Il patto città-squadra: tutti uniti verso la salvezza, poi si vedrà

Il patto città-squadra: tutti uniti verso la salvezza, poi si vedrà

I tifosi hanno deciso di stare vicini alla squadra per raggiungere la salvezza

di Redazione VN

Tutti uniti, almeno per ora, verso l’obiettivo. Poi si vedrà. Sembra essere questa la direzione di una settimana pazza, convulsa e piena di dubbi e paure, quella che conduce a Fiorentina-Genoa. L’atto finale della sciagurata stagione 2018/’19 non vede ancora i viola con la matematica certezza di mantenere la categoria e all’orizzonte c’è un rischio retrocessione impensabile fino a qualche settimana fa. La Repubblica questa mattina in edicola riparte da qui, dalla tregua armata che i tifosi hanno concesso ai viola (LEGGI QUI) nella giornata di ieri, per fare quadrato attorno alla cosa più importante, il risultato di un vero e proprio spareggio. Tutti uniti con l’obiettivo di salvare la squadra, prima del tanto atteso chiarimento da parte dei Della Valle. I viola, si legge ancora, non sono abituati a lottare per la salvezza e dovranno affidarsi alle uniche armi rimaste: un gruppo che dovrà remare tutto nella stessa direzione, fin qui ancora mai concreto dopo l’addio di Pioli e guidato dai leader Pezzella e Chiesa, sospinto da una città intera.
Poi si vedrà.

Violanews consiglia

FOTO – Domenica come nel ’77/’78: la chiamata a raccolta dell’ACCVC di 41 anni fa

La Fiorentina si salva o retrocede, se… Tutte le possibili combinazioni

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. rza78 - 4 mesi fa

    Torino granata con voi!
    E alcuni di noi ci saranno
    2-0 viola e merde genoane in B!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. garuglier_14 - 4 mesi fa

    Penso che in questo momento non contino i Della Valle, i Corvino, i Montella, ecc.ma solo la maglia e la città, tutti prima o poi se ne andranno, ma noi restiamo qui e vogliamo restare in serie A. Quindi tutti uniti a fare il tifo per i nostri colori con lo stadio strapieno, poi potremo contestare come è giusto che sia, ma ripeto in serie A

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. redellamaratona - 4 mesi fa

    Caro Saverio oramai è tardi la Viola è destinata alla serie B,con grave danno alla città tifosi e a tutti quelli come voi che vivono con la Fiorentina.Ancora esiste una divisione assurda tra tifosi con molti che rimproverano gli uni di essere stati peri Della Valle e gli altri per aver contestato offrendo alibi ai giocatori.La fede Viola deve andare al di là di questa diatriba perché ognuno,penso,volesse solo il bene della Viola.Io,per esempio,era contro la contestazione perché pensavo che non ci fosse un alternativa ai Della Valle e che insultandoli si ottenesse solo l’effetto di farli irrigidire favorendo un progressivo distacco.Speravo insomma che ritornassero a fare calcio come prima riportandoci tra le prime squadre in Italia.Diego ora specie dopo la lettera ha superato ogni limite e spero solo che vada via.Tutto questo clima negativo però ha favorito il precipitare delle cose e credo che la B sia inevitabile.Chiedo solo che i tifosi smettano di offendersi tra di loro e incolparsi a vicenda e ricominciare anche dalla B ma tutti uniti per il bene Viola.Ti saluto e attendo una tua risposta

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. kamagra - 4 mesi fa

      redellamaratona….ma ricomincia te dalla b ….siamo destinati alla b…certo cuor di leone..prima giochiamo..ma come vi piace essere quelli……hai visto… lo dicevo io..capirai quale esperti bisogna essere per rendersi conto della difficile situazione…chi non ci crede e si da gia per perso stia a casa o vada via fino a lunedì…a gia poi c e il grande real empoli da temere…

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy