Maxi Olivera: “Voglio giocare, alla Fiorentina o altrove. A inizio stagione volevamo l’EL”. Su Pioli…

Maxi Olivera: “Voglio giocare, alla Fiorentina o altrove. A inizio stagione volevamo l’EL”. Su Pioli…

“Quest’anno è servito a conoscerci. Ultimamente i risultati e la posizione in classifica sono migliorati, ma al momento siamo fuori dall’obiettivo stagionale”

di Redazione VN

Lunga intervista quella rilasciata da Maxi Olivera ai microfoni di Fox Sports Uruguay. Da Astori fino alla sua situazione personale a Firenze, tutti argomenti trattati dall’esterno sinistro della Fiorentina: “Questa stagione è stata complicata rispetto a quella passata in cui ho giocato di più. Il tecnico è cambiato e sono arrivati tanti giocatori nuovi. Nonostante questo non stiamo ottenendo i risultati che ci eravamo messi come obiettivo. Io continuo ad allenarmi come sempre, aspettando un’opportunità dall’allenatore”.

Panchina difficile? “Mi alleno giorno dopo giorno per migliorare la mia fase difensiva in primis, ma anche quella offensiva. Un laterale moderno deve saper fare bene entrambe. La mia mentalità è quella di non arrendermi e cercare di invertire questa situazione”.

Nazionale? “Ora è difficile, ma l’anno scorso era il mio sogno. Ora penso solo a riconquistarmi il posto da titolare, a Firenze o da un’altra parte”.

Astori? “Difficile parlarne. Eravamo a Udine, dove alle 15 avremmo dovuto giocare contro l’Udinese e durante la colazione ci hanno comunicato la notizia. Non ci credevamo. Ero abituato a vederlo tutti i giorni, è stata molto dura prendere atto della sua scomparsa da un momento all’altro appena svegliati. La prima settimana, in particolare, è stata durissima. Dovevamo allenarci e stare insieme pensando che lui non c’era. L’unico modo per andare avanti è pensare positivo come faceva lui. Voleva bene alla squadra. Dobbiamo omaggiarlo cercando di portare la Fiorentina più in alto possibile”.

Società vicina alla famiglia di Astori? “Il Presidente ci ha detto che sarà fatto, ma ancora non c’è nulla di ufficiale nonostante sia uscite molte voci a riguardo”.

Pioli? “Da allenatore italiano lavora molto sullo stile di gioco e sulla tattica. Chiede molta intensità in fase di pressing e quando si marca l’avversario. Sta lavorando con una squadra per gran parte nuova e molto giovane, ci sono stati tanti cambiamenti rispetto alla passata stagione. Quest’anno è servito a conoscerci e ultimamente i risultati e la posizione in classifica sono migliorati, ma al momento siamo fuori dall’obiettivo di inizio stagione: la qualificazione all’Europa League”.

Il mio contratto fino al 2021? “Voglio giocare e continuerò a lottare per riuscirci, poi vedremo. Sarei felice se il mio futuro fosse ancora qua, perché la Fiorentina è un grande club e Firenze è una città fantastica, ma cercherò in ogni caso di giocare, che è ciò che conta”.

Violanews consiglia

Ferrara scrive: “Maxi Olivera&co., l’occasione degli scomparsi”

Maxi Olivera: “Notte di coppa”. Incollato alla tv per vedere il ‘suo’ Peñarol

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy