Franchi: il Comune stanzia oltre 1 mln per ristrutturare. Da lunedì via alle verifiche

Via libera della Giunta ai lavori di adeguamento del Franchi

di Redazione VN

In un comunicato diffuso dal Comune di Firenze, si parla dell’adeguamento dello stadio Franchi. Palazzo Vecchio stanzierà 1 milione e 225mila euro per dare una “rinfrescata” all’impianto a Campo di Marte, apparso in un condizioni fatiscenti (LEGGI QUI) negli ultimi mesi. 525mila euro verranno stanziati negli ultimi mesi del 2020, 700mila nel 2021: da lunedì il via ai lavori, con le verifiche strutturali degli esperti del Comune. Non solo, la Giunta ha approvato l’adeguamento antiscivolo della pavimentazione esterna dello stadio. Costo: 225mila euro.

Lunedì prossimo riprenderanno i saggi, le verifiche e le analisi puntuali degli elementi strutturali più significativi al fine del raggiungimento del migliore livello di conoscenza strutturale dello stadio Franchi, in stretta collaborazione tra Università di Firenze ed amministrazione comunale. Viste le criticità al momento rilevate con l’attuale livello di conoscenza, il Comune, in accordo con il professionista incaricato della redazione del certificato di idoneità statica decennale, a titolo puramente cautelativo ha deciso di limitare la capienza del complesso al 60% di quella attualmente in vigore fino al completamento delle indagini in corso, tenuto conto che comunque in questo periodo lo stadio non è aperto al pubblico per disposizioni Covid. L’amministrazione comunale ha già programmato investimenti sul Franchi, finalizzati alla risoluzione delle problematiche statiche e alla ripresa del calcestruzzo degradato delle gradinate. Oggi la giunta ha approvato un primo intervento pari 300mila euro, mentre un secondo intervento pari ad 700mila euro è stato previsto nel 2021. Altri 225mila euro stati stanziati, sempre nella giunta di oggi, per la l’adeguamento antiscivolo della pavimentazione esterna dello stadio.

i

18 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Valter - 1 mese fa

    E dei bagni a modo?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Eziogòl - 1 mese fa

    Dipende da cosa ci faranno. Dovrebbero buttar via tutti quei sediolini scomodi. Via i cartelloni pubblicitari, via le coperture parterre Maratona

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Violante - 1 mese fa

    1 milione non gli basta neanche per rifare i cessi… avanti Campi!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Tato - 1 mese fa

    Purtroppo continuando la storia della preservazione, se vogliono tenerlo in piedi, sai quanti milioni dovranno buttarci?. Commisso non è obbligato a restaurarlo, il bene non è suo e nessuno può costringerlo o pretenderlo. Se resta al Comune , dovrà provvedere a tenerlo in piedi, altrimenti crollerà.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. jackfi1 - 1 mese fa

      E questi milioni aumenteranno di anno in anno. Se ora ce ne vuole 1 tra due anni ce ne vorranno 1,5 e poi 2.vedrai che quando i cittadini si vedono arrivare l’aumento di tasse le cose cambiano

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Tutti pazzi per Viola - 1 mese fa

    Buffoni che rispondono ad un pagliaccio! Conseguenza il comune per ripicca alle parole de presidente mette in pseudo sicurezza lo stadio buttando via soldi delle nostre tasche, meno soldi per noi e bye bye stadio nuovo con sogni di gloria annessi..trombati due volte in un colpo solo!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ilRegistrato - 1 mese fa

      I soldi sono della Fiorentina che paga 12 milioni l’anno di affitto. Se tu paghi l’affitto di un appartamento sei contento se il proprietario non fa mai manutenzione e l’intonaco comincia a cadere a pezzi?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. bianco - 1 mese fa

    Dovevano cadere dei calcinacci in testa a Rocco per far tirare fuori i soldi dal comune anche se serviranno per i soliti rattoppi ma ormai è tardi caro Nardella

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. claudiog197_3585294 - 1 mese fa

    Un miglioncino ricco buttato nel cesso

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. franco - 1 mese fa

      Cosa è un miglioncino? Un piccolo maglione?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ciccio 59 - 1 mese fa

        Quello è un….. maglioncino…!!!!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. lampredotto - 1 mese fa

    ma i lavori a Campi quando???

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. jackfi1 - 1 mese fa

    Tutti soldi che immagino abbia donato il FAI per preservare questa meraviglia di ingegno umano. Siamo l’unico paese al mondo penso dove si spende più preservare opere che stanno lentamente crollando piuttosto che costruirne di nuove e moderne. Se il calcestruzzo ha una data durata di vita per quale motivo ci si deve accanire sulla struttura cercando di forzare quello che è il ciclo del calcestruzzo? In realtà gli ingegneri del comune sono talmente bravi che stanno cercando di convincere il calcestruzzo che lui non è calcestruzzo ma acciaio. Ora mi aspetto qualche finto luminare che mi dirà che i monumenti come il duomo sono ancora lì. Peccato che siano in pietra e non calcestruzzo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Sempre Viola - 1 mese fa

      Concordo su molti punti, compresa la vita del calcestruzzo, ma sono in disaccordo sui monumenti che ancora stanno su. Sono monumenti con pareti estremamente sovradimensionate, che in statica reggono molto bene. Basterebbe lanciare una dinamica lineare per vedere se, monumenti come il Duomo o Palazzo Vecchio, riescono a soddisfare le verifiche sismiche.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. jackfi1 - 1 mese fa

        Assolutamente vero da quel punto di vista. Il mio ragionamento era basato sui materiali. La degradazione di un calcestruzzo é superiore a quella di una pietra. Sulla parte dinamica assolutamente d’accordo. Anzi bisognerebbe pure valutare l’assoluta mancanza di regole anti sismiche al momento della costruzione del franchi

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Barsineee - 1 mese fa

      sai che all’epoca del Brunelleschi avevano detto che la cupola non sarebbe durata più di cinquanta anni? … io la butterei giù perchè la vita di quel manufatto (fatto parecchio bene però) è superiore a quella stimata dai tecnici dell’epoca!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Tato - 1 mese fa

        Alla cupola del Brunelleschi, cè la fila per entrare. Al Franchi quando non gioca la Fiorentina, non mi sembra che arrivino frotte di Giapponesi.
        Lo studio condotto dall’Università di Firenze, ha asserito che per presrvarlo andrebbe coperto. Con 1 milione ?.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. jackfi1 - 1 mese fa

        Un conto è la stima dei tecnici dell’epoca un conto é la realtà dei fatti. Se è per questo in tanti erano scettici pure sulla torre eiffel. Magari prima di commentare a caso apri un libro di ingegneria edile o civile e poi ne parliamo

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy