La parola alla difesa: ottimi in attacco, ma Dragowski subisce troppo

La parola alla difesa: ottimi in attacco, ma Dragowski subisce troppo

L’analisi

di Redazione VN

Dragowski vuole alzare il muro. E l’asticella del rendimento del proprio reparto. La Fiorentina è tra le squadre più battute, nonostante le reti inviolate con Udinese e Brescia, e alla ripresa del campionato, osserva La Nazione, troverà il Verona, una delle difese meno perforate tra le mura amiche e non solo. Il rischio-trappola è molto alto. Ecco perché l’amichevole di sabato contro la Virtus Entella acquisisce grande importanza: potranno essere rodati nuovi meccanismi, viste le assenze di Castrovilli e Pulgar e le difficoltà della difesa.

Proprio la difesa è passata ai raggi X: Caceres recupera palloni, Milenkovic li butta dentro, ma dietro ancora non tutto funziona. Con la Coppa Italia, e il Cittadella, all’orizzonte, Montella ha pane per i suoi denti.

Il nuovo gioiellino dell’Empoli rivela: “Potevo andare alla Fiorentina, ma rifiutai”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy