Cori verso il tifoso morto a Cagliari: indaga la Digos. Accuse anche dal Codacons

Cori verso il tifoso morto a Cagliari: indaga la Digos. Accuse anche dal Codacons

La vergogna della Sardegna Arena: la Digos vuole fare luce sui cori

di Redazione VN

Un tifoso rossoblù viene colpito da infarto e muore dopo pochi minuti. Dal settore dei tifosi viola un piccolo gruppo di ultras intona il coro: «Devi morire». Succede venerdì, nei minuti finali di Cagliari-Fiorentina, il fatto viene confermato anche da alcuni tifosi della Fiorentina e finisce ovviamente sui social network. Sul Corriere Fiorentino si parla della morte di Daniele Atzori, 45 anni, e dei cori ignobili partiti da una quindicina di ultras nel settore ospiti, mentre i sanitari gli provavano a rianimarlo.

Indaga la Digos, che ha avviato una serie di accertamenti per ricostruire quanto accaduto all’interno dello stadio. Gli uomini della polizia verificheranno la condotta dai tifosi della Fiorentina, ascolteranno gli audio delle riprese del sistema interno di telecamere e anche quelli dei servizi televisivi per verificare con attenzione cosa sia veramente accaduto. La società viola è venuta a conoscenza dei fatti pochi minuti prima di lasciare lo stadio per l’aeroporto e si è immediatamente dissociata. Il Codacons invece chiede in una nota di far giocare le partite della Fiorentina a porte chiuse per un mese: «Se confermati i fatti bisogna disporre sanzioni pesantissime nei confronti dei tifosi viola».

vnconsiglia1-e1510555251366

Tifoso morto a Cagliari: il coro della vergogna nella sfida di Astori

11 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Hap Collins - 7 mesi fa

    Individuarli e vietare loro l’ingresso in strutture sportive a vita, basta, punto, senza punire una città intera.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Kutox - 7 mesi fa

    Ba****di senza cervello!
    Se la Fiorentina non fosse anche la mia squadra, augurerei loro la retrocessione ad ogni campionato.
    Spero vivamente che questi idioti siano identificati e daspo a vita!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. vecchio briga - 7 mesi fa

    Il coro è ignobile, ma viene cantato ogni domenica in ogni stadio. Ci fosse stata consapevolezza di cosa stava accadendo realmente non sarebbe mai partito. Poi fanno bene a individuare i responsabili, anzi fossi in loro mi farei avanti per chiedere quanto meno scusa. Il resto è un diversivo utile ai leccavalle per cambiare discorso, vuoi mettere poter mettere all’indice un’intera curva che contesta la proprietà sul coretto di 10 coglioni? Poracci.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. 29agosto1926 - 7 mesi fa

      Spero per te che tu abbia 15 anni perché se così non fosse sarebbe preoccupante. Solo tu puoi mettere insieme una tragedia con il “distogliere” l’attenzione dalla Fiorentina. Chi se ne frega della Fiorentina di fronte ad un ragazzo di 45 anni che muore. Perdi sempre l’occasione per stare zitto.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. vecchio briga - 7 mesi fa

        Ma non fare l’ipocrita che sei il primo a essere contento di poter dire qualcosa contro i tifosi.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. 29agosto1926 - 7 mesi fa

          Non ti rispondo perché probabilmente, e te lo auguro, non sei stato toccato dalla perdita di qualcuno a te vicino. Non userei mai questo argomento per altri scopi come invece fai tu. Vai a nasconderti.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Zeno - 7 mesi fa

    Per quanto sia triste ammetterlo i tifosi viola che erano a Cagliari, in compagnia, di questi “animali” (con tutto il rispetto per quest’ultimi), dovrebbero denunciare i suddetti in modo da mostrare a tutta l’Italia che il tifo vero niente ha a che fare con questi personaggi.
    Se non lo fanno sono corresponsabili di quanto accaduto e bene fa il Codacons a chiedere la chiusura dello stadio. SOO TUTTI INDIVIDUABILI, I BIGLIETTI SONO NOMINATIVI E SI POSSONO INTERROGARE UNO PER UNO.
    L’omertà che esiste tra queste persone ci condanna tutti. Ho letto sui maggiori quotidiani la notizia e mi ha fatto veramente male vedere la nostra civilissima città accumunata a questi delinquenti che spero, una volta individuati, vengano puniti esemplarmente dalle autorità e NON VENGANO MAI PIU’ FATTI ENTRARE IN UNO STDIO PER TUTTA LA VITA!
    E’ l’ora di finirla con i cori che vengono fatti negli stadi e, spesso, giustificati dal fatto che sono sempre esistiti o che sono 4 ragazzi. Ogni volta che ci sono, o si individuani i responsabili e li puniamo o chi tace e copre questi rarabutti è complice di tutto questo.
    I Tifosi Viola, quelli veri, quelli della Fiesole di 20 anni fa, non questi quattro raccattati che ci sono oggi, rabbrividiscono nel vedersi accumunati a questi atteggiamenti aggravat dal fatto che siamo stati colpiti duramente dalla perdita di Astori. E’ l’ora che il calcio ritorni alle bandiere ed agli sfottò e che questi personaggi siano emarginati per sempre.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Up The Violets - 7 mesi fa

    Bene, quindi funziona che quando sarà stato individuato e punito quel manipolo d’imbecilli sottosviluppati che hanno fatto una cosa simile, io e tutte le decine e centinaia di migliaia di tifosi perbene che a Cagliari non c’eravamo nemmeno e che volessimo andare allo stadio a tifare per la nostra squadra, faremo ricorso al Codacons contro il Codacons per quest’assurda chiusura, vero?

    Un’altra occasione persa per tacere, amici.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Ghibellino viola - 7 mesi fa

    Vado controcorrente. Il coro devi morire è sempre esistito. Brutto, bruttissimo ma è così. Fosse per me squalificherei tutte le curve che lo fanno. Ma è una cazzata ragionare di questo solo oggi perché purtroppo un ragazzo è morto. A proposito condoglianze sentite alla famiglia e mi vergogno profondamente dei cori fatti da qualche cretino tifoso viola. Però da qui a squalificare solo questa volta ce ne corre

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Gasgas - 7 mesi fa

    In una vicenda grave e in cui vanno presi seri provvedimenti, ecco subito l’Itaglia che esce fuori: arriva puntuale il codacons che chiede di chiudere lo stadio per un mese! Cavolo bell’esempio di tutela dei consumatori! Per colpa di quei deficienti (ben individuabili fra l’altro) devono essere puniti quelli che vanno allo stadio in modo civile. Via dagli stadi gli idioti, non la gente perbene.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. damci - 7 mesi fa

    Dobbiamo essere,veramente, riconoscenti verso quei tifosi che,anche venerdi scorso,hanno rapppresentato l’orgoglio di Firenze,città di storia e di cultura nei secoli,che merita proprio per ciò che sa esprimere un futuro diverso.Ma dove vogliamo andare?Cosa vogliamo pretendere con gente così?

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy