Entusiasmo Genoa: ora la conferma contro la Fiorentina

Entusiasmo Genoa: ora la conferma contro la Fiorentina

Il pareggio di Roma ha dato grande fiducia nell’ambiente rossoblù: Andreazzoli ha dato un’identità di gioco e squadra che mancava dai tempi di Gasperini

di Redazione VN

Il pareggio contro la Roma all’Olimpico ha dato grande fiducia nell’ambiente rossoblù, sottolinea stamane la Gazzetta dello Sport. Andreazzoli ha finalmente dato un’identità di gioco e squadra che mancava dai tempi di Gasperini: ora si attende la conferma nella gara del Ferraris di domenica prossima contro la Fiorentina. Però, niente proclami di vittoria e squilli di tromba: umiltà e concentrazione sono le parole chiave del Grifone. Il tecnico potrà contare su Pinamonti, il giovane centravanti che ha segnato il primo gol contro i giallorossi e ha dimostrato che l’idea del presidente Preziosi di schierarlo titolare in attacco non è stata azzardata. Inoltre, Kouamé si è sbloccato ed è tornato a segnare: dalla gara in trasferta con l’Empoli a gennaio che non accadeva. Lo scrive pianetagenoa1893.net.
VERSO IL GENOA: RIBERY PARTIRA’ ANCORA DALLA PANCHINA

Calendario Fiorentina – Adesso Genova, poi arriva la Juventus

Prima trasferta: a Genova potrebbero esserci più di mille tifosi viola

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. simuan - 4 settimane fa

    …io tutto ‘sto Genoa non l’ho visto. Certo giocano e questo e’ un netto progresso rispetto all’anno scorso ma altrettanto potremmo dire di noi. Comunque il pareggio con la riomma e’ assolutamente frutto della difesa dei giallozozzi che ne ha combinate di tutte.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. iG - 4 settimane fa

      PENSA un po te con la ns difesa allora
      pensi davvero ceh noi abbiamo una difesa migliore della ROMA??
      noi al momento siamo
      FORTI in attacco
      DEBOLI a CENTROCAMPO
      DEBOLISSIMI in DIFESA

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. simuan - 4 settimane fa

        …onestamente Pezzella e Milenkovic sono decisamente supoeriori a Juan Jesus e Fazio. Il nostro problema dietro e’ forse piu’ sugli esterni e nel centrocampo dove hai un Badelj in condicioni precarie che copre poco e male. C’e anche da dire che con Lirola accicciato e Venuti all’esordio avere a che fare con Callejon e Insigne non e’ proprio il piu’ semplice dei compiti.

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy