Pepito questione irrisolta: tra i bisogni del giocatore e quelli della Fiorentina

Pepito questione irrisolta: tra i bisogni del giocatore e quelli della Fiorentina

Intanto, il ritiro della Fiorentina entra nella fase decisiva: obiettivo entusiasmo

di Redazione VN

Obiettivo entusiasmo – scrive stamattina La Repubblica -. Già, perché il ritiro della Fiorentina entra nella fase decisiva. Quella dove Paulo Sousa testerà la squadra contro due formazioni più impegnative rispetto alle prime amichevoli: domani il Trapani di Serse Cosmi, che ha sfiorato il salto in Serie A soltanto un mese e mezzo fa e contro il quale il tecnico portoghese dovrebbe schierare una formazione il più vicino possibile a quella che sarà grazie a i nazionali che rientreranno dalle vacanze. Esperimenti sì, ma con basi solide: dunque spazio alla difesa a quattro e a un centrocampo che magari vedrà l’impiego sia di Borja Valero che di Vecino.

E poi c’è Giuseppe Rossi. Questione irrisolta quella di Pepito, che continua a segnare e accendere la fantasia dei tifosi ma che è in scadenza di contratto e soprattutto in cerca di continuità. Non sono in programma incontri con la società viola e il suo agente, Andrea Pastorello, nega qualsiasi appuntamento in agenda nei prossimi giorni. Lui, salito a Moena pur di rassicurare il suo assistito in un lungo faccia a faccia lontano da cronisti e occhi indiscreti. Tra i bisogni di Rossi e quelli della Fiorentina, c’è Sousa che non vuole commettere passi falsi. A Della Valle e Cognigni il compito di mettere tutti d’accordo, o quasi.

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Babbo Viola - 4 anni fa

    Cara redazione per ora il Corco e il mister hanno detto cose diverse. Se regge il ginocchio PepIto resta. Rinnovi dopo il mercato come ben precisato alla presentazione di Hagi.
    OOOOH IL FENOMENOOOOOO

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. pumapuma - 4 anni fa

    Rossi andrà via a parametro zero a scadenza di contratto giocando un altro anno in prestito, oppure verrà ceduto per 5-6 milioni se arriva un’offerta del genere. Rossi non rientra nei piani di Sousa. Lo farà giocare in queste amichevoli, ma è inutile fantasticare…queste partite serviranno solo a rimetterlo un po’ in mostra per invogliare qualcuno a fare un’offerta cash oppure una richiesta di cessione in prestito da qualche squadra che gli paghi l’ingaggio per quest’anno al posto della Fiorentina

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Black2000 - 4 anni fa

    La sopluzione devrebbe essere facile, di solito una società, calcistica o meno, difende il suo capitale.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. lucapaol_288 - 4 anni fa

    Rossi è tornato Rossi per cui il corvo va dal pastore e si mette d’accordo! Altro è fuffa! Avere Kalinic e Rossi davanti ci permetterebbe nuovamente di sognare qualcosa di importante. Che giochino insieme o uno alla volta non importa

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy