Palazzo Vecchio, i Della Valle disertano la cena di Natale

Palazzo Vecchio, i Della Valle disertano la cena di Natale

È da sempre un appuntamento immancabile, un momento di coesione e un ottimo motivo per riunirsi e fare buoni propositi. Quest’anno, però, i Della Valle hanno deciso di non prendervi parte

9 commenti

Era nell’aria, potremmo dire servendoci di un eufemismo. Che i fratelli Della Valle non avrebbero presenziato alla cena di Natale organizzata come di consueto dalla società potevamo aspettarcelo, e adesso che la serata è nel pieno del suo svolgimento ne arriva la conferma: la proprietà non c’è, ha scelto di disertare dando continuità alla linea adottata sin dall’inizio della stagione.

Questo caso specifico si inserisce infatti nel contesto generale ben noto, che nel frattempo sta diventando un tema di discussione sempre più frequente. I Della Valle sono in aperto conflitto – pur se a distanza – con quella parte di tifoseria che persevera nella critica verso il loro operato, e le acque non sembrano destinate a calmarsi in tempi brevi. A suggerircelo è proprio l’assenza di stasera tutt’altro che marginale: la cena di Natale societaria rappresenta da anni la serata di gala per eccellenza, un evento dall’atmosfera positiva in sé, e mancarvi è molto simile a lanciare un messaggio subliminale. Un silenzioso «siamo ancora lontani», per provare ad ipotizzare. Lontananza che senz’altro danneggia la stabilità di un’ambiente che mai come adesso ne avrebbe bisogno.

9 commenti

9 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Tato - 6 giorni fa

    Bravo Andrea, te si che te ne intendi. Se la proprietà si allontana anche dalla squadra, quale messaggio passi ai giocatori? . Il calciatore è un dipendente con un ricco contratto in tasca per un certo numero di anni, e giocare bene o giocare male, li guadagnerà lo stesso. Alla fine se non c’è il datore di lavoro che ti controlla, gli altri dirigenti che non mettono i soldi cosa potranno fare?
    Senza considerare che così facendo perdi soldi con le future cessioni. In un ambiente dove la proprietà latita , chi vorrà restarci?. La società acquirente punterà al ribasso, visto che il calciatore non vorrà rimanere qui, dove c’è il vuoto assoluto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. IBBRA - 6 giorni fa

    La guardano in tv

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. mauviola - 6 giorni fa

    Siete più freddi di un iceberg…..che tristezza

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. andrea_fi - 6 giorni fa

    Sempre a rompere le scatole ai Della Valle.
    Ma lasciateli in pace una buona volta.
    Occupatevi della squadra e del calcio giocato.
    E poi si legge il commento delirante di un certo Claudio qui sotto. E ti rendi conto della follia del calcio. E di quanto il calcio tiri fuori il peggio da certe persone più fragili mentalmente e facilmente influenzabili.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Claudio - 6 giorni fa

      Caro Andrea, provo a spiegarmi meglio così magari mi aiuti a riprendermi dallo stato di delirio.
      Premesso che:
      1) i DV sono liberi di andare dove preferiscono, non hanno obblighi di presenza né verso i dipendenti né verso i tifosi
      2) l’articolo dice testualmente “ha scelto di disertare” quindi non si tratta di un’assenza dovuta ad altri impegni o altro
      Se non sbaglio è la prima volta che accade, quindi è un messaggio forte e chiaro.
      Come interpretarlo sta a ognuno di noi, a te che evidentemente sei “forte mentalmente” e “difficilmente influenzabile” ti chiedo come leggi due cose:
      1) ti sembra una mano tesa verso Firenze e i suoi tifosi, visto anche che buona parte sono sempre con loro ?
      2) ti sembra un bel gesto farsi sostituire dai manager anche per gli auguri di Natale ?
      Per me me sono domande chiuse, ma forse tu hai altre chiavi di lettura, oppure la tua posizione è di indifferenza, della serie “lasciateli in pace una buona volta. Occupatevi della squadra e del calcio giocato”.
      Se è così tieni presente che i messaggi vengono lanciati per essere ascoltati e interpretati, non ignorati.
      Dopodiché la Fiorentina prosegue, anche senza DV, e il Natale anche.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. palo - 6 giorni fa

    potreste scavalcare cecchi gori come peggiori proprietari

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. 1926 - 6 giorni fa

    Fuori dai c.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Claudio - 6 giorni fa

    Complimenti vivissimi, ora qualcuno dirà che siete stati presenti alla cena per telefono.
    Anche gli auguri di Natale possono farli i manager, certo, sono pagati anche per mettersi il cappello di Babbo Natale.
    Questa è la ciliegina sulla torta, una mancanza di rispetto verso le vostre persone.
    Siete in conflitto con (parte dei) tifosi ? Potevate andare alla cena con le vostre persone scansando i tifosi (una parte).
    Siete in conflitto con i giornalisti ? Potevate andare alla cena con le vostre persone scansando i giornalisti.
    Siete in conflitto con gli avvoltoi (magari se siete così gentili da dirci nomi e cognomi) ? Potevate andare alla cena con le vostre persone scansando gli avvoltoi.
    Forse siete in conflitto con le vostre persone ?
    Siete indifendibili, avete rotto.
    Personalmente ero convinto che ci fossero margini per ricucire, avete dimostrato una maleducazione pari a chi vi insulta, e ce ne vuole. Bravi davvero. Andate alla cena della Tod’s, lontano dall’aria fetida e irriconoscente di Firenze.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. bitterbirds - 6 giorni fa

      te lo dicevo ieri che la classe non è acqua…

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy