Nuovo stadio, il futuro del progetto irrompe in campagna elettorale: ACF spiazzata

Il punto della situazione

di Redazione VN

Sul nuovo stadio della Fiorentina siamo all’ultima battaglia. «Come sarebbe? Ma se non è ancora stata comunicata una data anche solo ipotetica di quando l’area Mercafir sarà libera e di chi si accollerrebbe le spese del trasloco del mercato?». Questa è stata la reazione non ufficiale da casa viola alle ultime dichiarazioni del sindaco Nardella [LEGGI QUI]. A sua volta, da Palazzo Vecchio fanno filtrare: «Noi non avremmo indicato i tempi e chi paga? Ma se è tutto scritto nelle delibere e giusto due giorni fa, il 6 maggio, sono scaduti pure i 6 mesi indicati dalla stessa società viola per consegnare il progetto definitivo del nuovo stadio?». Come sottolinea La Repubblica, da casa Fiorentina si sono due considerazioni: il Comune ha fatto il possibile ma non il necessario per lo start dei lavori; e c’è sempre la volontà di fare uno stadio nuovo. Dall’altra parte la linea di Nardella è silenzio e niente guerre ore, anche se le sue ultime dichiarazioni tradiscono che il braccio di ferro è molto forte.

Violanews consiglia

Il rischio di Montella e il terzo indizio che fa una prova

10 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. filippo999 - 2 anni fa

    la Fiorentina non vuole pagare il trasloco , molto semplice , il problema
    è solo ed esclusivamente quello , come già si era capito…e come invece
    non hanno capito i difensori a spada tratta della proprietà , i quali
    immagino trovino giusto che il trasloco lo paghino i cittadini , cioè
    pure loro ! A questo punto lo si può dire davvero : facile fare il froc.io
    col c… d’altri .

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-2073653 - 2 anni fa

    Il bello in tutto questo è che a leggere le dichiarazioni degli altri candidati a sindaco sullo stadio, tocca quasi sperare che vinca Nardella.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. massimopr_744052 - 2 anni fa

    Nardella fa il furbo. Basterebbe che rispondesse ad alcune semplici domande per chiarire l’arcano.

    1) UnipolSai ha perfezionato la vendita dei terreni di Castello alla Società Areoporti?
    2) Il TAR si è già espresso sui ricorsi del Comitato della Piana di Sesto e della stessa UnipolSai?

    La risposta alle due domande è NO per cui allo stato attuale Mercafir non può essere trasferita sui terreni di Castello. e di conseguenza è assurdo parlare di Stadio che dovrebbe venire alla luce proprio dove adesso c’è la Mercafir.

    Capisco che Nardella al momento non ne vuole parlare e quando è costretto a farlo tergiversa senza chiarire:fra meno di 20 giorni ci sono le elezioni e non si sa mai.

    Secondo Nardella la Fiorentina dovrebbe presentare il progetto al buio senza neppure sapere se potrà portarlo avanti nè tantomeno quali saranno i tempi del trasferimento della Mercafir. I Della Valle saranno pure da cacciare ma sicuramente non sono così scemi da spendere soldi senza certezze.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. vecchio briga - 2 anni fa

      Mai una volta che le domande vengano poste ai Della Valle.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Xela - 2 anni fa

      presentare un progetto non equivale mica a versare una caparra? il progetto peraltro è già in fase di lavoro, per cui non si capisce cosa stiano aspettando. hanno già fatto saggi sul terreno di competenza e modifiche al preliminare, cosa c’entra sapere che fine fa mercafir. quello è appunto compito del comune per liberare lo spazio e di cui si prende la responsabilità ma il progetto è tutto un altro discorso.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. SPIRITO VIOLA - 2 anni fa

        Per lo spostamento a castello vanno fatti dei lavori di preparazione che hanno un costo di 9 Mln, che sono giusti se li spendi su un terreno che sai che sarà destinato a quello che ti serve per costruire lo stadio alla Mercafir, ma sono buttati via se la Variante che ora è “ADOTTATA” non diventerà “DEFINITIVA”.
        Tra adottata e definitiva c’è la differenza che c’è tra comprare una casa in compromesso e aver fatto il rogito notarile.
        Se mi trovi uno che durante il compromesso comincia a fare i lavori di ristrutturazione presentamelo perchè vorrei conoscere chi mette i soldi prima di essere sicuro che la casa sia sua.
        Poi vogliamo dare anche di questo colpa ai DV ok tanto oramai se piove se tira vento la colpa è di Corvino e dei DV (premetto hanno fatto molti sbagli ma credo si stia esagerano).SFV

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. ziomario - 2 anni fa

      Hai perfettamente ragione tra l’altro il progetto dello stadio con tutti gli annessi e connessi costa qualche milione di euro e come si può poi pretendere che la Fiorentina società di calcio ricostruisca un mercato ortofrutticolo a sue spese. Facile parlare coi soldi degli altri. Sempre forza viola.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. Up The Violets - 2 anni fa

      SEMPLICE SEMPLICE:

      1) Ma quando la Fiorentina ha fissato con la società le scadenze delle proroghe che ha regolarmente bypassato, era d’accordo no? E allora, perché adesso non presentano il progetto?

      2) Ma perché, sapendo da temlo che quest’area aveva la situazione burocratico-amministrativa di cui tutti sappiamo (e che comunque Nardella ha molto semplificato), lo stadio non lo vanno a costruire altrove, magari anche fuori dal comune ma pur sempre nell’area metropolitana?

      La risposta è una sola ed è molto semplice. Basta togliersi le fette di prosciutto dagli occhi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Up The Violets - 2 anni fa

        Errata corrige al punto numero 1: “la Fiorentina ha fissato con il Comune”, ovviamente.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. vecchio briga - 2 anni fa

    oeoo

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy