“Nella viola prandelliana un giocatore onesto sembrava un gioiello, oggi invece…”

Il commento del quotidiano che ricorda la storica impresa della Fiorentina

di Redazione VN
Prandelli

Nell’edizione odierna de La Repubblica Firenze, troviamo un commento nella consueta rubrica “il cubo di Kubic”. Nell’articolo si analizza la sfida di questa sera, ricordando la storica impresa della “vecchia” Fiorentina di Prandelli, che andò ad imporsi a Torino in rimonta per 3-2. Di seguito vi riportiamo un estratto “Vi ricordate Papa Waigo? Ah che Fiorentina, quella lì. Era una squadra così rodata, quella Viola prandelliana, che bastava aggiungere al gruppo un onesto ma non eccelso calciatore e pareva d’aver preso un gioiellino da Tiffany (…) Oggi succede più spesso il contrario, torniamo dal mercato convinti di avere le tasche piene di pepite d’oro e ci ritroviamo un pugno di monetine di quelle col cioccolato dentro”.
La versione completa nel quotidiano oggi in edicola

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. alex9000 - 4 settimane fa

    Quella Fiorentina aveva una logica, questa è figlia del caso.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Leo Capa - 4 settimane fa

    Sì sì, per carità, tutto vero il discorso sull’elevazione di onesti mestieranti all’interno di quel contesto. Però ci si scorda sempre di analizzare fino in fondo: quella Juve era la peggiore degli ultimi 20 anni, giocava con legrottaglie, grygera, molinaro, zebina, palladino, sissoko. A parte i 2 davanti, camoranesi e buffon era una squadra da settimo posto, non c’entra niente con la corazzata multimilionaria di oggi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy