Si chiude una stagione di vorrei ma non posso. E ora Corvino rischia

Il commento del Corriere Fiorentino

di Redazione VN

Vi proponiamo alcuni passaggi del commento del Corriere Fiorentino alla semifinale di ritorno di Coppa Italia: “Finisce qui la stagione della Fiorentina. Finisce quando Veretout al decimo minuto del primo tempo sbaglia nel modo più clamoroso il gol che avrebbe regalato il raddoppio e provocato all’Atalanta una probabile crisi di nervi. Ma la stagione viola è stata tutta così: un continuo vorrei ma non posso con i sogni destinati a restare tali almeno finché non verrà questa squadra non verrà ricostruita dalle fondamenta magari con un’idea un po’ più precisa di calcio in mente”. E poi un passaggio su Corvino, “la cui riconferma ora non è poi così certa”.

Caricamento sondaggio...

Violanews consiglia

La MoViola: Atalanta, rigore ok. Dubbi nel finale per un braccio largo di Zapata

38 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Gerber - 2 anni fa

    Nessun problema, anche per la prossima stagione 30000 abbonamenti già pronti.
    Solo per la maglia naturalmente! Retorici ed esibizionisti tifosi.
    E i soldi in tasca ai Della Valle, ma sempre e solo per la maglia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Axel - 2 anni fa

    A fine aprile il ds non può rischiare. O sarà ancora lui o già si deve avere il sostituto. Che si vuole prendere il prossimo uomo mercato il 31 agosto?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Claudio - 2 anni fa

    come rischia ? ancora c’è il rischio di ritrovarcelo il prossimo anno ? ma cosa deve fare per essere cacciato ?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. filippo999 - 2 anni fa

    non cambierà nulla nemmeno se Corvino va via…il problema sta
    molto più in alto , e non si risolve dicendo che non ci sono
    compratori , anche perchè tra l’altro a quelle cifre il compratore
    non ci sarà nemmeno tra 10 anni…ma vi pare possibile continuare
    con questi DV , quelli degli ultimi 3 anni ? Ma via , siamo seri e
    guardiamo in faccia la realtà . Se si vuole stare nel calcio , lo devi
    fare seriamente . Ed in questo seriamente , c’è dentro tutto . Quando i
    Pontello decisero , pure loro , a metà anni 80 , che la Fiorentina avrebbe
    dovuto vivacchiare , ebbene vivacchiò . Chiunque fosse il DS , l’allenatore
    e quant’altro . Con Baretti o Righetti e i vari allenatori che si sono
    succeduti . Bisogna solo sperare nel cambio di proprietà , tutto il resto
    è solo un pannicello caldo . In ogni caso , Corvino non lo mandano via .
    Crocifiggeranno Freitas e lo cacceranno con ignominia . Fine della storia .

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. N_q - 2 anni fa

    Cos’altro deve fare quest’uomo per dimostrare di non essere più all’altezza? Rischiare di farci retrocedere? Siamo sulla buona strada.
    Basta Corvino!
    (e magari si strutturino con un AD e DS degni di questo nome)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. user-2073653 - 2 anni fa

      L’ha già fatto, e quella volta fu cacciato. Magari aspettano il bis…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. emilio - 2 anni fa

    …. COR VINO… O CON L’ACQUA CI LAVIAMO LE SCARPE DEI MARCHIGIANI… PERMALOSI SI… MA LE PALANCHE SON SEMPRE IN PRIMA FILA…!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. 29agosto1926 - 2 anni fa

    Credo che sia molto semplice decifrare quello che verrà. Se La dirigenza caccerà Corvino dimostrerà di voler cambiare le cose, se, invece, sarà confermato allora sarà la stessa situazione di questi due anni. Il problema, a mio parere, non è la proprietà che, anche se predica l’autofinanziamento, ha messo a disposizione di Corvino cifre importanti come, forse, non hanno avuto altre squadre che ci precedono. il problema VERO è la competenza nell’individuare calciatori che, anche in prospettiva possano dare qualcosa a questa squadra. Corvino ne ha sbagliate troppe in questi due anni e se non viene allontano allora ci sarà VERAMENTE la complicità della proprietà.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. folder - 2 anni fa

      “. Corvino ne ha sbagliate troppe in questi due anni e se non viene allontano allora ci sarà VERAMENTE la complicità della proprietà”.

      Uno spiraglio di luce?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. 29agosto1926 - 2 anni fa

        A differenza di te io sono obiettivo e non guardo le cose con i paraocchi. Fai qualcosa di Utile!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Popeye FVS - 2 anni fa

    Via Corvino, via Gnigni. Se i DV non vogliono vendere, che almeno che ci liberino da questi due personaggi che non hanno idea di cosa sia il calcio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. andrea333 - 2 anni fa

    Della valle ha assunto corvino gli ha fatto far il mercato per due anni perché voleva ridurre gli stipendi e a Moena disse che Corvino doveva fare un mercato di fantasia perché non c’erano soldi. Il fallimento di Corvino è il fallimento dei Della Valle. Sono due anni che giochiamo male. Speriamo che se ne rendano conto e rinforzino questa squadra. Tutti facciamo degli errori l’importante è riconoscerlo , assumersene le responsabilità e cambiare ( via Corvino e Freitas ).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. rudy - 2 anni fa

    L’onda lunga dei disastri di questi ultimi tre anni deve ancora arrivare e non si fermerà a questo (forse) 11mo posto.
    Abbiamo un rosso di 16 mln., siamo in autofinanziamento, siamo scoperti in più ruoli (con l’aggiunta ora del portiere), il monte ingaggi è contingentato, rientreranno tutti gli inutili e costosi esuberi, saranno inevitabilmente ceduti alcuni dei migliori, siamo a Maggio e ancora non è chiaro chi gestirà la prossima campagna acquisti/cessioni.
    In questa situazione pensare a un rilancio è pura utopia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. forzaviola2018 - 2 anni fa

    METTETECI ANCHE LA SFIGA..CHE NON CI E’ MAI MANCATA QUEST’ANNO

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. user - 2 anni fa

      E’ vero.Peccato che sfiga e arbitri non sono stati contemplati come responsabili da additare nel sondaggio….sennò al primo posot c’era la sfiga,al secondo gli arbitri e agli ultimi due Corvino e i DV che in effetti sono i meno responsabili…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Roberto Maria - 2 anni fa

    Capisco lo sgomento, ma in campo Della Valle non ci va, va poco anche a gli allenamenti e questa forse è una colpa, ma ci vanno poco anche gli altri proprietari, che pure loro senza dirlo, non ci mettono un euro, cinesi a parte. Della Valle è responsabile di lassismo, per aver delegato al Corvo la costruzione della squadra senza pretendere risultati sportivi che evidentemente sono sempre più al ribasso. Corvino, purtroppo credo sia un ottimo aguzzino per ramazzare danaro e pagare poco i giocatori, ma di fantasia mi pare ne abbia poca e soprattutto, credo rimanga simpatico a pochi, Ramadani a parte. Il suo tempo a Firenze è finito, la piazza non lo sopporta più e gli affari che fa, vengono pareggiati da alcune bidonate che prende e dai talenti persi, leggasi Zaniolo e Mancini, ma anche Ilicic. Se ci viene, proverei con Monchi che credo dopo Roma sia per ora libero, a Siviglia ha fatto meraviglie, ma magari non ci viene lui. Allora visto che siamo diventati ripetitivi, riprenderei il buon Pradè, grande bevitore, ma con Montella sarebbe il cacio sui maccheroni, in quei tre anni ci hanno fatto divertire, in Italia e in Europa. Dato che alternative ai DV non ne abbiamo al momento, spero in un loro maggior coinvolgimento, mandando Cognini a lavorare in un altra loro società e strutturando la Fiorentina in modo da massimizzare ricavi al momento inesistenti, quali ad esempio il merchandising. Spero anche che non si butti il bambino con l’acqua sporca, perché questa squadra con 4-5 innesti giusti, principalmente a centrocampo e in attacco, potrebbe competere tra le prime sette. SFV

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Cosimo de' Medici - 2 anni fa

      Monchi è già tornato a Siviglia da almeno un paio di mesi.
      Pradè è bene che rimanga dov’è.
      Prendiamo Sabatini, Faggiano del Parma, il fruttivendolo sotto casa…ma mandiamo a cogliere olive al Panzone!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Ganesh - 2 anni fa

    tutti, compreso lo sculo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. robin.b_737 - 2 anni fa

    Una semplice domanda: ma l’Atalanta è una società che investe centinaia di milioni in giocatori e ingaggi? La risposta è ovvia. Ogni anno ne vende alcuni, ma riesce ugualmente ad esprimersi ad alti livelli, anzi a migliorare. Ovviamente, se i milioni incassati vengono spesi male, se si acquistano giocatori alla rinfusa, privi di motivazione (in prestito), senza anteporre un’idea di gioco, e se l’allenatore, avallando questa strategia, poi non è in grado di assemblare una squadra decente con gli uomini a disposizione, ecco che la frittata è fatta e i risultati sono quelli sotto gli occhi di tutti. Responsabilità varie e diffuse, quindi. Poi ci sarebbe pure da chiedersi perché un Ilicic a Firenze rende come abbiamo visto e a Bergamo si esprime alla grandissima. Non è, per caso, che con lui (che per la verità ciondolava per intere partite) siamo stati poco pazienti? Comunque: via Corvino, via i prestiti (tranne Muriel), riprendiamo i nostri sparsi e valutiamoli, costruiamo una squadra con gente motivata e orgogliosa di vestire la nostra maglia. SFV.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. giac - 2 anni fa

    esiste un solo modo di contestare: a malincuore ma non andare più allo stadio, non fare abbonamenti è l’unico modo per far sapere ai fratellini che firenze non li vuole, poi possono contare quanti tifosi a favore e quanti scrocconi sono rimasti, ma con le curve e buona parte della maratona vuote faranno 2+2

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. user-13664476 - 2 anni fa

    LAFONT MILENKOVIC PEZZELLA CECCHERINI BIRAGHI SONO COSTATI 28 MILIONI DI EURO BENASSI VERETOUT E DABO CIRCA 23 : AL DI LÀ DEI PRESTITI COME SI PUÒ CRITICARE CORVINO che ha dovuto costruire una squadra spendendo quello che altre società spendono per un solo calciatore e ha risanato il bilancio liberandosi dei pesi morti perche a FIRENZE LO ERA ANCHE IL MIRACOLATO ILICIC .LA MATEMATICA NON È UN’OPINIONE E CHI CRITICA DOVREBBE PROPORRE PERCHE QUESTA SQUADRA CON 2 CENTROCAMPISTI VERI E ALCUNI ALTRI RITOCCHI MINORI PUÒ LOTTARE ALLA PARI PER UN POSTO IN EUROPA.FORZA VIOLA SEMPRE E AD MAIORA!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Fantero - 2 anni fa

      Praticamente 51mln di euro spesi male più i 18 mln per Simeone, mi trovi una società in serie A che negl’ ultimi due anni ha buttato via 200 mln di euro, perchè questi sono i soldi spesi (basta guardare il bilancio). CORVINO INDIFENDIBILE.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Gasgas - 2 anni fa

      Ha buttato nel cesso molti milioni per costruire una squadra mediocre. Ma vi entra nella testa? E poi basta, Biraghi è scarso, lafont impresentabile in serie a, benassi scarso e inutile per il centrocampo. Come è l’ora di finirla di far passare pezzella per passarella… Tre anni di Corvino e tre anni di mediocrità, tralascio i due precedenti…
      E questi ancora con saremo forti il prossimo anno…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Fantero - 2 anni fa

    Corvino è sempre stato il più grande pallone gonfiato del mondo del calcio, anche il famoso miracolo Lecce non è paragonabile a quello che hanno fatto altre realtà della stessa dimensione tipo Chievo o Sassuolo, dopodiché ha avuto la fortuna di trovare a Firenze un allenatore come Prandelli che aveva un rapporto speciale con alcuni giocatori, Mutu e Gilardino su tutti, poi quando è rimasto da solo ha dimostrato il suo reale valore da Ds, prima qui poi a Bologna dove dopo il primo mercato riuscì a peggiorare la posizione in classifica. Il ritorno alla Fiorentina è stato una sciagura, gli amici giornalisti hanno provato a sponsorizzarlo o giustificarlo dando colpa a budget e dimensione ma adesso non ci sono più scuse. Il tempo è finito FUORI!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. violaebasta - 2 anni fa

    Corvino finché continuerà a produrre plusvalenze è a costruire squadre piene di giovani di buone speranze arrivati per un morso di pane continuerà a lavorare per la società viola almeno fino a che i fratellini ne saranno padroni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. Claudio50 - 2 anni fa

    E pacifico che Corvino se ne deve andare, ma calma e nervi saldi perche’ la squadra non e’ tutta da buttare. per tanto tempo abbiamo dato la colpa a Tomovic o al terrzino che mancava. Abbiamo visto che ci manca un centrocampo che faccia gioco e non che subisca continuamente, abbiamo visto che si puo andare in gol senza quel continui inutili cross sempre sbagliati e senza quei continui idioti passaggi all’indietro. FORZA VIOLA

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Fantero - 2 anni fa

      Corvino se ne deve andare perché ha portato un portiere da serie C e un centravanti da Interegionale, ma ti sembra normale che l’Atalanta schieri in campo 8/11 superiori alla Fiorentina?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Gasgas - 2 anni fa

      Come no, mancano solo i due terzini, il centrocampo, il portiere, un attaccante… Tralasciando Chiesa in partenza… E tra l’altro Pezzella e Veretout fateli pure passare per ottimi giocatori…che non sono…
      Oh ma è tre anni che si va avanti con l’avere pazienza… Tre anni di nulla, di mediocrità.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. emilio - 2 anni fa

    …. SUL PA.. DEL TAVOLIERE…OK… MA CON GALLI E LO SVENTURATO ANTONIO … SAREMMO DACCAPO …E IL PESCE PUZZA DALLA TESTA ERGO …PRIMA VIA I MARCHIGIANI … SALVEREI SOLO MONTELLA….!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. user-2073653 - 2 anni fa

    Non ce lo leviamo dalle scatole Corvino.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. Dellone68 - 2 anni fa

    La riconferma di Corvino non è più certa? Ci manca solo la serie B….la nostra stagione quest’anno è pari a quella di una neopromossa. Questo è il rango del signor Corvino (e dei padroni, dimensione loro da Casette d’Ete, non oltre). Corvino, VIA, RIPETO FINO ALLO SFINIMENTO, VIA DA FIRENZE.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. bati - 2 anni fa

    Basterebbe farla facile, Corvino meritatamente a raccogliere le olive, il trio Montella, Giovanni Galli e Antognoni a creare la nuova squadra che senza ombra di dubbio nascerebbe, più bella, più razionale, più divertente e più logica.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Dellone68 - 2 anni fa

      Non è male. Manca solo il DS, non mi pare che Galli in passato abbia rivestito un ruolo simile. Se non ricordo male, quando c’era lui, il DS era Lucchesi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. bati - 2 anni fa

        Non lo so, credo che Giovanni sia in grado di farlo senza problemi. E’ chiaro che si tratterebbe di area tecnica per tutti e due.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Fantero - 2 anni fa

        Il Ds era Galli,il Dg era Lucchesi.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. Gasgas - 2 anni fa

    Chiude un film già visto, col finale scontato. Che solo i tifosi masochisti, afflitti dalla sindrome della neve di Gubbio, e i soliti giornalisti ben noti non hanno voluto vedere. Adesso godetevi il grande Pantaleo…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. MASSIMO DUBAI - 2 anni fa

    La prossima stagione sara’ sull’impronta di questa, con la speranza di avere trovato almeno tre giovani della Primavera in grado di affermarsi in Serie A non dimenticando quelli che abbiamo fuori in prestito. Fino a quando non iniziano i lavori dello Stadio nuovo non aspettiamoci grandi investimenti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. user - 2 anni fa

      Ma a Dubai il cricket non è lo sport nazionale?
      Che lo seguì a fare il calcio?

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy