VIDEO – 60 anni fa la beffa di Madrid. Il ricordo: “Rigore inventato, ma no alla VAR”. Juve-Real…

VIDEO – 60 anni fa la beffa di Madrid. Il ricordo: “Rigore inventato, ma no alla VAR”. Juve-Real…

Il 30/05/1957 la partita fu sbloccata al 68°, quando Horn concesse un rigore al Real nonostante il fallo di Magnini su Mateos fosse nettamente fuori dall’area

di Alessio Crociani, @AlessioCrociani

Sessant’anni di gioie, delusioni, trionfi e beffe. Ne è passata di acqua sotto i ponti, eppure quell’amaro in bocca non va via. Il 30 maggio 1957 si consumò una delle ingiustizie più grandi della storia viola: nella cornice di un Bernabeu stracolmo, la Fiorentina uscì sconfitta nella finale di Coppa Campioni per 2-0 contro il Real Madrid. La partita fu sbloccata a 21 minuti dalla fine, quando l’arbitro olandese Leopold Sylvain Horn concesse un rigore al Real Madrid nonostante il fallo di Magnini su Mateos fosse nettamente fuori dall’area. Di Stefano non fallì dagli 11 metri. Al 76′ arrivò anche il raddoppio di Munoz a suggellare il trionfo dei blancos.

Per un ricordo di quella maledetta finale, Violanews.com ha contattato Giuliano Sarti, a difesa della porta viola dal ’54 al ’63: “Ci stavamo comportando bene, poi siamo stati sfortunati sotto l’aspetto delle decisioni arbitrali. Andare in svantaggio per un rigore che non c’era è stato determinante. L’avevamo visto tutti, poi anche i filmati hanno dato torto all’arbitro. E’ stata comunque una bella avventura, tra le più importanti della mia carriera. Quella finale doveva essere la consacrazione dopo lo Scudetto. VAR? Non sono d’accordo, si va verso una perfezione che non serve. Preferisco che ci sia sempre l’errore umano perché è nella nostra natura, nella nostra vita”.

Dura, durissima da digerire per i viola. Così come fu tutt’altro che facile – per usare un eufemismo – metabolizzare gli scandali del 1982 e del 1990, quando la Juventus si portò a casa Scudetto e Coppa Uefa ai danni di una Fiorentina ancora una volta bistrattata dalle scelte arbitrali (e non solo… ). Il destino vuole che a Cardiff, fra quattro giorni, si affronteranno proprio Real Madrid e Juventus nella finale di Champions League 2016/2017: “Per chi farò il tifo? Per nessuna delle due – ha concluso Sarti ai nostri microfoni -. Vorrei solo vedere una bella partita. Io sono rimasto attaccato solo alla Fiorentina, che è la squadra che mi ha fatto nascere, anche da un punto di vista umano”. E voi, simpatizzerete per qualcuno?

7 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Barsine - 3 anni fa

    ha perfettamente ragione isiraider. Che tempi quei tempi. Vediamo però dopo cosa è successo? 1956-57 Fiorentina SECONDA a 6 punti dal Milan. 1966/67 Fiorentina QUINTA a 6 punti dalla Juventus. 1976/77 Fiorentina TERZA a 6 punti dalla Juventus. 1986/87 Fiorentina DECIMA a 4 punti dalla retrocessione. 1996/97 Fiorentina NONA a 20 punti dalla Juventus. 2006/07 Fiorentina SESTA sul campo ma TERZA per punti (73 punti) a 24 punti dall’Inter . 2016/2017 va beh lo sappiamo OTTAVA a 31 punti dalla Juventus! Che dire? Seconti, quinti, terzi, decimi, noni, terzi, noni. Posizione media? SETTIMI! Ma sono statistiche eh …

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Barsine - 3 anni fa

      ah giusto per curiosità, nel 46/47 DICIASSETTESIMI ad un punto dalla retrocessione, nel 36/37 NON PRESENTI IN SERIE A, 26/27 NON PRESENTE IN SERIE A

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. OresteViola - 3 anni fa

        1789-90 Non ancora inventato il gioco del calcio moderno…..

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. isiraider - 3 anni fa

    Questi sono i classici articoli di “distrazione di massa”, utili per i più nostalgici e per il doveroso rispetto della memoria ma utilissimi, sopratutto, per spostare l’attenzione dai nostri attuali problemi e dalla contrapposizione critica società – tifosi. Vero redazione? Gli articoli che danno più fastidio sono subito spostati o cancellati. Il popolo non deve sapere e non deve ragionare con la propria testa! Ritornando alla partita, molti dei giovani che vissero quel magnifico periodo della viola oggi sono anziani e sono disperati da un punto di vista sportivo, quelli di mezzo come me inseguono ancora i brandelli di gloria che hanno assaporato mentre quelli giovani o giovanissimi non sanno niente della nostra storia o la filtrano attraverso i loro modelli di vita e di pensiero. Tutto e subito, come succede su Internet o sui social. Emozioni da bruciare all’istante, quello che è accaduto o che ho provato cinque minuti fa è già passato, cancellato, dimenticato. In ogni caso, per quel che serve, è bene ricordare che vincere a Madrid, contro quel Real, in pieno regime franchista, era praticamente impossibile. Come sarebbe cambiata la nostra storia sportiva in caso di vittoria? Moltissimo, saremmo diventati la squadra di riferimento in Italia e in Europa e per alcuni anni avremmo goduto di tutti i privilegi, gli agi e le facilitazioni riservate alle grandi – grandissime. In un calcio, dove contavano solamente gli incassi al botteghino, i premi sportivi, il mercato estivo e il mecenatismo dei presidenti, potevamo veramente primeggiare per anni! Ad majorem violae gloriam !!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Crjstiano72 - 3 anni fa

    Per quanto riguarda le preferenze sulla finale di quest’anno…..teovo risibile la questione!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Crjstiano72 - 3 anni fa

    A volte mi domando come sarebbe potuta cambiare la ns storia se avessimo vinto quella coppa Campioni! Di sicuro avremmo ricevuto molto piu rispetto anche in Italia e magari qualcuno di quei 5 secondi posti di fila si sarebbe trasfornato in scudetti!
    Adesso saremmo una tra le sole 4 squadre italiane ad aver vinto la massima competizione europea e lei sessant’anni successivi magari altri 4/5 scudetti! Tanta roba! Le vittorie generano vittorie e magari saremmo diventati la Manchester italiana! Manchester è una città non grandissima e neppure ricca ma da una tradizione calcistica fatta di vittorie che hanno generato vittorie e orgoglio!
    Peccato….certi treni non passeranno piu….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. user-2073653 - 3 anni fa

    Sempre contro i gobbi, con l’unica eccezione di quando giocano contro la Roma.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy