E’ l’ora di Pedro, titolare contro l’Inter: da domani le prove sul campo

E’ l’ora di Pedro, titolare contro l’Inter: da domani le prove sul campo

Che sia arrivato il momento di giocare da titolare per Pedro?

di Redazione VN

Riportando il miglioramento delle condizioni di Pezzella, Boateng e Ribery, Il Corriere dello Sport si sofferma su un’altra suggestione. Si tratta della chance che Pedro potrebbe avere di giocare titolare per la prima volta contro l’Inter. La squadra oggi riposa e domani riprenderà gli allenamenti: il brasiliano sarà provato nel ruolo di centravanti, alla Fiorentina serve un modo per trovare gol con i suoi uomini offensivi visto che anche a Torino è andato in rete un difensore come Caceres.

Calendario Fiorentina, anticipi e posticipi fino alla 22ª giornata: con la Juve all’ora di pranzo

7 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. stentereski - 4 mesi fa

    Pedro o Vlaho nessuno dei due è Benzema.
    il problema è fargli avere occasioni, creare superiorità numerica. Se non si fa passaggi in verticale, se non si salta l’uomo sulla trequarti…puoi avere chi vuoi davanti, unn’è quello il problema.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Aoi_Haru - 4 mesi fa

    Assurdo che fin’ora abbia giocato così poco. Giocava e segnava già nel campionato brasiliano, rispetto a Vlaho che vien direttamente dalla primavera. Almeno una partita da titolare Montella poteva fargliela fare …

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Marco Chianti - 4 mesi fa

    Forza Pedro! E nessuno lo dovrebbe criticare in caso di prestazione negativa, diamogli tempo, chi non ha più tempo sono Montella (per restare sulla panchina a Natale servono 4 punti fra Roma e Inter) e Pradé (trovi i giocatori che servono a questa squadra altrimenti nuovo DS).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Valter - 4 mesi fa

    Giocare va bene ma non lo puoi giudicare e/o pretendere che faccia la svolta per la Fiorentina.
    Però il momento è che tutti vogliono vedere il cambiamento.
    Purtroppo stiamo andando fuori sincronia con quello che doveva essere il percorso di crescita.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Xela - 4 mesi fa

    poteva farlo esordire con udinese, brescia, sassuolo, parma, lecce… difese meno arcigne ed invece il gran psicologo di montella lo mette in campo in una partita che anche ad averci ibra non toccherebbe un pallone. bruciati 15mln. sarebbero da chiedere indietro a montella. io me ne voglio sbarazzare anche per questo. il costo dell’allenatore non è solo nel suo ingaggio ma anche nelle capacità di valorizzare o meno la rosa. montella sta rendendo questa rosa al minimo. chiesa altro che 100 mln, se ce ne danno 50 ringraziamo in ginocchio. è in delle condizioni fisiche immonde. l’avete mai più visto fare uno strappo da centrocampo come faceva anno scorso? non supera più un avversario.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marco Chianti - 4 mesi fa

      Cioè a me devi spiegare perché se giocasse con l’Inter deve essere bruciato in caso di prestazione negativa. Poi se fisicamente prima non era pronto e ora lo è vorrei sapere cos’è che non ti torna.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. 29agosto1926 - 4 mesi fa

        Tranquilli………… non giocherà, forse uno spezzone ma non giocherà dall’inizio, non è pronto fisicamente.

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy