Prandelli a Sportweek: “DV mi accasarono in Nazionale. Oggi qui per aiutare”

Le parole di Prandelli che ripercorre la prima esperienza fiorentina

di Redazione VN

Intervistato da Sportweek, Cesare Prandelli ha ricordato i suoi primi anni a Firenze, fino all’addio sul quale ha fatto chiarezza: “Non sono stato io a lasciare Firenze, dove avevo ancora un contratto. Sono stato “accasato”, come da dichiarazione ufficiale della proprietà Della Valle. Ma io non sarei mai andato via dalla Fiorentina”.

E poi sulla Fiorentina di adesso: “Oggi sono tornato per aiutare. Non ho nessuna aspirazione, nessun fine che non sia quello di portare la squadra fuori dalla bassa classifica e dare una mano a riorganizzare l’area tecnica“.

Ed infine sul dualismo Commisso-Della Valle: “Coi Della Valle sono stato benissimo per quattro anni e mezzo poi hanno deciso di cambiare e ci siamo lasciati come si fa tra persone perbene. La nuova proprietà considera la Fiorentina una famiglia e questo mi piace. Rappresenta un valore, non un limite. Commisso vuole bene alla squadra e tratta i giocatori come figli“.

CorFio: Delusione Franchi, c’è il rischio che Commisso si stanchi

GERMOGLI PH 10 GENNAIO 2020 CAMPIONATO SERIE A DI CALCIO STADIO ARTEMIO FRANCHI FIORENTINA VS CAGLIARI NELLA FOTO PRANDELLI

 

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. dallapadella - 2 mesi fa

    Prandelli, Paulo Sousa, Montella e Pioli. Direi che i Della Valle non hanno mai brillato per il congedo dagli allenatori. Magari il portoghese aveva fatto il furbino ma sugli altri tre ne hanno inventate di storie e rilasciato dichiarazioni avventate.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. 29agosto1926 - 2 mesi fa

      Montella lo hanno cacciato i tifosi nella partita con il Siviglia, non gli bastava la semifinale di Europa League volevano il 12° posto come oggi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy