getty Images)

Oltre ad un rapporto ormai incrinato con Firenze, Vlahovic fa i conti con le difficoltà in campo e un gioco che non lo favorisce

Redazione VN

Se il momento fuori dal campo è piuttosto delicato per Dusan Vlahovic, anche dentro il rettangolo verde le ultime prestazioni raccontano di un evidente calo di rendimento. Il Corriere Fiorentino fa il parallelo tra il punto più basso nel rapporto del serbo con Firenze e di un attaccante incapace di rendersi pericoloso in campo. Il centravanti viola fatica a concludere ed è soltanto tredicesimo per conclusioni totali con 19 tiri, di cui tre su rigore, e già lontanissimo da Immobile con 29.

Il quotidiano sottolinea inoltre come l'astinenza su azione si è allungata a 552 minuti e l'unica rete non dal dischetto risale alla seconda giornata al colpo di testa in torsione con il Torino. Oltre alle occasioni mancate però, anche i meccanismi di gioco di Italiano non funzionano ancora per far rendere al meglio il centravanti e nelle ultime partite il suo trend è addirittura in calo. Il baricentro molto alto della Fiorentina impedisce a Vlahovic di trovare spazi, costringendolo spesso a muoversi in pochi metri da attaccare. Uno stile di gioco offensivo ma da affinare, è la vera sfida di Italiano per cercare di far tornare l'attaccante al gol con continuità: perché se è vero che la squadra non può dipendere solo dal centravanti, di certo non può pensare di sopravvivere senza le sue reti.

 Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images
tutte le notizie di