Fiorentina, il mercato non aiuta. Misteri, incognite fisiche e difetti strutturali

Pur avendo il settimo monte ingaggi della Serie A i risultati non arrivano, il mercato non ha pagato

di Redazione VN

Al netto degli investimenti, lo scenario Fiorentina suona come una bocciatura per Rocco Commisso. I risultati tardano ad arrivare ed anche l’obiettivo, non proprio ambizioso, di terminare nella prima metà di classifica sembra un miraggio lontano. Il mercato, o meglio i mercati, non hanno pagato. Come riportato da La Gazzetta dello Sport, tanti giocatori sono arrivati, tanti sono ripartiti. Non stiamo parlando di calciatori deboli, ma di figure che non hanno trovato la loro identità dentro un gruppo figlio delle idee di troppi allenatori. Grande problema resta la qualità in zona gol. Pedro non si è ambientato, Cutrone è stato bocciato e Kouame sta deludendo. Da valutare Kokorin che ancora sembra lontanissimo dalla forma fisica migliore. Il presente risponde soltanto al nome di Vlahovic, forse troppe responsabilità per un classe 2000. In più c’è il mistero Callejon, lo spagnolo è finito ai margini del progetto tecnico da mesi. Il 3-5-2 non lo favorisce ma è altrettanto vero che la classe e l’esperienza di questo giocatore potrebbero essere utili.

Il giudizio: “Kokorin? Adesso vale la metà di Cutrone”

GERMOGLI PH: 5 FEBBRAIO 2021
9 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Claudio50 - 1 mese fa

    Si preparino a fare ritornare Iachini se domenica la Fiorentina non vince, e inutile star qui a menarla coi dirigenti che non sappiamo neanche il ruolo che hanno. Perché non si intervistano i vari Atognoni Fainello ecc e capiamo come la pensano loro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. 29agosto1926 - 1 mese fa

    Mi sento in dovere di ringraziare questa società che CI COSTRINGE per potersi salvare dalla Serie B a tifare tutte quelle squadre che fino a poco tempo erano come il fumo negli occhi per noi tifosi della Fiorentina.
    Aggiungo che se i salveremo sarà perché qualche squadra farà peggio di noi non perché noi possiamo fare meglio di qualcuna di queste.
    Grazie Rocco
    Grazie Barone
    Grazie Pradè
    Grazie Antognoni
    Grazie Dainelli
    Grazie Angeloni
    Grazie Turra Grazie a tutti voi siete riusciti a fare peggio di qualsiasi altra dirigenza nella storia della Fiorentina!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. damci - 1 mese fa

    Non avete scritto la cosa più scandalosa scritta nell’articolo di Calamai sulla Gazzetta.Ha detto che tutti gi acquisti hanno garantito una piccola plusvalenza.Secondo lui, quindi ,ci sarebbe la sicurezza che Lirola,Duncan,Pulgar,Callejon,Kouame e Cutrone,assicurino plusvalenze alla fiorentina.Mi pare l’ennesima dimostrazione che Pradè gode di buona stampa,forse, per il suo carattere.Ho tralasciato Kokorin che è la cosa più vergognosa ed inconcepibile.Devo aggiungere che Prandelli ha le sue colpe,più che nella gestione di squadra e moduli,nella scelta di togliersi di torno i cosiddetti scontenti,senza pretendere di avere una rosa adeguata,con nuovi acquisti.Prandelli,poi,mi sembra che abbia perso quella capacità di rapporto umano,che gli venivano attribuite(dopo i casi Amrabat e Callejon).Comunque le colpe sono in definiitiva dell’arrogante Commisso,che, per ora,non ha dato segnali di aver capito di aver sbagliato tutto,anzi attacca chi lo critica

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. andrea333 - 1 mese fa

    Sono tutti da mandare via a pedate nel didietro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. simocor_5399687 - 1 mese fa

    Mi ripeto 3 allenatori in 2 anni, il problema è la dirigenza. Acquisti sbagliati, negli ultimi 2 anni qualcuno mi ricordi chi è stato acquistato e ha fatto bene. Paradé va sostituito perchè ha fallito; Ci vuole un progtto tecnico di almeno 3 anni, considerando che i primi 2 sono stati buttati.Il Presidente deve solo fare il presidente, evitando di intervenire su scelte tecniche che non gli competono, difatti il suo intervento ha fatto disastri (prima Montella dopo mi pare 8/9 sconfitte consecutive, poi Iachini persona straordinaria ma non adatta ad un progetto di qusto tipo). Tutto nella speranza di non andare in questa stagione in serie B, anche la vedo molto probabile.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. purplerain - 1 mese fa

    Tralasciando il fatto che Pedro avrà giocato forse mettendoli assieme 40 minuti, ma poi non è quello il rimpianto, ci può stare di prendere un Sud Americano promettente e rendersi conto che non è adatto al calcio europeo, è meno giustificabile il fatto di non essere riusciti, per due anni di fila, a prendere una punta di esperienza e che sapesse garantirti quei 10 goal a campionato utili per uscire dai pantani delle zone salvezza.
    È ovvio che Dusan possa essere discontinuo, ha 20 anni, ma oggi se si rompe lui con chi giochiamo? Dobbiamo appellarci alla sua buona salute, altrimenti ci tocca mettere un primavera in campo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. simuan - 1 mese fa

    …misteri???…e dove sarebbero i misteri?…abbiamo un patron egocentrico e permaloso (meno male che i permalosi erano i fratellini!!)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. dallapadella - 1 mese fa

    Aggiungeteci Boateng e Ghezzal e il fallimento in attacco è completo.
    Ma poi se pensi a Chiesa esci pazzo: sai che se ne vuole andare da 2 anni e trovi il sostituto all’ultimo, Callejon, che deve recuperare la condizione e poi scopri che sia Iachini che Prandelli lo considerano un disturbo. Nel frattempo hai dovuto mandare via in prestito Sottil perchè non marcisse in panchina.
    Grazie Pradè, grazie esperti di scouting avevate soldi e libertà d’azione come pochi altri e adesso dobbiamo pregare che Vlahovic non starnutisca.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. jackfi1 - 1 mese fa

    In effetti è un mistero perché kokorin non rende nonostante arrivi da un campionato ridicolo come quello russo o perché malcuit non renda dopo un anno e mezzo passato tra palestra e panchina. Qui l’unico mistero è come faccia Pradè ad avere ancora il posto di lavoro

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy