Occasione persa: Udinese nel bunker, ma la Fiorentina non sfonda

Occasione persa: Udinese nel bunker, ma la Fiorentina non sfonda

Pareggio che non serve a nessuno: Fiorentina ancora in ritardo nella rincorsa alla zona alta

di Redazione VN

Fiorentina, che frenata. Ripresa all’attacco, ma il guizzo non c’è“. Titola così La Nazione in riferimento all’1-1 di ieri contro l’Udinese. Riportiamo una parte dell’articolo di Angelo Giorgetti:

Non sfonda la Fiorentina, che gioca l’ultima mezz’ora con quattro attaccanti e cerca di estrarre l’Udinese dal suo comfort bunkerizzato. Non sfonda la Fiorentina, che recupera con orgoglio il gol di Stryger Larsen e quando l’arbitro chiude l’ultimo mischione _ pochi secondi dopo la parata di Musso sul colpo di testa di Ceccherini _ quasi tutti i giocatori viola si ritrovano nell’area friulana per cercare il colpo decisivo da dedicare a se stessi e anche alla memoria di Astori, il capitano che se n’è andato 11 mesi fa a poche centinaia di metri da questo stadio. E invece resta negli occhi l’immagine di una mezza occasione buttata, come se la squadra di Pioli non avesse avuto abbastanza energie per sradicare un avversario chiuso su se stesso, anche se il nono risultato utile consecutivo in trasferta serve a eguagliare una serie positiva stabilita addirittura da Prandelli.  Poco da rimproverare a una squadra che in ogni modo, seppure senza lucidità, ha cercato di vincere. La Fiorentina cercava tre punti per proseguire il blitz medioalto in classifica, l’Udinese quartultima in classifica aveva la necessità di non perdere: impossibile per i viola utilizzare il nuovo marchio di fabbrica _ il contropiede _ senza spazi per distendere la ferocia veloce di Muriel e Chiesa. E senza l’intensità di Veretout (una delle poche partite steccate) i meccanismi di protezione e ripartenza hanno funzionato a strappi, nonostante la generosità di tutti. Bene Edimilson _ primo gol in Italia _ espresso parzialmente invece Gerson: difficile con questo centrocampo attivare le munizioni per l’attacco, costretto a cercare l’uno contro uno negli spazi stretti. Pioli nell’ultima mezz’ora ha perfino sacrificato Gerson per Pjaca, ma ancora una volta l’attaccante croato è rimasto ai margini del clima agonistico senza incidere nell’uno contro uno.

vnconsiglia1-e1510555251366

PAGELLE VN: Edimilson protagonista a sorpresa, Chiesa ci prova sempre. Veretout stecca

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Albe90 - 5 mesi fa

    Forse un passo indietro rispetto alla partita di coppa Italia….però dobbiamo dire che la fortuna in campionato non è nemmeno dalla nostra parte, tiro di pezzella nel primo tempo il portiere se la ritrova propio in bocca, stessa cosa con Ceccherini all’ultimo minuto e poco prima chiesa.
    Partite sempre condizionate dagli arbitri, non deve essere una scusante per le partite che abbiamo buttato via ma se guardate per bene le partite vi renderete conto il pilotaggio delle partite.
    Primo fallo di milenkovic subito giallo, mandragora falli a ripetizione è bruttissimo fallo su pezzella non doveva finire la partita stessa cosa per bherami.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy