Un Derby dell’Appennino made in USA con Saputo e Commisso

Un Derby dell’Appennino made in USA con Saputo e Commisso

Un raffronto tra i due presidenti americani tra portafogli, progetti e ambizioni

di Redazione VN

Questa mattina La Gazzetta dello Sport, in vista della gara di lunedì tra Bologna e Fiorentina, ha messo sotto la lente d’ingrandimento le due società che si giocheranno quello da sempre è considerato il Derby dell’Appennino. Entrambe le società infatti hanno una presidenza americana made in USA. Da una parte il canadese Joey Saputo, subentrato nel 2015 a Tacopina per salvare il club bolognese e su cui finora ha investito circa 110 milioni di euro. Dall’altra parte il patron viola arrivato quest’estate a Firenze per rilevare il club viola per 175 milioni di euro.

Saputo è il terzo uomo più ricco del Canada con un patrimonio di cinque miliardi di dollari. Commisso invece è il 131° tra i più ricchi d’America con un patrimonio da sette miliardi di dollari. Entrambi provenienti dalla terra delle grandi opportunità, entrambi con grandi idee e progetti per le rispettive squadre: il nuovo stadio è l’obiettivo di Saputo e di Commisso (oltre al centro sportivo che nascerà a Bagno a Ripoli).

Torna Commisso, l’obiettivo è il rinnovo di Chiesa fino al 2024

Cutrone e Bonifazi i più vicini. Si possono definire con l’arrivo di Rocco

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. 29agosto1926 - 5 mesi fa

    I due parlano molto bene…………

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. SR66 - 5 mesi fa

    Ciò dimostra che nel calcio i soldi sono basilari ma non bastano.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Up The Violets - 5 mesi fa

    Patrimoni stellari, mercati e squadre… Mah ‘nsomma, diciamo che they’re still working on it, okkey?

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy