Viola News
I migliori video scelti dal nostro canale

L'opinione

Padalino: “Vlahovic come Bati? Ha potenzialità. Lo terrei fino a giugno”

ROME, ITALY - OCTOBER 27: Luiuz Felipe Ramos Marchi of SS Lazio compete for the ball with Dusan Vlahovic of ACF Fiorentina during the Serie A match between SS Lazio and ACF Fiorentina at Stadio Olimpico on October 27, 2021 in Rome, Italy. (Photo by Marco Rosi - SS Lazio/Getty Images)

LE parole dell'ex calciatore della Fiorentina sul bomber serbo

Redazione VN

L'ex Viola Pasquale Padalino ha parlato ai microfoni di tuttomercatoweb.com per analizzare i temi caldi in casa Fiorentina, quello di Vlahovic in primis. Queste sono le sue parole:

Vlahovic? Gli era stato offerto un buon contratto, uno come lui, se non lo ha accettato, ha tante alternative su cui scegliere. Ora, penso che cambi poco fra gennaio e giugno per quel che riguarda l'incasso. In caso arrivasse un'offerta clamorosa è un conto, sennò lo terrei fino a giugno. Se continua a lavorare in modo volenteroso come appare fino a questo momento è certamente un valore aggiunto. Attaccanti così forti sono rari. Paragone con Batistuta? Un giocatore che era un valore aggiunto e che a Firenze ha vinto meno di quel che poteva chiedere a sé stesso. Dusan andrà via, per un motivo o per un altro. Uno con quelle caratteristiche è destinato a lottare per lo Scudetto o per un posto in Champions. I Viola, ad oggi, non possono competere con certe società dal punto di vista economico. Commisso ha grandi disponibilità, ma sotto il profilo dei programmi che possano garantire al giocatore di raggiungere certi obiettivi. Sono questi gli argomenti che potrebbe spronarlo a prendere una decisione o un'altra. Dusan è un uomo d'area, bravo a cucire il gioco e nello smistare il pallone, è completo. Può migliorare ancora, ma è un top nel suo ruolo. Ha le potenzialità per avvicinarsi a Batistuta. Bati aveva fame, puntava ad essere un vincente e ad arrivare a certi obiettivi. E ha forse messo da parte la carriera per Firenze. Vlahovic probabilmente non lo farà, penserà al proprio futuro dettato anche dal procuratore. Se lo hanno cercato varie big, un pensiero lo farà. Dipende, ripeto, dalle prospettive che gli vengono presentate, non è solo una questione economica. Sogno Europa? I viola stanno meritando sul campo, rispetto ad altre formazioni giocano anche molto bene, c'è un'idea di calcio e in questi casi sai a cosa aggrapparti anche se i risultati a volte non dovessero arrivare. Altre hanno una rosa più forte, ma non sono squadra. E' un obiettivo, quello dell'Europa, che possono porsi, la continuità farà la differenza

tutte le notizie di