Francesco Brancolini a VN: “Che gioia il debutto di mio fratello. Vi racconto Federico”

Francesco Brancolini a VN: “Che gioia il debutto di mio fratello. Vi racconto Federico”

Francesco Brancolini, fratello di Federico, parla in esclusiva a VN dopo il debutto del giovane portiere in Serie A

di Vincenzo Pennisi

Lo ha sognato, desiderato e voluto, alla fine è arrivato. Federico Brancolini ha fatto il suo debutto in Serie A nella quadrata vittoria della Fiorentina contro il Bologna. Siamo voluti andare a caccia delle emozioni provate nella famiglia Brancolini dopo l’esordio nel massimo campionato italiano di Federico.

Francesco, come avete accolto in casa il debutto di Federico?

In famiglia siamo felicissimi, è un sogno diventato realtà, dietro ci sono tanti sacrifici e siamo felicissimi, deve continuare su questa strada. Questo dovrà essere solo un punto di partenza, lavoro e umiltà sempre

Gli hai detto qualcosa in particolare?

Gli ho fatto i complimenti e gli ho detto semplicemente di continuare a lavorare che i sacrifici alla lunga vengono ripagati, siamo davvero felici

Pensi che Federico possa fare una carriera importante?

È difficile da prevedere, l’unica cosa che mi sento di dire è che la strada è quella giusta, bisogna lavorare con umiltà e determinazione, poi il resto si vedrà.

Ci racconti qualche ricordo del suo approdo a Firenze?

Arrivare in una piazza come Firenze è stato incredibile, non è una cosa da tutti. Stiamo vivendo tutti questo sogno, uno di quelli che culli la sera prima di addormentarti, magari dopo aver terminato la partita al parchetto con gli amici. Eppure non è stato tutto semplice,  Federico è andato via da casa molto giovane, capitava di sentirlo piangere al telefono perché aveva nostalgia di casacome capita a tanti ragazzi di quella età. Il primo anno ha avuto qualche difficoltà in più, è stata un po’ questione di abitudine

Ci racconti come è Federico fuori dal campo?

Fede è un bravissimo ragazzo, generoso, attento al prossimo, è un cuore d’oroIl suo trasferimento a Firenze non ha cambiato la sua bontà, resta la persona diplomatica e decisa che è sempre stato

Che rapporto avete tra fratelli invece?

Come si nota anche dai social siamo molto legati, abbiamo un rapporto forte da fratelli veri, ci aiutiamo e proteggiamo sempre nei momenti del bisogno. Tra di noi parliamo molto e lo facciamo senza filtri, raramente litighiamo, non credo gli convenga molto visto che le poche volte in cui è successo è sempre finito per prenderle…

Eppure anche tu sei portiere…

Esatto, ho fatto le giovanili nel Modena e nel Bologna, adesso gioco in Eccellenza. Mio fratello spesso mi dà consigli utilissimi, l’estate spesso ci capita di allenarci insieme e nel mio piccolo provo a far bagaglio dei suoi suggerimenti. D’altronde quello che deve imparare dall’ altro sono io

 

IL CAPITANO FESTEGGIA BRANCOLINI

 

 

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy