Cinquini: “Kokorin è il più europeo fra i giocatori russi. Per me è una seconda punta”

Cinquini conosce bene Kokorin, lo presenta come seconda punta

di Redazione VN
Kokorin-Zenit

Oreste Cinquini, ex ds viola che ha lavorato anche in Russia, è intervenuto al Pentasport di Radio Bruno:

Kokorin? L’ho avuto quattro anni con Capello in nazionale e allo Zenit con Mancini. Ha tecnica ed è veloce, ama aggredire gli spazi. Lo considero una seconda punta più che un centravanti. Preferisce giocare a sinistra, è destro quindi ama rientrare sul piede migliore. Fisicamente ha un motore potente, ne ho sempre parlato coi preparatori atletici. La sua caratteristica meno sviluppata è il colpo di testa, non nel colpire il pallone ma nello stacco da terra. Kokorin ha un po’ le caratteristiche di Ribery, rispetto a lui però si sacrifica e ama la corsa. Credo che possa fare davvero bene. Conosco le vicende fuori dal campo, ma per quello che riguarda il lavoro non posso dire nulla perché si applica sempre.

LA FIORENTINA STA PER CHIUDERE KOKORIN, I DETTAGLI DELL’OPERAZIONE

SAINT PETERSBURG, RUSSIA – AUGUST 06: Aleksandr Kokorin of FC Zenit Saint Petersburg scores a goal during the Russian Football League match between FC Zenit St. Petersburg and FC Spartak Moscow at Saint Petersburg Stadium on August 6, 2017 in Saint Petersburg, Russia. (Photo by Epsilon/Getty Images)
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy