#NoiSiamoFirenze. No, voi non siete Firenze

Siamo vicini ad uno dei più bassi dell’era Della Valle: serve una scossa

di Stefano Fantoni, @stefanto91

Il titolo è provocatorio, ma nemmeno tanto. Perché questa è una delle Fiorentina meno Fiorentina della storia. Sia per i risultati che (non) sta ottenendo, sia per la sua essenza. Una società interessata più al lato economico che a quello sportivo, che sembra quasi essere un elemento di noia nell’ambito di un ampio discorso contabile. Un club che, in teoria, dovrebbe rappresentare Firenze e i fiorentini, completamente assenti al suo interno tra dirigenti e giocatori: quello più vicino al capoluogo è Ceccherini, che è di Livorno.

Una Fiorentina che, alla fine della fiera, rappresenta solo i suoi proprietari e la sua dirigenza, che con città e tifosi hanno ormai poco da spartire. Non a caso, dopo diciassette anni ancora non si sono integrati nel tessuto di Firenze. O, più semplicemente, non hanno alcun interesse nel farlo.

La classifica è impietosa: una squadra costata oltre 100 milioni ancora non è certa della permanenza in Serie A. Il dato più significativo: solo Frosinone e Chievo, entrambe già retrocesse, hanno vinto meno partite dei viola di Pioli prima e Montella ora.

Il parco giocatori, allestito senza alcuna logica calcistica, sarà completamente smantellato in estate per innescare il classico circolo di plusvalenze. E forse anche per questo hanno tutti, senza distinzioni, staccato la spina, regalandosi figure barbine in serie e pensando già alla prossima tappa della loro carriera.

La proprietà, infine, è assente: non parla ufficialmente da mesi e fa sapere la propria posizione solo attraverso messaggini o comunicati. Un totale scollamento dalla realtà che sta portando alla desertificazione del “Franchi” e alla mortificazione di un ambiente che merita di più.

È vero che verba volant e scripta manent, ma è altrettanto vero che non sarà uno Stefano Fantoni qualunque o chissà chi a smuovere la situazione. Serve una presa di posizione decisa da parte di chi tiene o terrà le redini della città. Siamo in campagna elettorale: con le giuste idee, la Fiorentina può essere un cavallo di battaglia decisivo. Cari candidati, pensateci.

Violanews consiglia

Incredibile, adesso ci tocca anche guardare il calendario dell’Empoli

34 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Outsider - 2 anni fa

    Articolo assurdo. La richiesta di autoctonia riporta alla memoria la tendenza di circa un secolo fa. L’invito ai candidati alle elezioni a fare della Fiorentina il “cavallo di battaglia” è una perla da incorniciare e inserire nei libri di testo alla voce “come non fare giornalismo”.
    Fantoni, con tutto il rispetto per il tuo lavoro e per la tua opinione, condivido lo zero %.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. folder - 2 anni fa

    “La proprietà, infine, è assente: non parla ufficialmente da mesi e fa sapere la propria posizione solo attraverso messaggini o comunicati”.

    “E io ch’avea d’error la testa cinta,
    dissi: «Maestro, che è quel ch’i’ odo?
    e che gent’è che par nel duol sì vinta?».

    Ed elli a me: «Questo misero modo
    tengon l’anime triste di coloro
    che visser sanza infamia e sanza lodo.

    ……………………………….

    Fama di loro il mondo esser non lassa;
    misericordia e giustizia li sdegna:
    non ragioniam di lor, ma guarda e passa»

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. viola47 - 2 anni fa

    Non credo di essere d’accordo sul messaggio inviato ai vari candidati politici perche’ anche se la Fiorentina e’ un patrimonio genetico della citta’ non deve entrare in campagna elettorale anche per i risvolti sullo stadio .Quello che invece condivido e’ la mancanza ASSOLUTA di comunicazione da parte dei DV,cosa inusuale per degli imprenditori,che stanno riuscendo a demotivare tutti e tutto tanto da rendere redicolo questo fine campionato con il conseguente ulteriore depauperamento del loro capitale societario.Chiunque parli di plusvalenze dice stupidate perche’ quando riusciranno a vendere serviranno solo a tappare parzialmente le falle aperte dai Sig.ri CORVINO e COGNIGNI. La vera domanda e’ quanto dovremo ANCORA aspettare perche’ questi due personaggi vengano defenestrati magari il primo rispedito a casa ed il secondo a controllare solo le partite di bilancio. Fino a che non verra’ fatta chiarezza su questo e’ inutile e masochista andare allo stadio. Poi se avranno la possibilita’ di vendere sara’ai rifosi cosa gradita altrimenti inizino ad operare come veri imprenditori del calcio magari attraverso dirigenti che lo conoscono veramente il settore. Ultima cosa COMUNICAZIONE E CHIAREZZA……..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. vecchio briga - 2 anni fa

    Ma che imbecilli sono quelli che fanno le pulci ai giornalisti o ai tifosi ma si bevono arcobaleni Viola come tazze di latte. Ripeto, imbecilli.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Outsider - 2 anni fa

      Chi dà di imbecille a chi ha opinioni diverse, invece, è un genio. Ripeto, un genio.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. vecchio briga - 2 anni fa

        Non è questione di interessi ma di focus. Cosa c’entra fare le pulci ai giornalisti, chi lo fa il mercato? Chi gestisce la società? Di loro si deve parlare. Chi sposta l’attenzione su temi inutili è ancora peggio di imbecille.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Outsider - 2 anni fa

          Il 31 Agosto tutti entusiasti per la squadra costruita. Il tridente delle meraviglie Chiesa, Simeone, Pjaca è tanta roba, dicevano i tifosi e la stampa.
          Dopo le prime 2 giornate eravamo da Champions, avevamo “spezzato le reni” al Chievo, ecc…
          La verità, se vogliamo parlare con razionalità ed equilibrio, è che a volte nel lavoro, TUTTI, si toppa. Questo non vuol dire essere pro o contro DV, pro o contro Corvino o Pioli. A volte basta un anello debole della catena per cambiare le sorti della stagione. Secondo me era Pioli, per altri Corcino, per altri i DV, ecc…
          Ci sono stati diversi anni in cui siamo andati in Europa (anche Champions) e ci siamo divertiti, anche senza vicere nulla. Eppure c’erano i DV. E’ il massimo che possiamo fare.
          Se ogni volta che non ci riusciamo bisogna radere al suolo tutto e rifondare, allargo le braccia e mi rassegno.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Contro UE - 2 anni fa

    La politica ha dato la Fiorentina ai marchigiani e la politica gliela deve togliere….questi signori non se ne andranno da soli, ci aspetta la B, non sono tifosi dlla Fiorentina, lo hanno dimostrato innumerevoli volte ed il fatto che Corvino e Gnigni siano al loro posto (con voi giornalisti che rilanciate nuove avventure con questi incompetenti al comando) ne è l’ennesima dimostrazione….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. claudio62 - 2 anni fa

    Si ovvia..ora ci mancava di tirare in mezzo pure i politici sotto elezioni! Come se non ci fosse già una marea di gente che parla a vanvera! Bella idea, complimenti… 🙁

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Jack di Campi - 2 anni fa

    Discorso pericolosissimo sig Fantoni. Veramente lei vorrebbe che i candidati alle elezioni amministrative di Firenze, cavalcando la tigre del malcontento contro i Della Valle, facessero a agra a chi fa di più l’ultras. io voglio votare un sindaco per i valori che incarna, per i suoi programmi su welfare, sanità, accoglienza, infrastrutture, scuole, inclusione sociale, cultura… non perchè è pro o contro i Della Valle. Si rende conto, sig. Fantoni, che ha appena fatto un discorso che più populista non si può, rischiosos socialmente e politicamente inaccettabile.
    Ah, e comunque, nemmeno Noi siamo Firenze! Noi che abbiamo esultato quado un giocatore viola ha sbagliato un rigore in semifinale di Europa League, noi che abbimao cantato “Spendere” nei preliminari di Champions. Noi che fischiavamo Ilicic, che infmavamo Osvaldo senza averlo mai visto, che prendimao in giro Corvino per come parla… E un’altra cosa? Le piacciono il Manchester City, il Chelsea, Il Manchester United, il Leicester, il PSG, l’Inter, il Milan, la Roma, il West Ham, il Monaco, il Lipsia… perché neppure lì c’è nessuno di Manchester, di Londra, di Milano, di Parigi, di Montecarlo… ma questo non è un problema!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Gasgas - 2 anni fa

      I tifosi viola? I sig.ri da te tanto amati devono solo ringraziarli. Anche quest’anno, terzo anno di nulla, presenze ottime. Hanno sostenuto la squadra sempre e comunque. Se fosse per l’amore della città saremmo sempre in champions.
      Arrampicatevi sugli specchi…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. giac - 2 anni fa

      perchè lei caro signore pensa di essere tifoso? sono certo che lo sia ma non della fiorentina ma dei marchigiani, comunque è vero è stata la politica a portarli(più precisamente i comunisti) anche i politici dovrebbero dire la loro, non vorrete assegnare a questi signori 60 ha di Firenze visto lo scempio che stanno facendo della fiorentina sarebbe come regalare ad un disfacimento il David

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Valentin84 - 2 anni fa

    Condivido in pieno l’articolo. Con la sola eccezione di Antognoni infatti abbiamo società e squadra in mano a forestieri che mettono la Fiorentina all’ultimo posto delle loro preoccupazioni: che cosa ci si può aspettare di buono quindi in questa situazione?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. emilio - 2 anni fa

    ….QUANTE CHIACCHIERE !… ALL’INIZIO DEL CAMPIONATO HO CHIESTO DI NON ABBONARSI PER MANDARE UN SEGNALE CHIARO AI CIABATTINI MARCHIGIANI E AI LORO TIRAPIEDI…!!! ED ORA CHE CACCHIO VOLETE… FATEVI UNA FOTO COL PANZONE DEL TAVOLIERE E CON LO SVENTURATO ANTONIO … E POI TUTTI A NANNA !!! GRULLI

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Barsineee - 2 anni fa

    Bravo Fantoni così si fa. Chiedere a questi marchigiani di vendere tutti i giocatori ignobili che hanno calcato l’erba del Franchi questo anno. Via tutti e mancata iscrizione alla serie A a giugno e retrocessione diretta in Lega Pro. Bravo Fantoni così si scrive. Lega Pro e chiavi al comune. Bravo. Libertà libertà libertà!!! Non vedo l’ora di vedervi tutti a Pisa Pistoia Lucca Grosseto … Bello dai … Altro che Europa … Si va in trasferta in Liguria!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. 29agosto1926 - 2 anni fa

    Il titolo giusto era NOI SIAMO FIRENZE, NO, NOI NON SIAMO NESSUNO.
    Proprietà disamorata senza passione.
    Dirigenza incompetente.
    Giocatori senza carattere.
    Tifosi lamentino e mai contenti che fischia ano ai quarti posti di Montella e in semifinale di EL.
    NOI NON SIAMO NESSUNO

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Dellone68 - 2 anni fa

    Bravo Fantoni, mi piace. Bisognerebbe che il sindaco tirasse un pò fuori gli attributi e mettesse i fantasmi di Casette d’Ete, pubblicamente, di fronte alle loro responsabilità. Siamo stufi di tutti questi giochini, stadi, cittadelle, e amenità varie. Fuori la verità! Sono anni che l’aspettiamo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Violino - 2 anni fa

      Mi sembra che ultimamente il campano abbia calato il silenzio totale sullo stadio. Invece non ha perso occasione di sfruttare il colore viola: compleanno di Batistuta, innaugurazione tranvia, partenze treno per bergamo in occasione della coppa italia.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Dellone68 - 2 anni fa

        Eh si, su quello un dice una parola. Naturalmente nessuno gli fa domande…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. ferrarigiuliano2_12175793 - 2 anni fa

    Io sono tifoso da più di cinquant’anni e ricordo il 1971, il 1977 con le salvezze alle ultime giornate, ma c’era un motivo a quelle figure serviva un cambio di passo che poi ci fu…Certo io non sono di Firenze, ma di Bergamo e quest’anno sapete come mi rode vedere una società (Atalanta) che sta programmando il futuro, voleva fare ex novo lo stadio di proprietà ma la provincia e i comuni hanno bocciato tutto; non perdendosi d’animo Percassi (che di soldi ne ha tanti) ha comprato dal comune lo stadio e adesso è chiuso per lavori, infatti l’Atalanta le ultime giornate le giocherà a Reggio Emilia…a livello di sponsor non hanno budget superiori alla Fiorentina, ma da qualche anno Sartori e il suo staff sta facendo un ottimo lavoro, via un big e subito dentro un altro, poi il gioco di Gasperini che oltre ad avere ottimi attaccanti fa a turno avanzare un difensore per offendere meglio, con il 7 polmoni De Roon che va a coprire lo sgancio dei difensori…sapete per un tifoso viola che abita a Bergamo, vedere queste cose in una squadra cosiddetta “provinciale” (ma ora non più) che non sono impossibili da realizzare ma facilmente programmabili da veri professionisti, non venire applicate nella Fiorentina con una gestione che ha più del Fantacalcio che il resto ? Posso solo dire forza viola sempre ma con il nodo alla gola.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Dellone68 - 2 anni fa

      Caro Giuliano, cerchi di resistere, sappia che qua ci sono tantissimi come lei con il nodo alla gola tutti i giorni grazie a questa “autorevole e seria” proprietà. Bisogna aspettare che la piena passi, poi il sole tornerà anche da queste parti. Intanto si goda Ilicic…come avrà visto non era niente male ma qua il grande DS che dichiara di aver vinto 4 scudetti ha fatto carte false per mandarlo via. Se ogni tanto ha un pò di tempo e, incuriosito dai 4 scudetti vinti da Corvino, vuole carpirne i segreti, dia un’occhiata ogni tanto al sito istituzionale della Fiorentina e si goda le sue conferenze stampa. Cari saluti e sempre forza viola.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Tagliagobbi - 2 anni fa

        Lasciamo perdere Ilicic che quando era qua veniva infamato di continuo. Trovami uno che quando fu venduto disse che sarebbe stato meglio fosse rimasto. Non strumentalizzare, di problemi ce ne sono anche troppi. Tanto per essere chiari non sto difendendo i DV ma mi stanno sul caxxo le strumentalizzazioni di fatti che non sono accaduti. Ilicic è stato venduto a furor di popolo e a lui non è parso vero perché qui non stava bene. Questi sono fatti.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. iG - 2 anni fa

    Scusate amici, per rispetto della defunta ditta BRACCINI&BRACCIALETTI iG non fara’ piu’ le pagelle da qui’ a fine campionato!

    TAORE 11 MIL ..roba da amatoriale! RASMUSSEN oggetto misterioso che non gioca mai 7 MIL!DRAGO regalato a CORSI per prendere lo scarso LAFONT 9 MIL! Totale 27 MILIONI BUTTATI (ma siamo sicuri buttati? o buttati in qualche tasca?) Che societa’ ridicola e’ quella che chiama MONTELLA a campionato finito per fargli contratto a 1 anno e mezzo per perdere 4 partite su 5 e una pareggiata. PAGLIACCI!

    Cosa fa una societa’ seria dopo le dimissioni di PIOLI? con un campionato praticamente finito? Chiama l’ allenatore della primavera finisce il campionato e programma l’ anno dopo pensando bene su che allenatore prendere. Una societa’ seria ho detto, non una di arricchiti marchigiani e arricchiti pugliesi!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. pino.guastell_9534945 - 2 anni fa

    Quante sciocchezze. Se i giocatori sono scarsi non c’è nulla da fare. Più che dei tifosi questi sono problemi dei proprietari della Fiorentina. Se si sono fatti fregare sono fatti loro. Quello che allarma è il livello tecnico di questi giocatori. Pioli ha avuto il demerito di allenare dei brocchi e ce li dipingeva come dei fenomeni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. ilRegistrato - 2 anni fa

    Se la Fiorentina dovesse incidere sulle elezioni vuol dire che in Italia si e’ davvero toccato il fondo. Io sono tifoso della Fiorentina ma non voterei mai un sindaco per quello che dice o non dice sulla Fiorentina. A parte l’impatto sulle elezioni comunque e’ vero che comunque le istituzioni cittadine dovrebbero dire la propria, sia perche’ i DV hanno avuto la societa’ a zero euro dal comune di Firenze, sia perche’ ci sono interessi relativi al nuovo stadio in ballo e sarebbe ora che anche da quel punto di vista si mettesse la parola fine a questo scandalo che va avanti da oltre dieci anni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. sdb71 - 2 anni fa

    Complimenti. Si tratta di un’analisi tristemente condivisibile. Non si tratta neppure di parlare dei soli fiorentini perché la Fiorentina è ancora una squadra con supporto di tifosi da tutta Italia e del mondo.
    In questa maniera no, così si affossa deliberatamente ( e volontariamente?) la passione di quei “clienti” così come questa società chiama i suoi sostenitori. E si affosserà per le future generazioni. Peccato che i clienti si rispettano sempre e ogni attività commerciale fa l’impossibile per soddisfarli e renderli fedeli. Ormai siamo tutti spettatori di un teatrino triste il cui unico scopo sembra sia lentamente far allontanare i tifosi dal club.
    Ci sono tante cose incomprensibili in tutto questo, forse un giorno qualcuno lo spiegherà.
    Speriamo non sia troppo tardi…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Violino - 2 anni fa

    Oh Fantoni!! Un sarebbe l’ora di smettere di dire “squadra costata piu di 100 milioni”??? E un ci crede piu nessuno a parte qualche ciucciavalle. Se i costi d’acquisto riportati a bilancio sono del tipo Rasmussen 7 milioni (esercizio attuale) ci sono molti lati scuri e dubbiosi. Neanche Tranfermarket ci crede visto che ha aggiornato il valore del danese da 2 a 4 milioni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Stefano Fantoni - 2 anni fa

      Fanno fede i bilanci, non trasfermarkt. Se sommi i valori dei cartellini messi a bilancio esce fuori quella cifra complessiva. Libero di crederci o no.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Violino - 2 anni fa

        Certo che ci credo… come quando nel 2015 a bilancio venne messo 6,9 milioni prestito ed ingaggio per Richards dal City (in scadenza tra l’altro)

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Violino - 2 anni fa

        Come credevo alla cessione della scarpa d’oro Luca Toni al Bayern per 11 milioni

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. fabio1926 - 2 anni fa

    Insomma… prima accusa la società di pensare più al lato economico che sportivo, poi scrive che ha speso più di 100 milioni per fare la squadra. Delle due una.. mettiamoci d’accordo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. ViolaLuke - 2 anni fa

    “Chi tiene le redini della città” deve solo dirci chi paga per lo spostamento della Mercafur.
    Perché questa è una delle questioni non ancora risolte.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. filippo999 - 2 anni fa

      e chi deve pagare se non quelli che obbligano la Mercafir a spostarsi ?
      Chi dovrebbe pagare sennò , il contribuente ?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. paolohendri_11578369 - 2 anni fa

    Stefano Fantoni(purtroppo) lo quotano a 45 per il prossimo anno .

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy