Prandelli: “La strada è quella giusta. Dobbiamo rispettare la maglia. No a scambi tra scontenti

Il tecnico presenta la partita di domani contro il Cagliari al Franchi

di Gabriele Moschini
Prandelli

Soltanto dopo tre giorni la sconfitta dell’Olimpico, Cesare Prandelli si ripresenta in conferenza stampa per presentare il prossimo appuntamento. Domani alle 18 i viola ospiteranno il Cagliari al Franchi. Ecco le parole del tecnico:

Idea sulle difficoltà della Fiorentina? In questo momento la squadra ha dimostrato di essere squadra. E’ chiaro che giudichiamo solo il risultato, ma dal punto di vista dell’allenatore devo trovare degli aspetti positivi. A mio parere abbiamo fatto un’ottima gara contro una grande squadra che è rimasta sorpresa dal nostro atteggiamento. Non abbiamo avuto paura di affrontarla e riempire l’area con tanti uomini. Questa è la strada che dobbiamo percorrere, correggendo qualcosa nell’ultimo passaggio.

Crescita? Il messaggio è stato chiaro: poche idee ma chiare. Non dobbiamo pensare di fare la partita per 90′. Ma, se noi abbiamo un concetto preciso sul ribaltare le azioni e mettere sempre intensità, possiamo essere pericolosi.

Esuberi richiesti sul mercato: Spesso capita che tu compri un giocatore e pensi di averlo con determinate caratteristiche, ma non compri la testa del giocatore. Il ragazzo può perdere le proprie sicurezze e questo vale per tutte le squadre italiane. Mi sembra che sia un mercato solo di scambi scontenti. E io questi non li voglio fare.

Partita di domani: Dobbiamo aver già capito che questo momento particolare va tenuto stretto, capendo cosa dobbiamo fare o meno. Ci aspetta uno scontro diretto contro una squadra in difficoltà dal punto di vista dei risultati come noi. Dobbiamo rispettare ed onorare la maglia che indossiamo, se la Fiorentina lotta per non retrocedere, dobbiamo lottare per quello.

Su Ribery: Oggi lo proviamo al 100% quindi non sappiamo ancora se lo avremo a disposizione.

Ipotesi delle due punte? Sentite la risposta del Mister

Eysseric: Io sono arrivato e per me si parte tutti sulla stessa linea. Quando vedo giocatori che si impegnano e hanno qualità voglio premiarli

“Effetto” Franchi: Il discorso del pubblico per noi è un argomento difficile da affrontare. Conosciamo bene la nostra storia e il nostro stadio. La pressione del Franchi sugli avversari è fortissima. Per evitare pensieri negativi, dobbiamo avere poche idee, ma chiare e fatte con intensità.

Pezzella: quando uno ha la fascia si deve assumere tutte le responsabilità e German lo sta facendo. Chiaro che ci sono degli errori, ma dal punto di vista della personalità e del carisma sono molto contento del nostro capitano.

Errori di Biraghi: Non è un problema di concentrazione, sono errori di valutazione. L’errore è che spesso hai un pensiero troppo positivo pensando di recuperare la palla ed anticipare l’avversario. Il pensiero deve essere negativo: non devo prendere gol. E’ un aspetto su cui dobbiamo lavorare molto e i giocatori lo sanno.

Centrocampo: Quando hai un giocatore di qualità in mezzo al campo puoi costruire. Però ci sono tanti modi di avere le qualità e lo puoi fare anche nella metà campo avversaria. Ed è quello che le squadre fanno quando manca un regista.

Sul Cagliari e Sottil: Il Cagliari è una delle squadra italiane con più dribbling riusciti e Riccardo rientra tra questi. La preoccupazione deve essere quella di non farsi saltare nell’uno contro uno. Sarà una partita molto impegnativa e difficile

 

55 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. folder - 2 settimane fa

    Maleh;Falco;Zurkowski;Terzic e Cerofolini!Questi stanno già giocando in B.Saranno l’ossatura per la B di un altr’anno con la speranza che l’altra parte della rosa non sia costruita da “sua incompetenza”Pradé!(Spero vivamente di salvarci ma se domani si perde o si pareggia con il Cagliari ci credo poco).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. LupoAlberto - 2 settimane fa

    Allora: gli scontenti devono andare via, va bene, ma supponendo che siano quelli che ora non giocano e considerato che con quelli che giocano fino ad ora siamo destinati alla serie B, mi sembra cha abbiamo bisogno di acquisti che ci aiutino a uscirne fuori. Se non possiamo cercare tra gli scontenti delle altre squadre, dove troviamo dei bravi giocatori contenti che vogliono cambiare squadra per venire da noi? E quali squadre avranno voglia di venderceli, magari senza prenderci per il collo? E chi dovrebbe trovarli? Se poi prima del 20/01 nemmeno cominciamo a acquistarli, quei pochi buoni giocatori contenti ma sul mercato aspetteranno noi? Mi sembra fuori da ogni logica…
    SFV

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Labaroviola - 2 settimane fa

    I giocatori non sono come a FIFA per la PlayStation. Sicuramente tutti noi ci saremmo classificati per l’Europa League con il joystick in mano, per in squadra abbiamo di tutto: Giocatori scontenti, giocatori non adatti , giocatori non funzionali . Chi farebbe meglio? Iachini? Montella? Mourinho? Guardiola? All’inizio del mercato si pensava che con l’arrivo di Bonaventura, Callejon , Martinez Quarta e la conferma di Kouamé (che veniva da un infortunio serio) ci si sarebbe salvati già a gennaio. I problemi che ci sono mi sembra che si possono risolvere solo con una persona buona e brava a livello umano, però con questi problemi e questa rosa non funzionale , chiunque di noi starebbe bestemmiando. La vittoria con la juve è perché ci hanno sottovalutati e noi non avevamo nulla da perdere. Contro la Lazio , statisticamente parlando, ci sono stati più tiri in porta rispetto ad altre partite. Io soffro come un cane a vedere la Fiorentina così, è un c’è la fo a pensare di andare in B. Credo in Prandelli perché un mi rimane altro che fare, però si potrebbe portare un prete a battezzare il Franchi con acqua benedetta , come hanno fatto quelli del Fulham. Forse ritornerebbe il fortino di prima, quando ci s’aveva Comotto terzino destro .

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. SOLOROGER - 2 settimane fa

    Iliicic + Muriel !! Roba da matti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Lusoviola - 2 settimane fa

      impressionante, hai ragione, che giocate!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. SOLOROGER - 2 settimane fa

    Mamma mia Ilicic….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. LoZioCane - 2 settimane fa

    Se questa squadra dimostrasse di essere squadra forse avrebbe più punti. E’ chiaro che poi si guarda ai risultati bè ovvio io ho paura di andare ancora in seie b. Qui hai fatto un ottimo ciclo ma poi negli anni ti sei perso. A fine campionato vederemo se sei stato l’allenatore adatto ma secondo me non sei tranquillo e sereno da un pezzo e stare sulla panchina di una squadra non costruita per salvarsi non aiuta. Finora non ho visto niente di tuo sul campo e giochi in una via di mezzo tra Iachini e Nevio Scala. Speriamo che la salvi sta squadra, e così anche te stesso me lo auguro veramente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Gasgas - 2 settimane fa

    Le solite chiacchiere che ormai ascoltiamo da diversi anni… per poi vedere spettacoli indecenti. Basta non se ne può più.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. claudio.godiol_884 - 2 settimane fa

    La vera malattia dei giocatori è solo la testa. I piedi ce li hanno, alcuni anche buoni, mancano solamente le motivazioni e la voglia di vincere. Una squadra senza questi requisiti non può andare lontano. Prandelli o qualunque altro deve lavorare più su questo che su tattiche inutili, ma deve essere aiutato anche dalla società.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Labaroviola - 2 settimane fa

    Mi sembra che le critiche negative verso Prandelli siano ingiuste. Chi pensa che il mago merlino avrebbe fatto meglio, si sbaglia. La squadra è questa. Lui le idee chiare le ha e le trasmette anche a noi. Purtroppo servono più tempo e alcuni acquisti mirati. Il mercato di gennaio è sempre complicato, quest’anno ancora di più . Uno parla di valorizzare quello che ha perché in giro non c’è tanto di meglio (sul mercato e disponibile a venire alla Fiorentina in queste condizioni). Si rischia di fare come l’anno scorso, di comprare Duncan a 15 milioni e tenerlo in panchina (e venderlo quasi), Cutrone (che due castagne dal fuoco c’è le ha tolte) però già è andato via e fuori dal progetto già stava . Parliamoci chiaro, c’è da arrivare a 40 punti prima possibile, e quest’anno non so nemmeno se bastino per salvarsi. Mi sembra ovvio che dato che allo stadio non si può andare per incitare i nostri giocatori , ci dovremmo sforzare di più a gufare dal divano le altre squadre che stanno nei bassi fondi, sperando che la fortuna ci assista un pochino. Il concetto per me è semplice: FIDUCIA A PRANDELLI INCONDIZIONATA. Fiducia in questa squadra anche, perché cambiare fede è impossibile, una bella tirata d’orecchio a Pradè, e preghiamo che le cose ci vadano meglio, dal punto di vista dei risultati . Forza viola sempre e incondizionatamente

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. ottone - 2 settimane fa

    Allargando un po’ la visuale, ce l’avevamo (io per primo) con la “pareggite” di Pioli e con il “palla lunga e pedalare” di Iachini (l’anticalcio dice qualcuno). Ma di fronte a Montella e Prandelli (quelli che “fanno giocare al calcio”) i primi due oggi sarebbero di molto più idonei a tirarci fuori da questa angoscia infinita.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. TintaUnita - 2 settimane fa

      Non si può voler cambiare allenatore ogni mese, soprattutto rimpiangendo quelli che sono stati appena contestati. Questa schizzofrenia è solo deleterea.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. thedoctor1974 - 2 settimane fa

    Io commenterei solo con una parola: Imperizia

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. SOLOROGER - 2 settimane fa

    C’è ancora tempo per non andare in B!!! Basterebbe smettere di continuare a dire che con un altro allenatore le cose cambierebbero oppure continuare con i discorsi di valorizzare La Rosa che abbiamo!!! Seguiamo Prandelli e cambiamo!! Cambiamo il più possibile. Tanto peggio di questi è difficile fare. Proviamo subito e vediamo se si trova qualche buon giocatore che ci tiri fuori dalla palude….. Con questi non ne usciamo! Basta sparare Du Prandelli che è l’unico che ci mette la faccia!! Sappiamo tutti che la colpa è solo della società che non ha curato ed investito nulla nella squadra! Oggi si pagano le cessioni di tutti i pezzi migliori! Se Commisso avesse confermato Muriel, Veretout, Simeone come alternativa in panchina, se la cessione di Chiesa fosse stata alleggerita dall’arrivo di un gran giocatore e intorno ai migliori avessimo inserito gente giusta oggi non saremmo in queste condizioni! Hanno pensato a tutto tranne che alla squadra! Adesso capisco perché il mitico COSMOS è sparito dal calcio in USA

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. L'Omino di Ferro - 2 settimane fa

    Anche il ministro Speranza a febbraio diceva: “Virus ? E’ tutto sotto controllo !”. 35.000 morti alla prima ondata. E a settembre: “Sono ottimista. Non ci sarà un nuovo lockdown. Ora non è febbraio, sappiamo come intervenire”. Altri 43.000 morti con la seconda ondata che ancora non è finita … E qui uguale … Sono 10 giornate che è ottimista e se non era per quei 15 minuti di Torino eravamo sempre alla ricerca della prima vittoria … Bah … speriamo bene via. Il Cagliari è in crisi nera, se non si vince questa …

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. 29agosto1926 - 2 settimane fa

      Prova gestirla te questa pandemia. Sei bravo tu.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. L'Omino di Ferro - 2 settimane fa

        Io no di certo. Non è il mio lavoro, ma sicuramente quello di un ministro della Sanità. Vai a chiedere a Giappone, Corea del Sud, Nuova Zelanda, Norvegia, Finlandia, Danimarca, Canada, Australia, Vietnam, Thailandia come hanno fatto … Bastava dare retta agli esperti. A febbraio hanno chiuso con 15 giorni di ritardo. A novembre con quasi un mese di ritardo. Con danni alla salute e di riflesso all’economia. Il 23 di ottobre 100 scienziati e professori guidati dal Prof. Parisi scrissero un appello a Conte e Matttarella. INASCOLTATI. Speranza aveva da ultimare il libro (Perché guariremo), ritirato in fretta e furia dagli scaffali.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. ottone - 2 settimane fa

          Allargando un po’ la visuale, ce l’avevamo (io per primo) con la “pareggite” di Pioli e con il “palla lunga e pedalare” di Iachini (l’anticalcio dice qualcuno). Ma di fronte a Montella e Prandelli (quelli che “fanno giocare al calcio”) i primi due oggi sarebbero di molto più idonei a tirarci fuori da questa angoscia infinita.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. ottone - 2 settimane fa

          Mah, mi sembri quello che tanto per fare polemiche va sempre a vedere l’erba più verde del vicino, che poi tanto verde non è. Guarda il Veneto. Sembrava il numero uno come efficienza e ora contagia più di tutti. Speranza anche qui? Sui tuoi paesi “eccellenti”: gli asiatici vanno giù duri. Da noi voglio vedere chi sopporterebbe quei governi. Li vorresti i militari in casa? O grideresti anche te alla “dittatura”? Ed in Giappone il virus è in ripresa…si muove in tutto il mondo, non ci sono “paradisi”. Eppoi, qui da noi c’è Salvini e c’è la Meloni? Vogliamo fare una prova? In tal caso comincio a toccarmi le p… se permetti.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. L'Omino di Ferro - 2 settimane fa

            Se togli Thailandia e Vietnam non ho citato nessuna dittatura. Ma la conosci un po’ di geopolitica ? Poi guarda, sul Veneto sfondi una porta aperta. Andava bene fino a che c’era il prof. Crisanti. Uno dei pochi a capirci qualcosa qui in Italia. Poi, siccome ha detto che il piaceva la sinistra, Zaia lo ha silurato ed ecco i risultati. Speranza ha poi contribuito lasciaddo il Veneto sempre in zona gialla per gli assurdi 21 parametri. Ma gli esperti dicevano che era un errore. Infatti sono stati sostituiti con uno solo, l’RT … da 21 a 1 … che coerenza eh ! Il bello è che se senti gli esperti è sbagliato pure l’RT. Gli amici di Donald poi non li prendo neanche in considerazione …

            Mi piace Non mi piace
        3. L'Omino di Ferro - 2 settimane fa

          Non voglio fare il “Professorone Sotuttoio”, quindi ti consiglio di leggere chi ne sa parecchio più di me e che in questi mesi ci ha sempre indovinato. Leggi l’editoriale di oggi del Messaggero a firma di Luca Ricolfi. Sociologo, giornalista pluripremiato e professore di analisi dei numeri. Ti spiega l’approccio Europeo della mitigazione e quello Orientale della sopprssione. Il primo ha portato morti e danni economici, il secondo pochissimi morti e un’economia con pochissimi danni. Noi ovviamente ci siamo catapultati sul primo, anche se, come dice Ricolfi, ci sono fior di studiosi ed esperti (virologi, epidemiologi, matematici, fisici …) che chiedono al governo di cambiare strada.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. MessaggeroViola - 2 settimane fa

            Un raffronto si può fare solo fra paesi con sistemi ed ordinamenti simili.E,nonostante le similitudini,entrano in gioco fattori (economici e sociali) che fan si che ogni paese faccia storia a se.Impossibile far raffronti con paesi come la Corea del Sud o il Giappone per via dell’efficienza che son stati capaci di costruire in decenni,pur nel sostanzialmente rispetto delle libertà individuali.Va anche detto che chi prende decisioni deve trovare un equilibrio fra esigenze di salute pubblica e tenuta economica,mentre un virologo non si pone tal problema.Credo che si stia facendo il possibile,forse c’è un eccesso di dichiarazioni di esponenti del governo che creano confusione.Saluti

            Mi piace Non mi piace
          2. L'Omino di Ferro - 2 settimane fa

            MessaggeroViola, non mi voglio dilungare e quindi ti consiglio di leggere l’editoriale di Ricolfi di oggi su … Il Messaggero :). E’ illuminante riguardo la questione. La Svezia ad esempio ha sbagliato strategia politica. Come noi. Eppure ha le stesse caratteristiche degli altri paesi scandinavi minimamente colpiti. L’Australia non ha niente di diverso da Usa o UK … eppure la strategia ed il risultato sono stati completamente diversi.

            Mi piace Non mi piace
    2. MessaggeroViola - 2 settimane fa

      Per non parlare dei leader della destra che ancora ad Agosto facevano i capricci per la mascherina.Loro si capaci!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. L'Omino di Ferro - 2 settimane fa

        Quelli poi … sarebbe stato pure peggio !

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. 29agosto1926 - 2 settimane fa

          Dai retta scrivi di calcio.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. L'Omino di Ferro - 2 settimane fa

            Amico di Donald ? Mi dispiace per te …

            Mi piace Non mi piace
          2. 29agosto1926 - 2 settimane fa

            Io vivo all’estero e non sono amici di nessuno ma non sono nemmeno Dio come credi di essere tu
            . Scrivi di calcio che anche lì……

            Mi piace Non mi piace
    3. ottone - 2 settimane fa

      Hai ragione su Prandelli, non ce l’hai sulla pandemia. E’ un caos mondiale, facile parlare.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. L'Omino di Ferro - 2 settimane fa

        Ottone, che sia un caos mondiale è assodato. Però perchè Italia, USA, Francia, Spagna, UK hanno oltre 1000 morti per milione di abitanti e Australia, Nuova Zelanda, Norvegia, Finlandia, Corea del Sud e Giappone sono sotto a 100 ? Ti assicuro che non è questione di fortuna o sfortuna. Leggi, informati e capirai che si poteva fare molto molto meglio. E te lo dico da elettore che ha sempre votato a sinistra. Sono errori gravi che prestano il fianco ad una vittoria della destra populista. E mi girano ancora di più quando ci dicono che è tutto sotto controllo (come ha fatto Speranza a più riprese) e poi invece non è vero un bel niente.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. 29agosto1926 - 2 settimane fa

          Sei troppo bravo. Ti propongo per ministro della salute.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. L'Omino di Ferro - 2 settimane fa

            Bravissimo direi. Sarei sprecato, meglio Presidente del Consiglio.

            Mi piace Non mi piace
  14. Ritornodifiamna - 2 settimane fa

    Una mentalità troppo prevedibile. Bisogna osare di più Prandelli, l’attendismo e la staticità ci sta portando in B.
    AGGREDIRE.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. user-13889043 - 2 settimane fa

    Poche chiacchiere, domani vincere in modo convincente, altrimenti fallimento su tutte le linee.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Antonio da Papiano - 2 settimane fa

    Nessuna domanda su Montiel. Ma perché ??

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Ghibellino viola - 2 settimane fa

    Svegliaaaaaaaaaaaaaa!!!!!!!!!!!! Siete scandalosi!!!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. 29agosto1926 - 2 settimane fa

    Purtroppo la situazione è più complicata di quello che sembra e in varie componenti:

    Presidenza che non ha saputo valutare la complessità del gestire una squadra di calcio in Italia.

    Settore tecnico lasciato in mano a due persone di cui, una non ha assolutamente esperienze calcistiche e, un’altra che oramai ha fatto il suo tempo ed ha una sola qualità che è quella di essere una brava persona.

    Dirigenza, la parola per descriverla è una INUTILI non occorre fare disamine.

    Giocatori, scontenti, immaturi, svogliati e con risentimenti l’uno verso la società, l’altro verso l’allenatore e chissà anche l’uno contro l’altro che spaccano lo spogliatoio.

    Allenatori, dei tre allenatori che abbiamo avuto certamente Prandelli è quello con più esperienza e capacità di risolvere la situazione (non ci credo personalmente) ma tutti e tre non hanno dato niente, per ora, al campo.

    Soluzione? Sarà probabilmente Serie B e forse anche meritata e ampiamente voluta in primis dalla dirigenza.

    Ma era tanto difficile, all’arrivo in Italia, chiedere chi era il massimo intenditore di calcio nel panorama Europeo e, invece di dare 16 milioni a Ribery darli a lui?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. antonio capo d'orlando - 2 settimane fa

      Col senno del poi, hai perfettamente ragione. Io personalmente non pensavo andasse così. Su una cosa mi trovi d’accordo al 100%. Sarà serie B e mi dispiace tanto, come penso dispiaccia anche a Te. Prego Dio che io sbagli previsione, ma ci sono in questo momento tutti i crismi per andarci. FPV

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. 29agosto1926 - 2 settimane fa

        Anche come tanti, ho accolto Rocco come salvatore della patria ed, ancora oggi, lo ringrazio per le sue intenzioni che, ancora credo, siamo state veritiere e oneste. Detto questoha sbagliato molto ed il peggio è che ha voluto continuare a sbagliare anche sugli sbagli già fatti, tipico di chi di è fatto da sé che pensa di poter affrontare tutto. Credo che sarà difficile salvarsi in questo maras ma ma, se ci riusciamo, speriamo che tutto questo abbia insegnato tanto.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. antonio capo d'orlando - 2 settimane fa

          Vedi che quando sei sereno ragioni bene? Scherzo e mi piace tanto farlo! Speriamo di vincere domani, allora passerò un’altra brutta settimana. FPV

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. 29agosto1926 - 2 settimane fa

            Dire cose scomode non vuol dire non essere sereno

            Mi piace Non mi piace
  19. MessaggeroViola - 2 settimane fa

    Temo che domani rivedremo Eysseric e quindi niente due punte dall’inizio.Credo sia il momento di avere un po’ di coraggio nelle scelte perché servono i tre punti,di pareggi con le dirette concorrenti ne abbiamo collezionati a sufficienza.
    Anche riguardo Pezzella è ora di decidere:o è in grado di dare di più o spazio ad altri,M.Quarta per esempio.La stima e la fiducia in Prandelli è immutata ma vorrei da lui più coraggio.Ed anche i giocatori devono assumersi le loro responsabilità:vero che la società ha colpe enormi per questa mediocrità,ma ciò non deve essere un alibi per nessuno.Di veder giocare venti minuti (se va bene) a partita non se ne può più. Saluti e SFV

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. antonio capo d'orlando - 2 settimane fa

      Tu controbatti il parere di una persona dentro i meandri della squadra e vuoi avere ragione. Beato te! FPV

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. MessaggeroViola - 2 settimane fa

        Non controbatto.Esprimo una semplice opinione da tifoso,cosa che fanno un po’ tutti mi pare.
        Tu ti astieni sempre dal commentare le scelte o le dichiarazioni degli allenatori? Non credo proprio. Saluti

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. antonio capo d'orlando - 2 settimane fa

          Vorrei avere delle certezze per risponderTi, ma non le ho. Ho passato parecchi anni negli spogliatoi ed anche allora non riuscivo a capire determinati intrecci. Se non hai uno zoccolo duro attaccato alla maglia, è molto difficile. Di contro se lo zoccolo duro vuole andarsene (come nel nostro caso e Prandelli lo ha capito), sono guai. Sinceramente non riesco a prendermela con società ed allenatore, mi fido solo dell’esperienza di Prandelli per portarci fuori da questo ginepraio. In ogni caso a giugno, tabula rasa e partire da zero, anche in B. Prandelli non può dire ciò che pensa realmente, immedesimiamoci nel suo pensiero e comprendiamolo. SFV

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. Lore97 - 2 settimane fa

    Era quasi impossibile fare peggio dell’anno scorso, ed invece ci stanno riuscendo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. Elmauri - 2 settimane fa

    Premesso che la squadra è quella che è, purtroppo Prandelli è finito già da diversi anni. Stima per l’uomo, ma come allenatore ha fallito ovunque dopo la nazionale (Valencia, Galatasaray. Genoa). Lo hanno preso solo perché ha accettato un contratto di tre mesi, ma ci sta facendo fare la fine del suo Genoa (salvo solo all’ultima giornata con noi, con biscotto). Iachini non sarà Sarri, ma faceva più punti di lui. Visto che è ancora sotto contratto sarà meglio richiamarlo per portarci alla salvezza.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. 29agosto1926 - 2 settimane fa

      Iachini è l’anticalcio!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Elmauri - 2 settimane fa

        Si, ma ci salveremmo di sicuro. Con la situazione attuale ne sei proprio convinto?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. 29agosto1926 - 2 settimane fa

          No, ma non ne sarei nemmeno con Iachini

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Elmauri - 2 settimane fa

            Iachini è un allenatore adatto per squadre che devono salvarsi. L’anno scorso ha raggiunto pienamente l’obiettivo. Prima capiamo che con questa squadra dobbiamo salvarci (senza voli pindarici di gioco spumeggiante), meglio è…

            Mi piace Non mi piace
    2. Giglioviola - 2 settimane fa

      Non dimentichiamoci che Iachini aveva Chiesa: traditore quanto ti pare, ma fra averlo e non averlo in campo la differenza è enorme visto che non abbiamo un sostituto all’altezza!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Labaroviola - 2 settimane fa

      Io prima di parlare metterei a confronto le squadre con cui abbiamo giocato. Iachini ha avuto il girone più facile , e steccato diverse occasioni. Prandelli ha giocato quasi tutte le partite con le prime 8 del campionato. Però chiaro, Iachini ha fatto più punti.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. Dejan - 2 settimane fa

    Senza parole!!!
    “A mio parere abbiamo fatto un’ottima gara contro una grande squadra che è rimasta sorpresa dal nostro atteggiamento. Non abbiamo avuto paura di affrontarla e riempire l’area con tanti uomini”: ho visto un’altra partita eppure credevo fosse Lazio Fiorentina…

    “Mi sembra che sia un mercato solo di scambi scontenti. E io questi non li voglio fare”: giustamente vuole giocatori che sono contenti nelle loro squadre e decidano di venire da noi a lottare per non retrocedere…

    E mi fermo qui, perchè siamo proprio fuori dalla realtà delle cose!
    Con questo modo di ragionare e di vedere la nostra situazione, si retrocede!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. antonio capo d'orlando - 2 settimane fa

      Tu controbatti il parere di una persona dentro i meandri della squadra e vuoi avere ragione. Beato te! FPV

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy