De Magistris: “Se Chiesa preferisce andare altrove non lo biasimo. Viola poco appetibili”

De Magistris: “Se Chiesa preferisce andare altrove non lo biasimo. Viola poco appetibili”

Parla la leggenda della pallanuoto dal cuore viola

di Redazione VN

Sul Corriere Fiorentino troviamo le parole di Gianni De Magistris, leggenda della pallanuoto dal cuore viola: “Se Chiesa preferisce andare altrove, non lo biasimo. Spesso si dimentica che la carriera degli sportivi è breve. La Juventus gli offre un ricco ingaggio, l’opportunità di giocare la Champions e di allenarsi con Cristiano Ronaldo. Uno sportivo professionista deve valutare questi aspetti. L’ambizione è una parte sana del modo di pensare dell’atleta. Restare alla Fiorentina? Qui la società deve crescere, ci vorrà tempo.Siamo reduci dal sedicesimo posto, al momento è una squadra poco appetibile anche per altri giocatori. È normale che un talento come lui abbia altri obiettivi”.

Violanews consiglia

Fiorentina, tra ritiri e mercato si fa spazio la passione: 10 mila abbonati, di cui una parte…

10 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. bati - 7 mesi fa

    Questo monocorde commentatore calcistico riconoscibile principalmente per le ovvie banalità, dimentica in questo caso che Chiesa ha soltanto ventuno anni. Non valuta i rischi dell’andare in una squadra zeppa di campioni che inevitabilmente gli lasceranno poco scampo. C’è il fattore economico e quello sicuramente fa la differenza. Non parliamo però di carriera breve a ventuno anni. Se lui preparasse il prossimo europeo in una bella squadra come sarà la Fiorentina a fine campagna acquisti, nel breve termine ne trarrebbe giovamenti nettamente migliori. Sarà forse l’acqua che gli entrata da tutti i buchi del corpo in vent’anni di pallanuoto ad annacquargli il ragionamento.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. 29agosto1926 - 7 mesi fa

    Ma….. lui fa bene a dire quello che pensa, lo fanno parlare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Up The Violets - 7 mesi fa

    Pensa alla pallanuoto, che ormai fa ridere (e non solo quella fiorentina).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Lipilini (Sarzana) - 7 mesi fa

    Io mi chiedo cosa gli dive il cervello a questa gente, Chiesa dovrebbe andarsene ora che finalmente c’è una nuova dirigenza che ha voglia di investire invece gli si è chiesto è preteso di rimanere in una squadra di scappati di casa che hanno lottato per non retrocedere fino all’ultima giornata? Io se lo scorso anno Chiesa avesse detto voglio andare via gli avrei detto che aveva ragione perché, solo i soloni o i giornalisti tromboni della società potevano dire che era stata allestita una squadra da Europa League! A dicembre parlando con mio figlio tifosissimo Viola ,dissi non si retrocede perché c’è chi fa peggio di noi!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. vannucci.alessandr_606 - 7 mesi fa

    Potrebbe anche convenire a Chiesa andare via, ma non alla Fiorentina. E’vero che prenderebbe molti euro ma gli acquisti che dovrebbe fare, proprio perché ha molti soldi da spendere, sarebbero più cari del dovuto. Poi, lo dovresti sapere caro De Magistris, i giocatori forti vanno dove sono giocatori forti e senza Chiesa avresti un appeal decisamente basso.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. bianco - 7 mesi fa

    Caro De Magistris forse anche per te i contratti firmati non contano, il signorino l’anno scorso ha prolungato il contratto con un bel ritocco da quattrocentomila a unmilioneesettecentomila ora secondo te questo non conta ? bisogna iniziare a togliere questo potere ai giocatori e non scordarti che quando siamo arrivati sedicesimi in campo andava anche lui. alla redazione per cortesia potete fare un bel referendum chi e’ con Rocco chi con Chiesa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. franz - 7 mesi fa

      e se non c’era lui a tirare la carretta eri pure in B adesso

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. CippoViola - 7 mesi fa

    De Magistris lei mi sorprende, eppure è persona molto corretta. Certo ci dimentichiamo dell’età ma ci dimentichiamo anche del art. 95bis del NOIF di cui riporto il primo comma:

    1. Calciatori con contratto pluriennale non in scadenza a fine stagione:

    a) soltanto la società titolare del contratto può decidere se cedere, con il consenso del calciatore, il relativo contratto di prestazione sportiva;
    b) sono vietati i contatti e/o le trattative, dirette o tramite terzi, tesserati o non, tra società e calciatori senza preventiva autorizzazione scritta della società titolare del contratto.

    SEMPRE SE TUTTO QUELLO CHE VIENE SCRITTO FOSSE VERO. Se si accetta placitamente che una società possa prendere accordi al bar con un giocatore di un’altra squadra in scadenza tra 3 anni, convincerlo a non rinnovare e iniziare a fare le bizze per farsi mandare via solo perché sono più ricchi, allora forse è il caso che non ci si iscriva nemmeno al campionato di serie A perché è tutta una farsa ed è inutile anche solo partecipare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. 29agosto1926 - 7 mesi fa

      Stai parlando della Juve, concussa con tutti gli organi federali, arbitrali e quanti ce ne siano. Hai presente la DC ai tempi che furono? Uguale!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. sempreforzaviola - 7 mesi fa

    Tutto molto corretto, basta dirlo apertamente, non brigare sotto banco con la società di destinazione per fare abbassare il prezzo
    Se sei uomo mettici la faccia!
    O no?

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy