Corriere, Capezzi e le pianticelle perdute: ecco cosa non va nel vivaio viola

Corriere, Capezzi e le pianticelle perdute: ecco cosa non va nel vivaio viola

Il caso Capezzi, perso insieme a Fazzi, è figlio dell’antica difficoltà viola di lanciare i giovani del vivaio. Non a caso la Fiorentina è favorevole alle squadre B per inserire uno step intermedio tra settore giovanile e prima squadra

di Redazione VN

Come leggiamo sul Corriere Fiorentino, l’addio di Capezzi è l’ultimo esempio delle difficoltà della Fiorentina a trattenere i talenti cresciuti in casa. Che qualcosa non andasse si era capito a marzo, quando la trattativa per il rinnovo si fermò per le esitazioni viola, figlie anche del ruolo precario di Pradè. L’ultima richiesta dell’agente, circa 500mila euro netti annui, ha fatto traboccare il vaso. Il caso Capezzi, perso insieme a Fazzi, è figlio dell’antica difficoltà viola di lanciare i giovani del vivaio. Non a caso la Fiorentina è favorevole alle squadre B per inserire uno step intermedio tra settore giovanile e prima squadra. Se Babacar e Bernardeschi ce l’hanno fatta, in tanti hanno salutato sul più bello: Piccini, Seferovic, Bittante, Lollo, Matos, senza dimenticare la Primavera che vinse la Coppa Italia con Buso o gli Allievi Nazionali campioni d’Italia (come Iemmello).

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Ivan - 3 anni fa

    E’ inutile che auspichino le squadre B, tanto nemmeno in quel caso vincerebbero un tubo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. mario - 3 anni fa

    ORGANIZZATEVI…se Baba e Berna ce l’hanno fatta e’ solo perché hanno avuto un contratto da TOP sotto la pressione vox populi altrimenti come si vociava se ne sarebbero andati in altri club. Se un giovane giovanissimo puo’ ricoprire un ruolo scoperto (in quella zona hai solo badel e vecino, visto che borja lavora molto meglio dal centrocampo in su) 500.000 per una squadra come la nostra sono gia’ uno stipendio da 1/2 top, ma se ci vuoi puntare e ci credi e’ un dovere spenderli. Alternative non ci sono a meno che tu ci metta come leggo un Farago’ che viene sempre dalla B con un medio campionato. PERO’ si dice paghi 2-3 ml per il cartellino contro 700.000, probabilmente 200-250.000 di stipendio.
    Secondo me con queste differenze la scelta che fai e’ legata al giocatore in cui credi di piu’… tradotto se va’ in porta Farago’ mi sembra una delle solite sonore sciocchezze della Fiorentina anche se magari Capezzi tra 2 anni gioca in B perché non ha retto l’impatto della A e Farago’ ci tocca venderlo perché arrivano offerte di 20 ml. Quello che dovrebbe essere certo e’ che chi si prende una responsabilita’ come questa secondo me poi ne deve rendere conto perché a differenza del tifoso che potra’ parlare con il senno del poi loro sono pagati per capire con quello del prima.
    Se come penso Capezzi tra un anno sara’ l’oggetto del desiderio di tante squadre e Farago’ un tomovic formato famiglia secondo me basta e avanza perché corvino faccia valigia; viceversa si sara’ guadagnato il suo lauto stipendio giustificando la definizione di professionista del settore

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Luca Pontassieve - 3 anni fa

      Caro Mario,
      faccio riferimento all’ultima parte del tuo post (“…Se come penso Capezzi….secondo me basta e avanza perché corvino faccia valigia; …”)
      ma cosa c’incastra Corvino dal momento che è arrivato a cose già fatte?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. franz - 3 anni fa

        ne so’ poco ma perche’ dici gia’ fatte? corvino non aveva la possibilita’ (in termini di tempi) di fare il rinnovo e controproposta al crotone per tenerseli? era gia’ scudati i termini?

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy