Ancora Pioli: “Gioventù non sia un alibi, dobbiamo essere più concreti”

La conferenza stampa di Stefano Pioli a margine della sconfitta contro la Lazio

di Redazione VN

Così Stefano Pioli a margine della sconfitta della Fiorentina dell’Olimpico: “Abbiamo avuto occasioni per passare in vantaggio, una clamorosa. Potevamo andare avanti e la partita sarebbe cambiata. Contro certi tipi di avversari, che hanno qualità e spessore, poi lo paghi. Abbiamo sofferto il giusto, è un peccato tornare ancora una volta a casa a mani vuote. Dobbiamo essere consapevoli delle nostre mancanze: dobbiamo ritrovare determinazione e un po’ di qualità. Dobbiamo e possiamo fare meglio.

Come si può essere più concreti? Lavorando di più sulle situazioni che non abbiamo sfruttato oggi. Abbiamo avuto delle ripartenze che non siamo stati in grado di sfruttare. Lavoreremo anche a livello mentale, ho detto alla squadra che essere giovani è bellissima cosa ma che non deve diventare un alibi. Vi assicuro che i tiri che abbiamo preso oggi in allenamento diventano gol. Non mi interessa la classifica, però è un peccato non aver portato a casa punti nelle ultime due trasferte”.

Ha poi continuato: “I miei giocatori erano arrabbiati, e giustamente, perché non ci sta un risultato così. Noi non giochiamo diversamente in casa o fuori, però in casa concretizziamo molto di più. Di tutte le trasferte non mi è piaciuto soltanto il secondo tempo di Napoli, non credo si possa dire che la squadra non ha personalità per fare la partita fuori. Il nostro limite è che fuori casa siamo poco concreti.

Vedo tante possibilità nei miei giocatori. La Lazio fa parte delle sei squadre che sono sicuramente superiori a noi, ma noi non abbiamo arretrato di un centimetro così come a Milano con l’Inter. La nostra crescita c’è ed è evidente, altrimenti non saremmo venuti qua a mettere sotto la Lazio per buona parte della gara. Il fattore casalingo, il fattore tifosi ci danno qualcosa in più, ma ci manca poco per portare a casa qualcosa in più anche fuori. La differenza sta nel fatto che noi non abbiamo sfruttato la nostra occasione, mentre loro hanno sfruttato la loro. Oggi passare in vantaggio avrebbe significato tanto. Le soste mi fanno schifo, ma purtroppo ci sono e vanno accettate”.

Violanews consiglia

PAGELLE VN: Veretout e Chiesa predicano nel deserto. Esame di maturità fallito

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy