Vlahovic sfida Simeone. Segnare per riscattare la cinquina dell’andata

La sfida tra il presente e il passato della Fiorentina

di Redazione VN
Simeone- Cagliari Fiorentina

Al Franchi gli occhi saranno puntati sulla sfida a distanza tra Vlahovic e Simeone. Il passato (recente) contro il presente e il futuro della Fiorentina. Ecco l’analisi del confronto tra i due bomber, da parte del Corriere dello Sport. All’andata la partita per la Fiorentina fu traumatica, 5-2 a favore della squadra allora allenata da Maran che diede inizio ad un periodo di crisi nera per i viola, cinque sconfitte in sei gare. Ciclo negativo che costò l’esonero a Vincenzo Montella, maturato dopo il ko casalingo con la Roma. Però quel 5-2, in cui anche Simeone fu decisivo con una rete di tacco per il momentaneo 3-0, ha un posto speciale nella memoria e nella carriera che comunque sarà di Vlahovic. Le due reti viola hanno infatti avuto la sua firma e sono state le sue prime reti in assoluto segnate in Serie A. Stasera al Franchi si riparte da zero. Altre situazioni, altra classifica, altri allenatori, ma quella che resta immutata è la voglia dei due attaccanti di essere di nuovo protagonisti. Il serbo ha da farsi perdonare la sciagurata espulsione dell’Olimpico, costata le due giornate di squalifica, oltre che a “vendicare” l’umiliante punteggio dell’andata, ancora oggi negli incubi dei tifosi viola. Simeone invece vuole continuare a segnare, cosa che ha fatto per tutte e quattro le gare dalla ripartenza, fino a che il Var non lo fermasse nell’ultima sfida con l’Atalanta.

Dubbio Ribery: saranno decisive le sue sensazioni. Iachini non vuole rinunciare alla sua classe

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy