Fiorentina: avanti con Montella. Gattuso o Spalletti per la prossima stagione

Fiorentina: avanti con Montella. Gattuso o Spalletti per la prossima stagione

Il tecnico viola è stato confermato anche se in futuro potrebbe esserci una svolta ed un cambio di panchina. Adesso servono i risultati con Torino, Inter e Roma

di Redazione VN

Con le dichiarazioni post-Lecce da parte il patron viola Rocco Commisso ha fatto sapere che il futuro di Montella sarà ancora legato alla Fiorentina. Secondo La Repubblica il presidente ha voluto fare da parafulmini per tecnico e squadra rinnovando la fiducia all’Areoplanino nonostante la terza sconfitta consecutiva. Per Rocco c’è stata una reazione e la sconfitta contro il Lecce non ha assunto quel senso di arrendevolezza come le trasferte precedenti di Cagliari e Verona. Questa la decisione (temporanea) della dirigenza viola. Una decisione che potrebbe però cambiare a fine stagione con la scelta di un nuovo tecnico per la panchina della Fiorentina. Gattuso, Spalletti o il ritorno di Prandelli sembrano ad oggi le soluzioni più più percorribili.


La panchina di Montella traballa? Ecco tutti gli allenatori disponibili e pronti a subentrare

Senza Ribery serve insistere sul 3-5-2? A Montella l’ardua sentenza

 

13 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. stini - 7 mesi fa

    In una azienda normale Montella veniva dimissionato, Pradè e i giocatori alla resa dei conti a fine campionato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. domenicobandin_95 - 7 mesi fa

    Ora è il momento della chiarezza. Sono d’accordo con Sconcerti quando dice che questa è una squadra sbagliata. Non bella nè scarsa. Sbagliata. E la proprietà deve capire alla svelta dove sono stati fatti gli errori. Noi tifosi smettiamola di credere che certi allenatori possano venire a Firenze con quegli ingaggi che hanno. E a Rocco bisogna fare capire che prima dello stadio bisogna fare una grande Fiorentina, ringraziandolo per il nuovo centro sportivo. E a Montella dirgli di mettere i giocatori nel proprio ruolo (Boateng, Chiesa, Pulgar, Badelj e anche Riberyy che non è una mezzala). Poi vediamo come va.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. user - 7 mesi fa

    Sei punti dalla zona retrocessione imporrebbero un cambia di panchina.E anche veloce….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Tiz973 - 7 mesi fa

    Non so se è più preoccupante come gioca la Fiorentina o le mosse future della società ipotizzate dai giornalisti. Tra allenatori scarsi e mezzi giocatori si continua a costruire una Fiorentina piccola e modesta. Gattuso, Bonifazi, Scamacca, etc.
    Se Commisso chiedesse pazienza fino a giugno, la salvezza tranquilla si dovrebbe raggiungere, per programmare poi un salto di livello per il prossimo campionato sarei già contento. Però da giugno non si scherza più, si prende un allenatore vincente, tipo Allegri o Spalletti, e baste trattare giocatori buoni per poi comprare pippe, se vuol fare le cose sul serio inizi a spendere e lo dimostri.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. max688 - 7 mesi fa

      ”Se Commisso chiedesse pazienza fino a giugno, la salvezza tranquilla si dovrebbe raggiungere”
      questo è un’ipotesi poco fondata…..non siamo assolutamente attrezzati per la lotta per non retrocedere (squadra giovane, allenatore senza personalità, ecc.)…se non cambiamo rotta alla svelta saranno guai…ad essere positivi magari azzeccheremo qualche partita da difesa e ripartenza contro ”le grandi” ma per il resto nebbia fitta

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. i'campigiano - 7 mesi fa

    Ma questo è mai arrivato alla fine di un contratto?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. m - 7 mesi fa

    Partiamo dal presupposto che il valore tecnico della squadra, costruita dal buon Pradè, è molto, ma molto basso. Detto ciò, da una parte c’è Montella, palesemente incapace di gestire il gruppo sotto il punto di vista motivazionale. Dall’altra Gattuso, che, seppur limitato a livello tecnico, è maestro nello stimolare i giocatori.
    Ecco, essendo appunto la squadra scarsa, puntare su un allenatore come Gattuso (a maggior ragione da ora, in vista delle due delicate partite in casa con Inter e Roma) non mi sembra una cattiva idea. Non scordiamoci che quest’uomo ha portato lo stesso Milan di scarponi, oggi 11esimo, a un punto dal terzo posto.
    Ideale sarebbe un contratto fino a giugno con opzione per il secondo, c’è da vedere se Gattuso accetta di venire a traghettare. Poi, d’estate si pianifica.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. iG - 7 mesi fa

    a fine stagione? a fine stagione siamo gia’ in B con Montella!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. ottone - 7 mesi fa

    Inoltre, cara Redazione, non prendiamoci anche noi per i fondelli. Con questo gruppo di rincitrulliti, a partire dal loro allenatore, noi con Toro, Inter e Roma si raccatta al 90% un bello ZERO. Così i nostri “geni” societari DOVRANNO PER FORZA CACCIARE MONTELLA A FUROR DI POPOLO, con la squadra in zona retrocessione!!! E poi vai a cercare il Messia!!!
    C’è bisogno di una laurea per capire queste cose? Oh dico, ma almeno voi…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. batigol222 - 7 mesi fa

      Hai ragione, forse rocco non si intende tanto di calcio e non si rende conto della gravità della situazione. Se non fossimo stati capaci di fare gioco nemmeno col Lecce sarebbe stato assurdo, non è nemmeno una squadra fisica. Con Verona e Cagliari è tutta un’altra storia, e infatti sono state partite leggermente diverse. Non si può dire che con il Lecce s’è giocato allora va bene. Secondo me Rocco questo non l’ha capito, nè che da una stagione discreta si possa passare velocemente a una stagione da retrocessione se almeno non ci sono i personaggi giusti, almeno sulla panchina. Qualcuno potrebbe ravvederlo? Senza fischiare e fare scenate, civilmente, andar lì e consigliarlo al di fuori di montella pradè antognoni che adesso legittimano soltanto le loro scelte.
      Rocco non si intende, ha bisogno di consiglio vero. Non credo capisca nemmeno la differenza che c’è tra montella e gattuso, ha visto troppe poche partite

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. user-2073653 - 7 mesi fa

    Magari Spalletti…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. ottone - 7 mesi fa

    D’accordo con Gianni al 100%. In più: “siccome in casa col LECCE (Lecce!!! Notate bene!!!) non si è stati “arrendevoli” come col Cagliari e col Verona ALLORA significa che si stanno facendo “passi in avanti”…(sic) Ergo Montella confermato. Parola del patron. Da altra parte leggo che Nuvola Triste ci dice: “avete voluto la punta?” Eccovi serviti(!!!!). Come se senza punta non si fossero fatte figure di m…peggiori. Incredibile. Deprimente. Incommentabile.
    Solo a Firenze si sopportano fanfaroni di questa risma. Solo a Firenze…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. gianni - 7 mesi fa

    Caro Commisso , grosso errore non sostituire subito Montella con Gattuso. Mai con Prandelli, persona squisita ma i cavalli di ritorno non sono mai la scelta giusta ( fra tutti AgroppI docet e Montella e’ sulla buona strada )

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy