Il dilemma del secondo portiere: Dragowski, tra frecciatine da fisioterapista e il mercato

Il dilemma del secondo portiere: Dragowski, tra frecciatine da fisioterapista e il mercato

La Fiorentina ha chiuso il mercato in entrata: l’unica mossa sarebbe sostituire il polacco

di Redazione VN
Un estratto dell’articolo di Benedetto Ferrara in edicola con La Repubblica, che tratta il tema del secondo portiere in casa Fiorentina: “Ma Dragowski? Beh, diciamo che non è stato fortunato. In due anni quattro volte in campo e dieci gol subiti. Alcuni figli di distrazioni plateali. Che capitano, certo, però questo non lo aiuta a trovare un mercato adatto alle sue teoriche qualità. Qualche mese fa pure lui si lasciò andare, stanco di non trovare un posto. «Sono la settima scelta, vengo pure dopo i fisioterapisti». Ci può stare, anche se il ragazzo ha già superato i vent’anni e potrebbe trattenersi. Purtroppo per lui quando ha avuto le sue occasioni ci sta che Pioli abbia rimpianto di non aver schierato in porta un fisioterapista. Comunque la storia non è finita: il polacco alla fine, perché il tecnico ci tiene, dovrebbe trovare una squadra dove poter finalmente dimostrare il suo valore, anche perché nel frattempo sta diventando una minusvalenza, e nella logica fondante “in” Fiorentina, questo non è affatto simpatico. E poi: che senso ha fare il vice di un diciannovenne a 21 anni? È anche un po’ frustrante, diciamolo. E se i top manager di Diego, Andrea e Mario ci tengono davvero, alla fine il mitico Drago lascerà il posto a un vice più motivato nel ruolo di secondo. Sì è parlato molto di Sorrentino, di francesi svincolati e di brasiliani probabili e meno probabili. La cosa verrà decisa nelle ultime ore, quando l’agente di Drago si presenterà con una bella offerta, che a occhio dovrebbe essere un prestito, visto che i manager credono moltissimo nelle sue qualità e ci hanno investito più o meno tre milioni. E alla fine il ragazzo, che per ora non fiata anche perché è un tipo simpatico e non ha voglia di rifare casino, riuscirà a trovare casa per fare il suo lavoro e trovare continuità. Nel frattempo Firenze si gode un giovane talento tra i pali, magari ripensando al Toldo ragazzo, quello che a Firenze si rivelò un grande numero uno. Forza Drago, nessun fisioterapista è più forte di te. In porta, perlomeno”.
Violanews consiglia
https://www.violanews.com/video/video-cena-di-squadra-e-lultimo-arrivato-paga-pegno-la-performance-canora-di-pjaca/
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy