Iachini non può più sbagliare: attenzione alla suggestione Sarri

Iachini non può più sbagliare: attenzione alla suggestione Sarri

Se l’inizio del campionato dovesse essere in salita, attenzione all’ombra di Sarri che non chiuderebbe le porte alla Fiorentina, la sua squadra del cuore

di Redazione VN
Maurizio Sarri

L’esonero di Maurizio Sarri dalla Juventus ha innescato una suggestione per il futuro della panchina viola. La Fiorentina ha deciso di confermare Iachini che gode della stima di Commisso. Il tecnico viola tenterà di migliorare la classifica della squadra, ma se l’inizio del campionato dovesse essere in salita ecco l’ombra di Sarri. Lo scrive il Corriere Fiorentino.

Un filo tra l’ex bianconero e la Fiorentina c’è già. “Da bambino tifava per il Napoli, ma poi gli è entrata nel cuore la Fiorentina”, ha raccontato babbo Amerigo quasi un paio di anni fa. La prima volta che Maurizio è entrato in uno stadio lo ha fatto al Franchi, a metà degli anni sessanta. Andò a vedere un Fiorentina-Napoli.

Adesso che lo attende un anno sabbatico (il suo contratto scadrà nel giugno 2021) almeno senza incarichi in Serie A, visto che tutte le panchine sono già occupate, potrà dedicare il suo tempo a vedere le partite e ad aggiornarsi. Dal divano di casa è facile ipotizzare che spesso si sintonizzerà sulle gare della Fiorentina.

Sui social diversi tifosi hanno lanciato l’idea Sarri, Pradè lo stima molto da tempo, ma Commisso ha fatto la sua scelta e non tornerà indietro. Sarri, comunque, non chiuderebbe le porte alla sua squadra del cuore.

Questa, aggiungiamo noi, è solo un’ipotesi al momento remota o per meglio dire una suggestione visto che nessuno in società ha messo in dubbio la riconferma di Iachini valuta da Commisso e ribadita pochi giorni fa durante il Pentasport

12 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Valter - 1 mese fa

    Non esiste nessuna possibilità che un allenatore top venga ad allenare una squadra da rifondare e fuori dalle coppe.
    Pensare a Sarri è fantasia pura.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. dallapadella - 1 mese fa

    Sarri ha bisogno di squadre costruite sul suo credo calcistico e di tempo per insegnarlo. E vorremmo farlo subentrare s Iachini in corsa? Sarebbe il segno che la società non sa dove parare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Pierre Du Monde - 1 mese fa

    Sarri ha ancora 2 anni di contratto con la Juve a 5,5 milioni netti annui.
    Farà come Spalletti, si gode la bella vita e senza fare un cavolo si piglia tutti i soldi dai gobbi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Etrusco - 1 mese fa

    Devo ammettere che il giornalismo sportivo 2.0 è qualcosa di assurdo. Gianni Brera immagino cosa direbbe dei suoi colleghi abituati all’aria condizionata ed amanti delle ricerche di mercato su internet.
    Sarri è stato esonerato 24 h fa e nonostante questo ha un ingaggio altissimo, Iachini è già stato riconfermato per il prossimo campionato e tra l’altro a breve partirà la nuova preparazione, quindi di cosa stiamo parlando se non del nulla?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. andrea_fi - 1 mese fa

    …Iachini non può più sbagliare?…
    Ma quando mai Iachini avrebbe sbagliato in Viola?
    Chi non può più davvero sbagliare è Pradè!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. 29agosto1926 - 1 mese fa

    Si sta facendo lo stesso errore di Montella solo che questa volta la scelta l’ha fatta Commisso. Il cuore e la professione, e dico purtroppo, non vanno d’accordo e le scelte andrebbero fatte esclusivamente a livello professionale e questo ci dovrebbe aver suggerito che Iachini, brava persona, non è l’allenatore adatto per la piazza di Firenze dove si vuol vedere un bel calcio. Non siamo abituati a vincere ma siamo abituati alla bellezza delle cose ed il calcio fa parte di queste. Siamo abituati al calcio spettacolo e se ci viene proposto anche i risultati passano in secondo grado. Il calcio di Prandelli (mi viene in mente la partita con il Liverpool dove giocavano, De Silvestri, Donadel, Natali, Santana, Comotto, che certo non erano dei fenomeni) ci dava soddisfazione. Il calcio di Montella dei primi anni ci faceva godere ed eravamo tutti contenti (salvo poi quealche furbo lamentarsi per essere usciti con il Siviglia in semifinale). Con il calcio di Iachini, e qui spero di sbagliare, ci divertiremo poco, lo dice la sua storia di allenatore fatta di difesa e contropiede. Averlo confermato solo perché ci ha salvato (chiunque lo avrebbe fatto, anche Guerini o Cincotta) è stato, A MIO PARERE, un grave errore e per questo alla prima sfilza di risultati negativi saremo punto e a capo.
    Comunque oramai è fatta e speriamo che niente di tutto questo si verifichi e che s’arrivi in Europa come vogliamo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. I' Mastica - 1 mese fa

    sarà facile che rinunci a 6 netti a metà stagione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. user - 1 mese fa

    Qui si vede purtroppo l’influenza nefasta della stampa sul mondo del calcio(e non solo)…Sarri esonerato da un giorno,campionato lontano da iniziare,conferma di Iachini con la riconoscenza del lavoro svolto da parte del presidente e gia’l’ombra di Sarri che incombe…i Giornali si meriterebbero di non essere più letti così l’abbozzerebboro di scrivere queste fandonie destabilizzanti…tu scrivi così? Bene,rimani in edicola o in rete,dove volete voi…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ilRegistrato - 1 mese fa

      Questo era, ed è, il grosso rischio della conferma di Iachini, non appena le cose non gireranno davvero lisce si comincerà a parlare di questo o quell’allenatore. Auguriamo a Iachini e soprattutto alla Fiorentina di fare bene, ma però si è partiti anche quest’anno con un nome in panchina dove non c’è una convinzione generale da parte dei tifosi. Attendiamoci mugugni.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. user - 1 mese fa

        È vero che il nome non convince tutti e forse nemmeno io sono convinto completamente ma a tutto c’è un limite!
        Fallo lavorare questo povero Cristo prima e poi giudica.Ma che modo è questo di fare giornalismo? Articolo fuori tempo,guerrafondaio e irritante allo stesso tempo!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Johan Ingvarson - 1 mese fa

        Una società seria del giudizio dei tifosi, quando c’è da prendere una decisione, se ne deve interessare il giusto, ovvero zero.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Maxpar - 1 mese fa

    Sarti ha un contratto da 5,5 milioni netti non credo che rientri nei parametri

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy